Set 282017
 

Il Simposio Sardinia 2017 si svolgerà a Santa Margherita di Pula (Cagliari) dal 2 al 6 ottobre e si occuperà di Waste Management and Landfilling.

I Simposi Sardinia sono stati istituiti nel 1987 con lo scopo di rendere facilmente disponibili e condivisibili le conoscenze e le esperienze nel campo della gestione dei rifiuti e dello scarico controllato. Da allora sono diventati uno dei principali forum di riferimento a livello mondiale per gli esperti del settore che ogni due anni si ritrovano in Sardegna per presentare e discutere nuove strategie e tecnologie in quella che è unanimemente riconosciuta come una delle vetrine più prestigiose per la ricerca nazionale e internazionale.
Nel corso delle edizioni i Simposi hanno testimoniato e contribuito allo sviluppo dei moderni concetti di gestione integrata e smaltimento sostenibile dei rifiuti: non c’è innovazione che negli ultimi venticinque anni non sia stata presentata e discussa durante le conferenze e i numerosi workshop dei Simposi, alcuni dei quali organizzati grazie alla proficua collaborazione con i membri dell’International Waste Working Group.

Segnaliamo in particolare il Workshop  organizzato dal Comitato Tecnico Terreni Contaminati (CTTC), sul tema della gestione dei rifiuti e delle bonifiche nella Terra dei Fuochi.

Il Workshop sarà aperto dagli interventi dell’Onorevole Paolo Russo, già Presidente della Commissione Parlamentare d’inchiesta sul ciclo dei rifiuti e sulle attività illecite ad esso connesse, e del Prof. Raffaello Cossu, Ordinario di Gestione dei Rifiuti all’Università di Padova, che a conclusione dei lavori del CTTC ha curato la stesura del volume “Bonifica dei Terreni Contaminati, Osservazioni critiche, linee guida e proposte normative”, pubblicato dal Sole 24 ore.
Seguiranno altri interventi e un dibattito aperto ai partecipanti, tra alcuni dei principali conoscitori della situazione e delle possibili soluzioni attualmente allo studio per la terra dei Fuochi. Il Generale Giuseppe Vadalà, Commissario straordinario per le discariche abusive, interverrà sul tema degli aspetti normativi e procedurali sulla base della sentenza della Corte di Giustizia dell’Unione Europea. L’ing. Bruno Orrico, Coordinatore della Commissione Ambiente dell’Ordine degli Ingegneri di Napoli, presenterà un’idea innovativa e di basso impatto ambientale in grado di risolvere il problema della eliminazione-recupero delle eco-balle stoccate nel sito di stoccaggio che, con un’ampiezza complessiva di circa 190 ettari, rappresenta di gran lunga il più grande tra i 18 siti di questo tipo presenti in Campania. La prof.ssa Margherita Ferrante, dell’Università di Catania, affronterà il tema sempre scottante della relazione tra tutela dell’ambiente e tutela della salute pubblica.

Programma
Lunedi 2 Ottobre
h.15.30-17.30 e 18.00-19.40
Sessioni H1 (15.30-17.30) e H2 (18.00-19.40)
Presidente: Paolo Russo
La Terra dei Fuochi: Situazione e Soluzioni

Presentano e introducono il Workshop il Prof. Raffaello Cossu e l’On. Paolo Russo

Relazioni introduttive al dibattito:
Gen. Giuseppe Vadalà (Commissario straordinario per le discariche abusive)
La bonifica dei siti di discarica abusivi sul territorio nazionale oggetto della sentenza della Corte di Giustizia dell’Unione Europea: analisi, aspetti normativi e procedure per la definizione del caso
Ing. Bruno Orrico (Ordine degli Ingegneri di Napoli)
La questione ecoballe in Campania
Prof. Margherita Ferrante (Università di Catania)
La gestione integrata dei rifiuti per la tutela della salute e dell’ambiente

Se non sei ancora iscritto e desideri partecipare al convegno clicca qui

 

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar