Programmi dei corsi

 

FA/0078 - ELEMENTI DI BIOSTATISTICA

Anno Accademico ​2019/2020

Docente
LUCA ​FRIGAU (Tit.)
Periodo
Primo Semestre​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale​
Lingua Insegnamento




Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[60/70] ​ ​BIO-ECOLOGIA MARINA [60/70-00 - Ord. 2015] ​ ​PERCORSO COMUNE324
Obiettivi

Il corso si prefigge l’obiettivo di fornire allo studente le nozioni di base della statistica al fine di fornire strumenti e metodologie indispensabili all’analisi dei dati e all’inferenza statistica.
Alla fine del corso, lo studente sarà in grado di conoscere i principali indicatori utilizzati per l’analisi descrittiva dei dati. Lo studente sarà inoltre capace di comprendere cosa significa effettuare un campionamento e ottenere delle stime derivanti da metodi di inferenza statistica, oltre ad essere capace di utilizzare correttamente lo strumento del test statistico.
Coerentemente con gli obiettivi formativi del Corso di Laurea in Bio-Ecologia Marina, i risultati dell’apprendimento attesi sono altresì declinabili in base a tutti i Descrittori di Dublino, secondo lo schema seguente:

1) Conoscenza e capacità di comprensione. Il corso si basa sullo studio della statistica descrittiva e inferenziale per analizzare i dati e compiere previsioni al fine di fornire strumenti utili per le attività di analisi dei dati.
2) Capacità di applicare conoscenza e comprensione. I modelli statistici oggetto delle lezioni saranno applicati in aula. L'obiettivo è rendere gli studenti in grado di comprendere gli strumenti statistici e di saperli utilizzare nel corso della loro attività professionale.
3) Autonomia di giudizio. Durante le lezioni gli studenti saranno chiamati, attraverso l'analisi di dati reali ad assumere decisioni derivanti dall'utilizzo di strumenti statistici.
4) Abilità comunicative. Gli studenti saranno stimolati ad intervenire in aula attraverso l’analisi di casi-studio per i quali dovranno indicare le metodologie statistiche più corrette da utilizzare, quali variabili debbano essere considerate nell’analisi dei dati, quali risultati siano stati ottenuti. Gli studenti dovranno essere capaci di supportare e motivare le proprie opinioni con le conoscenze statistiche acquisite. Impareranno a realizzare un report statistico e a presentarlo ai loro colleghi in aula.
5) Capacità di apprendimento. L’analisi di casi-studio, le lezioni teoriche e le attività integrative permetteranno di migliorare e perfezionare le capacità di apprendimento degli studenti anche nel prosieguo della loro carriera accademica e professionale.

Prerequisiti

Concetti e metodi sviluppati nel corso di Matematica e Statistica.

Contenuti

- Parte I La statistica descrittiva
Il disegno sperimentale; Il campionamento; La scala di misurazione delle risposte; Rappresentazione grafica dei dati; Le misure di tendenza centrale; Le misure di Variabilità; Gli indici di forma; La correlazione lineare; La regressione lineare.

- Parte II L’inferenza statistica
La variabile casuale normale; La variabile casuale binomiale; La variabile casuale Chi-quadro; La variabile casuale T di Student; La variabile casuale F di Fisher; I test di ipotesi; Il Chi-quadro Test; Il metodo esatto di Fisher; Log-likelihood ratio; Binomial Test sulla Proporzione; McNemar Test; Il T-test; Il Wilcoxon rank Test; Il Welch’s Test; Il Mann-Whitney U Test; I Paired Samples T-tests; L'Anova I; L'Anova II.

Metodi Didattici

Lavagna ed eventuali lucidi durante le lezioni frontali. Uso del computer durante le esercitazioni.

Verifica dell'apprendimento

Il livello di apprendimento sarà verificato attraverso una prova orale. Gli studenti che sosteranno l'esame entro l'appello di febbraio, potranno preparare un report nel quale esporre i risultati di una elaborazione su dati reali, da poter illustrare durante la prova orale.

Coerentemente con i descrittori individuati negli obiettivi formativi, verranno valutate:
1) la chiarezza nell'esprimere i contenuti teorici della statistica descrittiva e inferenziale.
2) la capacità di rielaborare i concetti e di spiegarli anche attraverso l’analisi di database e report statistici (valutazione capacità di applicare conoscenza e comprensione).
3) la capacità di scegliere quale metodologia statistica sia corretta e quali indicatori sia più opportuno utilizzare, motivando la scelta e valutando i risultati ottenuti (valutazione autonomia di giudizio).
4) la chiarezza espositiva, la capacità di analisi e di esposizione dei risultati (valutazione abilità comunicative).
5) la conoscenza della statistica descrittiva e inferenziale oggetto d'esame (valutazione capacità di apprendimento).
Il punteggio della prova d’esame è espresso in trentesimi. L’intervallo di attribuzione del voto finale va dai 18/30 ai 30/30. Uno studente otterrà una votazione prossima al 18 quanto mostrerà un livello di conoscenza elementare della materia, ovvero quando lo studente conosce la statistica descrittiva e inferenziale e presenta un minimo di capacità di analisi dei risultati. Al contrario uno studente otterrà una valutazione prossima al 30/30, con eventuale lode, quando sarà capace di analizzare il database, individuare in maniera corretta le variabili, individuare la corretta metodologia da applicare, quando inoltre sarà capace di comprendere la statistica inferenziale e le sue implicazioni.

Testi

Dispense messe a disposizione dal docente sulla sua pagina web.

Altre Informazioni

Essendo una disciplina con numerosi risvolti pratici e diverse implicazioni operative, è fondamentale approcciare lo studio della Statistica con atteggiamento critico, valutando di volta in volta le motivazioni alla base dell’applicazione dell’uno o dell’altro metodo nonché i collegamenti, concettuali e operativi, tra i vari argomenti in programma.
Si consiglia di frequentare quanto più possibile le lezioni, poiché il docente evidenzierà i collegamenti tra i vari strumenti statistici illustrandone i vantaggi e gli svantaggi relativi alla loro applicazione, proprio al fine di favorire, in tal modo, una migliore comprensione degli argomenti in programma.
Si consiglia, inoltre, di partecipare attivamente alla lezione prendendo appunti e richiedendo subito ulteriori spiegazioni laddove un argomento non appare completamente chiaro. La comprensione degli argomenti deve essere immediata e completa. Essendo i diversi argomenti tra loro interrelati, non è utile né tantomeno consigliabile tralasciare, neanche momentaneamente, alcune parti del programma.
Infine, in virtù di quanto detto, è importante studiare i diversi argomenti di volta in volta, mantenendo la preparazione individuale al passo con le spiegazioni del docente.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar