Programmi dei corsi

 

60/57/13 - FISIOLOGIA GENERALE

Anno Accademico ​2016/2017

Docente
IOLE ​TOMASSINI BARBAROSSA (Tit.)
Periodo
Primo Semestre​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale​
Lingua Insegnamento




Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[60/57] ​ ​BIOLOGIA [57/00 - Ord. 2012] ​ ​PERCORSO COMUNE868
Obiettivi

Il corso di Fisiologia Generale si prefigge di fornire allo studente lezioni teorico e pratiche per l'acquisizione delle conoscenze di base sulle funzioni integrate e coordinate degli apparati e sui meccanismi funzionali di controllo con lo scopo di comprendere e prevedere i meccanismi omeostatici che contribuiscono alla sopravvivenza di un individuo.
-Conoscenza e capacità di comprensione
Acquisizione di competenze mediante lezioni teoriche sugli aspetti funzionali. Le conoscenze acquisite verranno verificate mediante una prova finale orale.

- Capacità di applicare conoscenza e comprensione.
Il corso di Fisiologia Generale fornisce allo studente competenze applicative di tipo metodologico e strumentale per analisi biologiche con particolare riferimento agli ambiti biomolecolare e neurobiologico.

- Autonomia di giudizio.
Il corso di Fisiologia Generale induce lo studente alla riflessione sulle conoscenze teoriche acquisite e stimola le sue capacità critiche per formulare giudizi autonomi sulla valutazione dei dati sperimentali.
Autonomia dello studente nella valutazione della didattica.

-Abilità nella comunicazione
Il corso di Fisiologia Generale contribuisce all’apprendimento del linguaggio scientifico che permette allo studente di argomentare in maniera precisa e rigorosa su temi di fisiologia con interlocutori specialisti e non specialisti.

-Capacità di apprendere
Il corso di Fisiologia Generale fornisce le conoscenze di base sulle funzioni coordinate degli apparati e sui meccanismi funzionali di controllo con lo scopo di comprendere e prevedere i meccanismi omeostatici che contribuiscono alla vita di un individuo.

Prerequisiti

Solida conoscenza di base di Anatomia e Biochimica

Contenuti

Funzioni cellulari (4 ore):

Sistemi fisiologici di controllo:
Messaggeri chimici e Sistema endocrino (6 ore)
Ormoni, sintesi, rilascio, trasporto e meccanismi d’azione. Effetti sulle cellule bersaglio. Controllo del rilascio ormonale.

Sistema nervoso (20 ore).
Neuroni e cellule gliali. Canali di membrana. Potenziali bioelettrici. Fibre mieliniche e amieliniche. Sinapsi elettriche e chimiche. Organizzazione funzionale del sistema nervoso. Riflessi e funzioni nervose superiori. Recettori e sistemi sensoriali. Sistema nervoso autonomo. sistema somatomotore.

Funzione muscolare (4 ore).
Proprietà del muscolo scheletrico, liscio e cardiaco e meccanismi di controllo. Eventi molecolari della contrazione muscolare.

Funzione cardio-circolatoria (6 ore).
Il sangue: Plasma e liquido interstiziale, globuli rossi, globuli bianchi, piastrine ed emostasi.
Il cuore: funzione del miocardio di lavoro e del sistema di conduzione, ciclo cardiaco, gettata cardiaca e sua regolazione. Il sistema circolatorio: circolo sistemico e circolo polmonare. Flusso ematico nei vari distretti circolatori e sua regolazione.

Funzione respiratoria (6 ore).
Funzioni delle vie aeree. Meccanica respiratoria e ventilazione polmonare. Controllo nervoso e chimico della ventilazione. Aria alveolare. Scambio gassoso nei polmoni e nei tessuti. Trasporto dei gas nel sangue.

Funzione renale (6 ore)
Ultrafiltrazione; riassorbimento, secrezione, escrezione. Bilancio idro-salino. Equilibrio acido-base. Controllo nervoso-umorale della funzione renale. Funzione endocrina del rene.

Funzione gastrointestinale (4 ore)
Motilità, secrezione. Digestione e assorbimento. Controllo nervoso ed ormonale.

Laboratorio
Rilievi funzionali gustativi ed olfattori (4 ore)
Rilievo di attività bioelettrica (4 ore)
Valutazione degli effetti di molecole biologicamente attive (4 ore)

Metodi Didattici

8 CFU: 56 ore di lezione frontale + 12 ore di laboratorio

Verifica dell'apprendimento

L''apprendimento delle competenze acquisite dallo studente sulla fisiologia di base degli apparati e sui meccanismi funzionali di controllo con particolare riferimento agli aspetti morfo-funzionali, chimici e biochimici, cellulari e molecolari verrà verificata tramite un colloquio orale. Il voto sarà attribuito in base alla valutazione dell''apprendimento acquisito dallo studente da parte del docente titolare del corso.

CRITERI DI VALUTAZIONE
Giudizio finale
Il voto finale tiene conto di vari fattori:
Qualità delle conoscenze, abilità, competenze possedute e/o manifestate:
a) appropriatezza, correttezza e congruenza delle conoscenze
b) appropriatezza, correttezza e congruenza delle abilità
c) appropriatezza, correttezza e congruenza delle competenze
Modalità espositiva:
a) Capacità espressiva;
b) Utilizzo appropriato del linguaggio specifico della disciplina;
c) Capacità logiche e consequenzialità nel raccordo dei contenuti;
e) Capacità di collegare differenti argomenti trovando i punti comuni e istituire un disegno generale coerente, ossia curando struttura, organizzazione e connessioni logiche del discorso espositivo;
f) Capacità di sintesi anche mediante l’uso del simbolismo proprio della materia e l’espressione grafica di nozioni e concetti, sotto forma per esempio di formule, schemi, equazioni.
Qualità relazionali:
Disponibilità allo scambio e all’interazione con il docente durante il colloquio.
Qualità personali:
a) spirito critico;
b) capacità di autovalutazione.

Di conseguenza, il giudizio può essere:
a) Sufficiente (da 18 a 20/30)
Il candidato dimostra poche nozioni acquisite, livello superficiale, molte lacune. capacità espressive modeste, ma comunque sufficienti a sostenere un dialogo coerente; capacità logiche e consequenzialità nel raccordo degli argomenti di livello elementare; scarsa capacità di sintesi e capacità di espressione grafica piuttosto stentata; scarsa interazione con il docente durate il colloquio.
b) Discreto (da 21 a 23)
Il candidato dimostra discreta acquisizione di nozioni, ma scarso approfondimento, poche lacune; capacità espressive piú che sufficienti a sostenere un dialogo coerente; accettabile padronanza del linguaggio scientifico; capacità logiche e consequenzialità nel raccordo degli argomenti di moderata complessità; più che sufficiente capacità di sintesi e capacità di espressione grafica accettabile.
c) Buono (da 24 a 26)
Il candidato dimostra un bagaglio di nozioni piuttosto ampio, moderato approfondimento, con piccole lacune; soddisfacenti capacità espressive e significativa padronanza del linguaggio scientifico; capacità dialogica e spirito critico ben rilevabili; buona capacità di sintesi e capacità di espressione grafica piú che accettabile.
d) Ottimo (da 27 a 29)
Il candidato dimostra un bagaglio di nozioni molto esteso, ben approfondito, con lacune marginali; notevoli capacità espressive ed elevata padronanza del linguaggio scientifico; notevole capacità dialogica, buona competenza e rilevante attitudine alla sintesi logica; elevate capacità di sintesi e di espressione grafica.
e) Eccellente (30)
Il candidato dimostra un bagaglio di nozioni molto esteso e approfondito, eventuali lacune irrilevanti; elevate capacità espressive ed elevata padronanza del linguaggio scientifico; ottima capacità dialogica, spiccata attitudine a effettuare collegamenti tra argomenti diversi; ottima capacità di sintesi e grande dimestichezza con l’espressione grafica.
La lode si attribuisce a candidati nettamente sopra la media, e i cui eventuali limiti nozionistici, espressivi, concettuali, logici risultino nel complesso del tutto irrilevanti.

Testi

Fisiologia Autore: CL Stanfield Edizione: Edises
Fisiologia, Berne – Levy, Ambrosiana.
Fisiologia Umana, Rhoades & Panzer, Piccin.

Altre Informazioni

Per ottenere la massima efficacia didattica nel corso di fisiologia generale il docente utilizza diagrammi anatomici che riproducono in maniera riassuntiva le strutture anatomiche che lo studente deve conoscere per comprendere i concetti di fisiologia, illustrazioni e fotografie a colori di alta qualità, schemi di facile interpretazione, diagrammi di flusso per rappresentare in maniera intuitiva relazioni causa-effetto. Alla fine di ogni lezione vengono schematizzati i concetti di base illustrati durante la lezione.