Programmi laurea magistrale

 

70/LM-0042 - GEOFISICA APPLICATA

Anno Accademico ​2018/2019

Docente
ROBERTO ​BALIA (Tit.)
Periodo
Primo Semestre​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale​
Lingua Insegnamento
ITALIANO​



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[70/86] ​ ​INGEGNERIA PER L'AMBIENTE E IL TERRITORIO [86/00 - Ord. 2016] ​ ​PERCORSO COMUNE660
Obiettivi

Gli obiettivi formativi del corso di Geofisica Applicata sono definiti coerentemente con quanto riportato nella scheda SUA CdS e più in dettaglio,
in accordo con i “Descrittori di Dublino”, gli studenti dovrebbero acquisire le capacità di:
1)dimostrare adeguata conoscenza e comprensione della Geofisica Applicata e dei suoi metodi;
2)applicare le loro conoscenze e le loro capacità di comprendere e di risolvere, in un contesto generale;
3)integrare autonomamente le loro conoscenze ed essere in grado di formulare valutazioni tecniche;
4)comunicare le loro conclusioni in forma corretta;
5) usare le loro capacità d’apprendimento per approfondire lo studio della Geofisica Applicata in modo prevalentemente autonomo.

Prerequisiti

preferibilmente, lo studente dovrebbe aver sostenuto gli esami o almeno aver frequentato i corsi di Fisica e Geologia/Geologia Applicata

Contenuti

Il corso fornisce le basi teoriche e pratiche dei principali metodi geofisici, con particolare riguardo alle applicazioni nei campi dell’Ingegneria per l’Ambiente ed il Territorio e dell’Ingegneria Civile .
Per ogni metodo vengono illustrati i principi fisici e le tecniche di misura, di elaborazione e di interpretazione dei dati.
Nelle esercitazioni si mostrano e descrivono gli strumenti, con esempi di acquisizione ed elaborazione. Il corso si conclude con una esercitazione di un giorno per lo studio di un caso reale.
Metodo gravimetrico: principi e applicazioni. Il campo gravitazionale terrestre; misura relativa del campo gravitazionale; tecniche di esecuzione dei rilievi gravimetrici; correzione ed elaborazione dei dati , calcolo e filtraggio delle anomalie; interpretazione (30 ore).
Metodo magnetico: fondamenti (5 ore).
Metodi elettrici: principi e applicazioni; metodi della resistività: sondaggi elettrici e profili di resistività con dispositivi diversi. Polarizzazione Indotta; La tomografia elettrica) (22 ore.)
Metodi elettromagnetici: Principi; cenni sui metodi GEORADAR, TDEM. Esecuzione delle misure. trattamento dei dati ed interpretazione (3 ore).

Metodi Didattici

60 ore, di cui 48 di lezione e 12 di esercitazione

Verifica dell'apprendimento

La valutazione dello studente prevede una prova scritta (orale solo in casi particolari su richiesta dello studente) su tutti i contenuti del corso. La prova scritta consisterà nel rispondere a una serie di 8 domande (teoria o esercizio) a ciascuna delle quali è attribuito un punteggio da 1 a 4. Il voto finale è espresso in trentesimi e pertanto il punteggio massimo, ottenuto come somma degli otto punteggi parziali, è 32 che equivale a 30 e lode.

Testi

-Reynolds: Introduzione alla geofisica applicata e ambientale. J.Wiley and Sons (England). ISBN 047 1-96802-1;
-Dobrin : Introduction to Geophysical Prospecting, McGraw-Hill, third edition e succ.;
– Sharma P.V. “Environmental and Engineering Geophysics” Cambridge University Press, 1997 e succ.;
– Musset A.E., Khan M.A. “Esplorazione Geofisica del Sottosuolo”, Zanichelli, 2003 e succ;
- Santarato et al., "Lezioni di Geofisica Applicata",libreriauniversitaria.it edizioni, 2015

-Materiale distribuito dal docente

Altre Informazioni

Oltre i testi di riferimento, materiale fornito dal docente (in forma di file e cartaceo)), pratica in laboratorio e sul terreno

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar