Il corso

 

Durata, attività e organizzazione

Il Corso di Laurea interclasse in Beni culturali e Spettacolo  risponde alle esigenze nel territorio di figure professionali nel campo dei Beni culturali e dello Spettacolo, che possano operare oltre che nei tradizionali ambiti dell’archeologia e dell’arte, anche nel settore documentario e librario (archivi, biblioteche, centri di documentazione) e in quello cinematografico, teatrale, televisivo, musicale e dei nuovi media. E’ articolato su tre anni di frequenza. Il conseguimento del titolo di laurea avviene con l’acquisizione di 180 CFU (crediti formativi universitari), conseguiti con il superamento con successo di:

  • 19 esami obbligatori, compresi i CFU a scelta dello studente (12 CFU);
  • idoneità di lingua inglese 1;
  • idoneità seconda lingua straniera (francese 1 o inglese 2 o spagnolo 1 o tedesco 1, 3 CFU);
  • idoneità di informatica (3 CFU);
  • tirocinio (6 CFU);
  • prova finale (9 CFU)

Supporto didattico costante

Personale sempre a disposizione per offrire aiuto nel percorso di apprendimento:

  • Coordinatore di Corso di studio;
  • staff dei docenti titolari dei corsi di insegnamento;
  • Coordinatore didattico del CdS;
  • Tutor didattici dedicati al supporto degli insegnamenti critici;
  • Tutor di orientamento.

Piani di studio

Il corso di laurea interclasse offre due Lauree (L-1 e L-3):

  •  Laurea in Beni culturali (L-1) Piano di studi Archeologico, per il quale il laureato sarà in grado di interpretare le stratigrafie di scavo e i contesti preistorici e storici in rapporto agli insediamenti urbani e rurali; classificare i manufatti dal punto di vista tipologico e cronologico; catalogare e schedare il materiale archeologico; censire le emergenze archeologiche; valutare l’appartenenza agli ambiti produttivi e ai diversi stili artistici;

 

  •  Laurea in Beni culturali (L-1) Piano di studi Storico-artistico, per il quale il laureato possiederà le conoscenze utili ad orientarsi nei diversi ambiti cronologici e storico-artistici, con particolare riferimento alle peculiarità della storia dell’arte in Sardegna. Avrà inoltreacquisito la capacità di lettura dell’opera d’arte secondo la metodologia corretta, anche in rapporto alla valutazione delle alterazioni subite nel corso del tempo;

 

  •   Laurea in Beni culturali (L-1) Piano di studi Archivistico – documentario, per il quale il laureato sarà in grado di collaborare al riordino e alla gestione di un archivio e di collaborare alla catalogazione e gestione di una biblioteca, con il supporto di sussidi informatici. Avrà inoltre acquisito competenze sui fattori di degrado dei materiali scrittori anche in funzione di un approfondimento delle modalità di recupero. Sarà in grado di datare un codice o un documento attraverso gli aspetti paleografici, i segni grafici speciali e la tipologia dei materiali scrittori utilizzati;

 

  • Laurea in  Spettacolo (L-3), si propone di formare una figura che possegga ampie competenze nei vari settori dei beni culturali, del cinema, del teatro e della musica, per il quale il laureato conoscerà i diversi linguaggi di comunicazione e sarà in grado di applicare metodi e tecniche per l’ideazione e l’organizzazione delle diverse forme di spettacolo e per la produzione di materiale multimediale e audiovisivo.

 

Modalità di erogazione

L’attività organizzata dal Corso di Laurea interclasse si articola in lezioni e altre attività formative. Le lezioni dei percorsi formativi opzionali della classe L-1 in Beni culturali sono erogate in modalità convenzionale (lezioni frontali). Per la Laurea in Spettacolo L-3, lo studente potrà optare se iscriversi nella modalità convenzionale o mista. Nella modalità mista i primi due anni del corso sono offerti in modalità telematica e il terzo anno in modalità convenzionale.

 

Accesso alla Laurea Magistrale

Il corso prepara il laureato per l’accesso senza debiti formativi nei Corsi di Laurea Magistrale erogati dalla Facoltà di Studi Umanistici dell’Università degli Studi di Cagliari, rispettivamente in:

  •  Corso di Laurea magistrale interclasse in Archeologia e Storia dell’arte (LM-2/LM-89), per i laureati provenienti dalla classe di laurea L-1 e L-3;
  •  Corso di Laurea magistrale in Storia e società (LM – 84), per i laureati provenienti dalla classe di laurea L-1;
  • Corso di Laurea magistrale in Scienze della produzione multimediale (LM-65), per i laureati provenienti dalla classe di laurea L-3.

 

Profili professionali

Il CdL prepara alle professioni di:

  • Assistenti di archivio e di biblioteca;
  • Organizzatori di fiere, esposizioni ed eventi culturali;
  • Tecnici dell’organizzazione della produzione radiotelevisiva, cinematografica e teatrale;
  • Tecnici delle biblioteche;
  • Tecnici dei musei.

 

Mobilità internazionale (Erasmus+)

Allo scopo di migliorare il livello di internazionalizzazione del percorso formativo, il corso di studi incoraggia gli studenti a svolgere periodi di studio all’estero, anche sulla base di rapporti convenzionali di scambio con Università presso le quali esista un sistema di crediti facilmente riconducibile al sistema ECTS (European Credit Transfer System). Le opportunità di studio all’estero sono rese note agli studenti attraverso appositi bandi di selezione. Agli studenti selezionati potranno essere concessi contributi finanziari in forma di borse di mobilità, assegnate in genere nel quadro del Programma comunitario Erasmus+.

 

 

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar