Il Corso di Laurea

 

Le pagine che seguono sono il contenuto delle parti pubbliche della Scheda Unica Annuale (SUA) del Corso di Studi in Biologia, reperibili anche su Universitaly (link)

[60/57] ​ ​BIOLOGIA

Facoltà di ​BIOLOGIA E FARMACIA

Ordinamento
BIOLOGIA
Durata
3 ​Anni
Crediti
180
Tipo di Corso
Corso di Laurea
Normativa
D.M. 270/2004
Classe di Laurea
L-13 - Classe delle lauree in Scienze biologiche
Sedi Didattiche
Cagliari - Università degli Studi​
Sito del Corso
Accedi alla pagina web del Corso ​
Elenco Insegnamenti per Percorso/Curriculum
PERCORSO COMUNE - Ordinamento 2012


Requisiti di accesso


Titoli
- Titolo di Scuola Superiore​


Coordinatore
ANTONIO ​PUSCEDDU
apusceddu@unica.it


Date e Scadenze


Leggi il Manifesto generale degli studi

Contribuzione studentesca


Leggi il Regolamento contribuzione studentesca

Tassa per la partecipazione ai test di ammissione ai Corsi di studio Euro 23,05
Studenti in corso - Contributo onnicomprensivo annuale da Euro 319,30 a Euro 2.978,50 in funzione dell'ISEE e dei CFU acquisiti
Studenti fuori corso - Contributo onnicomprensivo annuale da Euro 335,27 a Euro 4.567,75 in funzione dell'ISEE, dell'anno di fuori corso e dei CFU acquisiti
Imposta di bollo Euro 16
Tassa regionale ERSU per reddito complessivo familiare superiore a Euro 25.000 Euro 140
Sono previsti esoneri totali dal pagamento delle tasse o parziali (contributo calmierato e riduzioni), indicati nel Regolamento contribuzione studentesca che è opportuno consultare.

Informazioni generali


Accesso ad ulteriori studi

Corsi del Secondo Ciclo

Status professionale conferito dal titolo

Il percorso della Laurea in Biologia ha lo scopo di assicurare ai neolaureati un adeguato impianto culturale e metodologico di base finalizzato prioritariamente al proseguimento degli studi fornendo gli strumenti necessari per affrontare, ad un livello di approfondimento più avanzato, le problematiche relative alle Scienze della Vita. Il percorso, comunque, non impedisce l'accesso diretto al mondo del lavoro e alla professione, sebbene privilegi l'accesso alle lauree magistrali della Classe LM-6 e di altre classi affini.
Al compimento degli studi viene conseguita la laurea in Biologia, Classe delle lauree in Scienze Biologiche. Poiché il Biologo è una figura professionale riconosciuta, per il laureato di I livello è prevista l'iscrizione all'Albo B dell'Ordine Nazionale dei Biologi (Biologo-junior), previo superamento di un Esame di Stato.

Caratteristiche prova finale

Per essere ammesso alla prova finale, denominata esame di laurea, lo studente dovrà aver acquisito almeno 172 crediti come dettagliati nel prospetto dell'offerta formativa.
La prova finale consiste nella predisposizione e discussione di una relazione scritta (elaborato finale) in lingua italiana o inglese che descriva le abilità tecnico-operative acquisite durante il tirocinio interno, svolto sotto la supervisione di un docente della Classe.

Conoscenze richieste per l'accesso

Per l'ammissione al corso di Laurea vengono richieste conoscenze biologiche, chimiche, fisiche e matematiche a livello di scuola superiore, riportate di seguito. Tali conoscenze richieste per l'accesso verranno accertate attraverso una prova di ammissione obbligatoria strutturata mediante quiz a risposta multipla.

Biologia
Cellule procariote ed eucariote, organizzazione e funzioni. Metabolismo cellulare: glicolisi e respirazione cellulare. Flusso di energia e di materia nei sistemi viventi. Riproduzione e genetica, cromosomi, mitosi, meiosi, leggi di Mendel, gruppi sanguigni umani. Evoluzione e diversità delle forme viventi: teorie di Darwin, selezione naturale, classificazione degli esseri viventi, riproduzione e sviluppo. Biologia animale: apparati digerente, respiratorio, circolatorio, urogenitale, endocrino e nervoso. Biologia vegetale: cellule e tessuti vegetali. Fotosintesi clorofilliana. Struttura e funzione della foglia, della radice e del fusto. Ecologia: concetto di ecosistema.

Chimica
Leggi fondamentali della chimica (Lavoisier, Proust e Dalton). Classificazione periodica degli elementi. Le interazioni fra ioni ed il legame covalente. Reattività, ossidi acidi e basici, ossiacidi, idracidi, basi e sali. Concetto di mole, reazioni chimiche e loro bilanciamento. Il trasferimento degli elettroni. Unicità del carbonio. Molecole alifatiche ed aromatiche. I gruppi funzionali. Zuccheri, lipidi e proteine, enzimi ed acidi nucleici.

Fisica
Sistemi di unità di misura. Definizione di quantità scalari e vettoriali. Definizione di velocità e accelerazione. Concetto di forza e i principi della dinamica. Legge di gravità. Definizione di energia cinetica ed energia potenziale per un campo gravitazionale uniforme. Definizione di densità e pressione. Concetto di temperatura. Conoscenza di grandezze fisiche fondamentali come la velocità della luce e la carica di un elettrone. Costituenti elementari della materia. Struttura elementare dell'atomo.

Matematica
Operazioni aritmetiche elementari tra numeri. Conversione di una frazione in numero decimale e viceversa. Distinzione fra insiemi numerici: naturali, interi, razionali e reali. Proprietà formali delle operazioni: commutativa, associativa e distributiva. Espressioni contenenti potenze. Definizione di logaritmo di un numero in una base generica. Riconoscere il grado dei polinomi anche in più variabili. Operazioni algebriche fondamentali sui polinomi e le potenze di un binomio. Espressioni razionali fratte anche in più variabili. Equazioni e disequazioni in una incognita di 1° e 2° grado. Proprietà geometriche elementari delle principali figure piane; calcolare la lunghezza di una circonferenza, l'area del cerchio ed i volumi di: cubo, parallelepipedo, piramide, cilindro, cono e sfera. I teoremi di Talete, di Pitagora e di Euclide e problemi di geometria elementare. Significato geometrico delle funzioni seno, coseno e tangente e le principali formule trigonometriche.

Titolo di studio rilasciato

Laurea in Biologia

Lingua/e ufficiali di insegnamento e di accertamento della preparazione

ITALIANO

Abilità comunicative

Acquisizione di adeguate competenze e strumenti per la comunicazione in lingua italiana e in lingua straniera(inglese), nella forma scritta e orale, e mediante l'utilizzazione di linguaggi grafici e formali (abilità acquisite in tutti gli insegnamenti curriculari); di abilità anche informatiche attinenti alla elaborazione e presentazione di dati (abilità acquisite in corsi del primo e del terzo anno e durante il Tirocinio formativo); della capacità di lavorare in gruppo; di organizzare e presentare informazioni su temi biologici d'attualità. I docenti stimoleranno tali capacità in modo interattivo a livello di lezioni frontali, di attività di laboratorio e in sede di esame. Per la lingua inglese è prevista la verifica di idoneità. La verifica delle capacità comunicative avverrà con gli esami curricolari e con l'esame di laurea.

Autonomia di giudizio

Acquisizione di consapevole autonomia in ambiti relativi alla valutazione e interpretazione di dati sperimentali, alla sicurezza in laboratorio e alla valutazione della didattica mediante attività in laboratorio previste come parte integrante degli insegnamenti teorici e come attività autonoma e guidata prevista durante il Tirocinio formativo, ai principi di deontologia professionale e all'approccio responsabile nei confronti delle problematiche bioetiche. L'acquisizione dell'autonomia di giudizio verrà valutata rilevando la capacità dello studente di elaborare individualmente e rielaborare le conoscenze conseguite nei singoli insegnamenti e le capacità e qualità del lavoro durante il Tirocinio e l’attività per la preparazione della prova finale. La verifica dei risultati conseguiti verrà effettuata con gli esami di profitto e con l’esame di laurea.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione

Area Generica
Capacità di applicare conoscenza e comprensione in termini di acquisizione di competenze applicative multidisciplinari per l'analisi biologica, di tipo metodologico, tecnologico e strumentale mediante esercitazioni e attività di laboratorio relative:
- negli insegnamenti del primo anno, alla manualità di base di laboratorio, al riconoscimento e classificazione degli organismi viventi, al riconoscimento di preparati istologici animali e vegetali, all'analisi statistica;
- negli insegnamenti del secondo anno, al riconoscimento e classificazione degli organismi animali e analisi della biodiversità; all'analisi a livello citologico, molecolare, fisiologico, ambientale; alle metodologie biochimiche, biomolecolari e informatiche.
- negli insegnamenti del terzo anno, all'analisi della biodiversità; all'analisi a livello molecolare, microbiologico, fisiopatologico, ambientale; alle metodologie biomolecolari e biotecnologiche; alle procedure metodologiche e strumentali ad ampio spettro per la ricerca biologica.
Le conoscenze acquisite per le attività di laboratorio, prevalentemente a posto singolo, saranno accertate e valutate mediante prove in itinere e prova finale, scritte e/o orali.
Le conoscenze acquisite durante il Tirocinio formativo sono accertate da un docente supervisore, verificate e valutate in sede di esame di laurea previa discussione di una relazione scritta (elaborato finale) che descriva le abilità tecnico-operative acquisite.

Discipline biologiche di base
Botanica Generale
Lo studente acquisirà competenze che gli permetteranno di affrontare problemi applicativi nel campo della biologia vegetale avendo acquisito esperienza metodologica e strumentale in: preparati istologici vegetali a fresco; tecniche di base di colorazione istologica; analisi morfologiche.

Citologia e Istologia Animale
Durante le attività in laboratorio (con frequenza obbligatoria) gli studenti svilupperanno competenze sull’utilizzo del microscopio ottico e degli atlanti istologici al fine di identificare e classificare i tessuti animali.
Attraverso le esercitazioni pratiche gli studenti applicheranno le conoscenze teoriche acquisite durante il corso ed in particolare vedranno i passaggi per l’allestimento di un vetrino per la microscopia ottica e effettueranno uno striscio di sangue di pesce

Zoologia Generale e Biodiversità animale
Acquisizione di competenze in materia di classificazione e riconoscimento di taxa animali mediante analisi morfolologiche comparative, identificazione e classificazione di esemplari rappresentativi dei vari taxa animali.

Biochimica
Lo studio della struttura, proprietà, funzione e interazioni delle biomolecole fornisce competenze fondamentali per acquisire capacità applicative delle metodologie di base in biologia.

Biologia Molecolare
Procedure per l’analisi e il controllo della qualita’ e igiene dell’ambiente e degli alimenti; Metodologie biochimiche, biomolecolari e biotecnologiche; Procedure metodologiche e strumentali ad ampio spettro per la ricerca biologica.

Discipline matematiche, fisiche e informatiche
Abilità informatiche
A tutti coloro che non possiedono una certificazione ECDL e non intendono conseguirla, viene richiesto di dimostrare le proprie abilità informatiche sostenendo un Placement test di Informatica per il quale bisogna superare prove equivalenti a quelle previste per la certificazione ECDL per i cinque moduli seguenti:
Concetti teorici di base
Uso del computer e gestione dei file
Elaborazione testi
Foglio elettronico
Reti informatiche (Internet – Posta Elettronica)

Matematica e Statistica
In primo luogo lo studente dovrà acquisire le capacità per saper affrontare un problema scientifico utilizzando gli strumenti matematici. Più in particolare: capacità di riconoscere e rappresentare le rette e le coniche; capacità di descrivere il grafico qualitativo di una funzione; capacità di utilizzo delle successioni nei fenomeni di crescita; capacità di utilizzo delle funzioni statistiche elementari; capacità di analisi dei dati sperimentali tramite gli strumenti statistici.

Fisica
Sviluppo delle capacita' di problem solving. Basilari nozioni sull'effettuazione di misure e problematiche ad esse correlate.

Discipline chimiche di base
Chimica Generale ed Inorganica e Laboratorio di Chimica
Gli argomenti sono affrontati in modo che lo studente, approfondendo il metodo scientifico, possa affrontare le problematiche di natura chimica. Verranno, inoltre, acquisite le competenze di base per lavorare in un laboratorio: norme di sicurezza, conoscenza ed uso della vetreria e di piccola strumentazione quale bilance elettroniche, pH-metri, conduttimetri ed uno spettrofotometro UV-visibile. Verranno acquisite le nozioni e le tecniche operative per la preparazione di soluzioni a titolo noto e per la loro analisi qualitativa e quantitativa.
Verranno acquisite le competenze basilari per la presentazione e la comprensione dei dati sperimentali utilizzando le corrette unità di misura, le cifre significative, l’incertezza sperimentale e mediante l’uso del metodo dei minimi quadrati per la costruzione delle rette.

Chimica Organica
Durante l’intero arco del corso si cercherà di stimolare l’apprendimento non mnemonico ma anche il pensiero critico con discussioni ed esercitazioni al fine che gli stessi siano in grado di:
- Affrontare i problemi passo per passo sfruttando il metodo che viene insegnato per studiare la Chimica Organica.
- Interpretare e razionalizzare le reazioni organiche in termini di mec-canismo di reazione, sulla base delle fondamentali correlazioni struttura-reattività, utilizzando un approccio metodologico scientifico in modo da applicarlo anche al campo delle discipline biologiche.


Discipline botaniche, zoologiche, ecologiche
Botanica Sistematica
Lo studente acquisirà competenze che gli permetteranno di affrontare problemi applicativi nel campo della biologia vegetale avendo acquisito esperienza metodologica e strumentale in identificazione e classificazione di piante; allestimento di campioni d’erbario; collezioni in vivo e in vitro di piante; analisi della biodiversita’.

Anatomia Comparata
Attività pratiche autonome e guidate per la sistematizzazione delle conoscenze di Anatomia Comparata mediante lo studio, in coppia o in piccoli gruppi, di materiale anatomico didattico ed esemplificativo.

Ecologia
Analisi della biodiversità - Rilievo di parametri mesologici e tecniche di campionamento ecologico.

Fisiologia Vegetale
Il corso si propone di fornire le conoscenze essenziali dei meccanismi fisiologici alla base della vita delle piante. La specificità della Morfologia e Fisiologia vegetale, rispetto ad altri corsi, deriva in primo luogo dal suo oggetto di studio, la pianta-modello, che si differenzia dagli altri organismi viventi per la propria organizzazione strutturale e lo stretto rapporto con l’ambiente. Per questo motivo ben poco di quanto avviene nell’animale, al di là della comunanza delle basi fisiche e biochimiche, trova piena rispondenza nelle piante, che devono disporre di una grande varietà di vie metaboliche e biosintetiche che, oltretutto, possono variare a seconda delle circostanze e delle situazioni ambientali. I diversi argomenti vengono affrontati mettendo in evidenza le relazioni struttura-funzione e le peculiarità delle strategie adattative delle piante rispetto a quelle degli animali.
Lo studente acquisirà le conoscenze di base della vita delle piante anche mediante semplici esercitazioni di laboratorio relative agli argomenti trattati nelle lezioni teoriche.

Microbiologia Generale
Le conoscenze teoriche della biologia dei batteri e dei virus forniscono competenze fondamentali per acquisire capacità applicative di base di tipo metodologico, procedurale e strumentale dei laboratori di microbiologia, sia in ambito diagnostico che sperimentale.

Genetica
Conoscenza generale delle metodologie utilizzate nell’analisi genetica. Capacità di determinare la modalità di eredità dei caratteri in alberi genealogici ed incroci programmati, di stimare la probabilità di trasmissione alla discendenza e il grado di associazione tra geni. Utilizzo di test statistici per verificare la significatività di dati sperimentali. Analisi genetica a livello di popolazione. Acquisizione di metodologie di base per l’analisi del DNA e dei suoi polimorfismi.

Discipline fisiologiche e biomediche
Anatomia Umana
Attività pratiche autonome e guidate per la sistematizzazione delle conoscenze di Anatomia Umana mediante:
- lo studio, in coppia o in piccoli gruppi, di materiale anatomico didattico ed esemplificativo (modelli anatomici mobili e smontabili, ossa, scheletro);
- lavoro individuale al microscopio ottico per l’osservazione e il riconoscimento induttivo di preparatiistologici dei diversi organi del corpo umano colorati con metodiche convenzionali, al fine di distinguere tra i diversi tipi cellulari e tessuti e di assegnare ad ogni struttura le caratteristiche morfologiche corrispondenti.

Fisiologia Generale
Il corso fornisce allo studente competenze applicative di tipo metodologico e strumentale per analisi biologiche con particolare riferimento agli ambiti biomolecolare e neurobiologico.

Attività formative affini o integrative
Farmacologia Generale
Il corso fornisce allo studente le basi necessarie per potere meglio comprendere e rendere applicative le nozioni impartite dalle discipline precedenti e da quelle dei corsi successivi.

Igiene
Il corso fornisce allo studente competenze applicative di tipo metodologico e strumentale per un corretto approccio epidemiologico ai problemi di salute/malattia nella popolazione e per la prevenzione delle malattie nel singolo e nelle collettività, con particolare riferimento ad
analisi biologiche in campo ambientale.

Patologia Generale
Il corso sarà integrato con esercitazioni pratiche che consentiranno allo studente di acquisire alcune nozioni fondamentali della diagnostica di laboratorio in relazione alla determinazione di markers di rischio cardiovascolare e del processo aterosclerotico.

Abilità linguistiche

Il corso fornisce allo studente gli strumenti per poter formulare una serie di espressioni e frasi –come dare e chiedere informazioni su argomenti familiari e abituali di tipo personale-; scrivere semplici testi coerenti e ordinati logicamente; individuare e riconoscere termini basilari della Biologia.

Ulteriori attività formative
Il Tirocinio prevede un periodo di formazione, con una valenza in CFU specifica per ciascun corso di laurea della Classe, da trascorrere presso laboratori di ricerca afferenti all’Università sotto la supervisione di un docente (Tutore universitario) o presso laboratori esterni, pubblici o privati. Qualora lo studente scelga di frequentare un laboratorio esterno, allo scopo viene stipulata apposita convenzione fra l’Università e l’Azienda ospitante e viene identificato un responsabile quale supervisore (Tutore aziendale). In ogni caso, un docente della Classe deve essere il supervisore universitario delle attività di Tirocinio. Per le modalità di svolgimento del Tirocinio si rimanda a quanto riportato sull’apposito Regolamento Tirocini (http://corsi.unica.it/biologia/tirocini/).

Capacità di apprendimento

Acquisizione di capacità che favoriscano lo sviluppo e l'approfondimento continuo delle competenze, con particolare riferimento alla consultazione di materiale bibliografico, alla consultazione di banche dati e altre informazioni in rete, alla fruizione di strumenti conoscitivi di base per l'aggiornamento continuo delle conoscenze (abilità acquisite in tutti gli insegnamenti curriculari).
Tali capacità verranno valutate attraverso forme di verifica continua durante le singole attività formative e verranno esplicitate e verificate con la preparazione e la discussione dell’elaborato finale per il quale è prevista una ricerca bibliografica su argomenti specifici inerenti la biologia.

Conoscenza e comprensione

Area Generica
Acquisizione di competenze mediante lezioni teoriche sulle discipline di base, caratterizzanti e affini ed integrative relative:
- negli insegnamenti del primo anno, ai fondamenti di chimica, matematica, statistica e fisica e agli aspetti cellulari, morfologici/funzionali, chimici/biochimici;
- negli insegnamenti del secondo e del terzo anno, alla biologia dei microrganismi e degli organismi animali e vegetali; agli aspetti biochimici, cellulari/molecolari, morfologici/funzionali, evoluzionistici, ecologico-ambientali; ai meccanismi relativi a riproduzione e sviluppo e all'ereditarietà; ai fondamenti di informatica.
Le conoscenze acquisite verranno verificate:
- per gli insegnamenti monodisciplinari mediante una prova finale scritta e/o orale;
- per gli insegnamenti articolati in moduli coordinati (Chimica Generale e Laboratorio di Chimica, Anatomia Umana e Comparata, Botanica Generale e Botanica Sistematica, Zoologia) mediante una prova finale scritta e/o orale valutata collegialmente dai docenti titolari;
- per le abilità linguistica ed informatica mediante la verifica delle attestazioni di idoneità relative.

Discipline biologiche di base
Botanica Generale
Lo studente dovrà acquisire nozioni di base sui fondamenti di biologia evolutiva e riproduttiva dei vegetali nonchè conoscenze sulla struttura e funzione degli organuli della cellula vegetale, sulla istologia e sulla organografia delle piante vascolari.

Citologia e Istologia animale
Lo studente dovrà acquisire conoscenze di base sulle caratteristiche generali della cellula procariotica ed eucariotica e sui tessuti animali. Lo studente dovrà inoltre conoscere le caratteristiche del microscopio ottico e le principali tecniche istologiche ed essere in grado, utilizzando le conoscenze acquisite, di riconoscere e descrivere i principali tessuti animali.

Zoologia Generale e Biodiversità animale
Acquisizione di conoscenze di base sulla biologia animale: meccanismi evolutivi, principi di nomenclatura scientifica, tassonomia e classificazione animale, strategie riproduttive. Conoscenza delle caratteristiche distintive morfo-funzionali dei principali gruppi animali, della tassonomia e filogenesi dei taxa.

Biochimica
Conoscenza delle biomolecole, ovvero di quei composti organici di cui sono costituiti gli organismi viventi, composti organici che sono il prodotto di attività biologiche. Comprensione dei meccanismi mediante i quali le cellule trasformano l’energia. Conoscenza di-struttura, proprietà, funzione, interazioni e metabolismo delle biomolecole.

Biologia Molecolare
Biologia dei microrganismi; Biologia degli organismi animali; Biologia degli organismi vegetali; Aspetti chimici/biochimici; Aspetti cellulari/molecolari; Aspetti evoluzionistici; Aspetti ecologici/ambientali.

Discipline matematiche, fisiche e informatiche
Abilità Informatiche
Agli studenti che, in ingresso al corso di laurea in Biologia, possiedono la certificazione ECDL (European Computer Driving Licence) “Core Level” o superiore, o la conseguono durante il corso dei propri studi, vengono riconosciuti 3 CFU.

Matematica e Statistica
Una buona conoscenza del calcolo vettoriale nel piano. Capacità di riconoscere e rappresentare le rette e le coniche. Conoscenza del calcolo differenziale. Capacità di descrivere il grafico qualitativo di una funzione. Conoscenza delle funzioni statistiche elementari. Capacità di analisi dei dati sperimentali tramite gli strumenti statistici.

Fisica
Lo studente deve apprendere le nozioni di base della fisica classica per saper interpretare secondo il metodo scientifico razionale (galileiano) basilari e semplici fenomeni naturali fondamentali, sapendo dare una descrizione quantitativa di alcune semplici situazioni concrete, proposte attraverso esercizi, coinvolgenti semplici moti, forze, energia, meccanica dei fluidi, termodinamica, elettromagnetismo, circuiti e ottica geometrica. Durante il corso si farà continuo riferimento a situazioni coinvolgenti semplici sistemi biologici secondo il punto di vista della fisica moderna.

Discipline chimiche di base
Chimica Generale ed Inorganica e Laboratorio di Chimica
L’insegnamento si propone di trasmettere le conoscenze di base della Chimica Generale ed Inorganica, in particolare i principi termodinamici e cinetici che regolano le reazioni chimiche. Tali conoscenze saranno impiegate nell’attuazione di semplici esercitazioni di laboratorio.

Chimica Organica
Capire la disposizione spaziale delle strutture carboniose e assegnare alle più semplici il nome in base alla nomenclatura IUPAC.
Mettere in relazione la varietà e il numero elevato delle sostanze organiche determinato dalla capacità di concatenarsi degli atomi di carbonio.
Saper rappresentare graficamente le strutture mediante le convenzioni più comunemente usate ed assegnare la configurazione assoluta ai centri stereogenici.
Comprendere le caratteristiche fisiche e il comportamento chimico dei principali gruppi funzionali presenti nei composti organici.
Affrontare lo studio della Chimica Biologica, della Biologia Molecolare, della Farmacologia dal punto di vista dei meccanismi di reazione, del meccanismo di azione dei catalizzatori (enzimi in Chimica Biologica) e della trasformazione reciproca dei vari gruppi funzionali.
Affrontare le problematiche connesse con l’uso di composti organici.


Discipline botaniche, zoologiche, ecologiche
Botanica Sistematica
Lo studente dovrà acquisire i principi fondamentali della tassonomia e della nomenclatura scientifica; il concetto di specie e di biodiversità; i metodi e principi della biosistematica; la capacità di utilizzare la metodologia per la determinazione dei principali gruppi sistematici.

Anatomia Comparata
Lezioni teoriche pianificate per guidare lo studente all’acquisizione di conoscenze di base sulle strutture anatomiche dei diversi gruppi di vertebrati, in una visione evoluzionistica.

Ecologia
Aspetti ecologici ed ambientali.

Fisiologia Vegetale
Il corso si propone di fornire le conoscenze essenziali dei meccanismi fisiologici alla base della vita delle piante. La specificità della Morfologia e Fisiologia vegetale, rispetto ad altri corsi, deriva in primo luogo dal suo oggetto di studio, la pianta-modello, che si differenzia dagli altri organismi viventi per la propria organizzazione strutturale e lo stretto rapporto con l’ambiente. Per questo motivo ben poco di quanto avviene nell’animale, al di là della comunanza delle basi fisiche e biochimiche, trova piena rispondenza nelle piante, che devono disporre di una grande varietà di vie metaboliche e biosintetiche che, oltretutto, possono variare a seconda delle circostanze e delle situazioni ambientali. I diversi argomenti vengono affrontati mettendo in evidenza le relazioni struttura-funzione e le peculiarità delle strategie adattative delle piante rispetto a quelle degli animali.

Microbiologia Generale
Conoscere le peculiarità di struttura, metabolismo, fisiologia e biologia molecolare dei procarioti e dei virus, comprendendo differenze e similitudini con i microorganismi eucariotici, nonché aspetti fondamentali delle loro interazioni con gli organismi superiori, animali e vegetali, e con l’ambiente. Comprendere l’importanza dell’avanzamento delle conoscenze sulla biologia dei microorganismi per il continuo sviluppo delle biotecnologiche microbiologiche.

Genetica
Conoscenza e comprensione dei meccanismi della trasmissione ereditaria e della ricombinazione genica, delle relazioni esistenti tra genotipo e fenotipo, dei meccanismi di controllo della espressione genica negli eucarioti, e delle basi molecolari della variabilità genetica e dell’evoluzione biologica.

Discipline fisiologiche e biomediche
Anatomia Umana
Lezioni teoriche pianificate per guidare lo studente all’acquisizione di conoscenze di base sulla conformazione e struttura del corpo umano nei suoi aspetti macroscopici e microscopici.

Fisiologia Generale
Il corso permette allo studente di acquisire competenze teoriche e operative sulla fisiologia degli apparati e dei meccanismi funzionali di controllo con particolare riferimento agli aspetti morfofunzionali, chimici e biochimici, cellulari e molecolari ed evoluzionistici.

Attività formative affini o integrative
Farmacologia Generale
Lo studente dovrà acquisire conoscenze dei principì di Farmacologia Generale acquisendo il concetto di farmaco quale mezzo per lo studio della funzione cellulare attraverso la sua interazione con il bersaglio molecolare. Acquisirà inoltre le nozioni sugli effetti e sui meccanismi d’azione delle diverse classi di farmaci quali, ad esempio, quelli attivi sul sistema simpatico/parasimpatico, quelli attivi sul sistema cardiocircolatorio, respiratorio e digerente, farmaci antiinfiammatori, analgesici, nonché quelli che agiscono sul sistema endocrino e sulle patologie neurodegenerative. Lo studente dovrà acquisire anche nozioni relative al concetto di tossicodipendenza e degli effetti delle varie sostanze d’abuso. Infine, lo studente acquisirà il concetto dell’utilizzo di molecole (farmaci) capaci di modificare selettivamente la funzione dei vari organi acquisendo informazioni sui principali meccanismi associati ai processi biologici.

Igiene
Il corso prende in esame le metodologie di misura della salute e delle malattie nella collettività, l'epidemiologia e la profilassi delle malattie infettive e non infettive, l'impiego degli indicatori come strumenti di valutazione della sicurezza ambientale ed alimentare, l'educazione sanitaria, la principale legislazione su problemi di sanità pubblica e l'organizzazione sanitaria nazionale ed internazionale.

Patologia Generale
L’oggetto dello studio che viene sviluppandosi nel corso è il Processo Patologico, ovvero le situazioni anomale che si discostano da quegli equilibri che permettono il normale “fisiologico” svolgersi dei fenomeni biologici (Omeostasi). Il fenomeno patologico viene studiato in base agli stimoli capaci di provocarlo (Eziologia), ed allo studio di quei momenti dinamici che si realizzano in seguito allo stimolo (Patogenesi) che si manifestano con un’alterazione morfo-funzionale. Il corso si svolgerà quindi portando lo studente a ragionare su quelle variazioni che si manifestano in situazioni patologiche quali le lesioni da cause chimiche e fisiche, l’infiammazione, l’immunopatologia ed i processi neoplastici.

Abilità linguistiche
Conoscenza della Lingua Inglese equivalente o superiore al livello B1, indicato dal Quadro Comune di Riferimento per le lingue - Consiglio d’Europa.


Gli studenti dovranno possedere una conoscenza e competenza linguistico-comunicativa a livello B1 , indicato dal Quadro Comune di Riferimento per le lingue - Consiglio d’Europa (QCER), per poter comprendere non soltanto ‘i punti essenziali di messaggi chiari in lingua standard su argomenti familiari’ (vedi ‘scala globale’, livello B1, QCER) ma anche una gamma di termini che sono essenziali per comunicare i principi fondamentali della Biologia.

Agli studenti con una conoscenza della Lingua Inglese equivalente o superiore al livello B1 vengono riconosciuti 3 CFU.
Esistono due possibilità per attestare la conoscenza dell'Inglese richiesta:
• Lo studente, iscritto al primo anno del corso di laurea in Biologia, possiede già una certificazione internazionale riconosciuta valida dall'Ateneo che lo attesta;
• Lo studente consegue la certificazione durante il corso degli studi (link al Riconoscimento certificazioni lingua inglese).
Tutti gli studenti iscritti al primo anno che non producono una certificazione di conoscenza in ingresso sosterranno, durante il primo semestre di attività didattica, un primo test di verifica dell’idoneità linguistica nella data indicata dal calendario esami del corso di laurea: coloro che si posizionano al livello B1 o superiore ottengono la certificazione necessaria per il riconoscimento dell’idoneità linguistica. Gli studenti che non raggiungono il livello di conoscenza linguistica richiesto dovranno frequentare durante il secondo semestre del primo anno le lezioni dell’insegnamento di Abilità linguistica, alla fine delle quali si potrà sostenere nuovamente il test di verifica dell’idoneità linguistica, secondo le date indicate nel calendario esami.


Ulteriori attività formative
Il Tirocinio formativo è, di norma, il completamento della formazione dello studente. Il TIrocinio e la Prova finale sono inquadrati in un’unica attività formativa di tipo integrato. La scelta dell’attività di Tirocinio, comprovata dall’attestazione di impegno di un docente della Classe ad accettare lo studente per lo svolgimento dello stesso, costituisce parte integrante del piano di studio.

Sbocchi occupazionali e professionali previsti per i laureati

Biologo junior preposto all'applicazione ed esecuzione con autonomia tecnico-professionale di protocolli di tipo citologico/istologico, biochimico, genetico, farmacologico e microbiologico, nei laboratori di analisi biologiche, alimentari e ambientali e di procedure tecnico-sperimentali in laboratori di ricerca nell'ambito della scienze della vita.
Il corso di laurea in Biologia intende far acquisire ai laureati i profili professionali propri delle professioni tecniche delle scienze della vita così come risultano dalla classificazione delle professioni ISTAT conferendo le competenze per accedere alla qualifica di Biologo junior.
Gli sbocchi occupazionali attesi, per i quali l'Ordine professionale dei Biologi ha creato delle commissioni permanenti di orientamento, riguardano l'accesso a strutture pubbliche e private di analisi biologiche e ambientali e a servizi nei settori bio-sanitario, microbiologico-virologico, biologico molecolare, della tutela dei beni culturali, alimentare e biotecnologico, cosmetologico, citologico e istologico, della gestione del rapporto sviluppo/qualità dell'ambiente e del territorio, della prevenzione/conservazione/ripristino dell'ambiente e della biodiversità, dell'igiene/sicurezza/qualità, della procreazione assistita.

Competenze associate alla funzione

Biologo junior preposto all'applicazione ed esecuzione con autonomia tecnico-professionale di protocolli di tipo citologico/istologico, biochimico, genetico, farmacologico e microbiologico, nei laboratori di analisi biologiche, alimentari e ambientali e di procedure tecnico-sperimentali in laboratori di ricerca nell'ambito della scienze della vita.
Capacità di mettere a punto e svolgere
a) protocolli analitico-strumentali connessi alle indagini biologiche;
b) procedure tecnico-analitiche in ambito citologico/istologico, biomolecolare, biomedico anche finalizzate ad attivita' di ricerca;
c) procedure tecnico-analitiche e di controllo in ambito ambientale e di igiene delle acque, dell'aria, del suolo e degli alimenti;
d) procedure tecnico-analitiche in ambito biochimico, microbiologico, genetico e farmacologico.

Funzione in contesto di lavoro

Biologo junior preposto all'applicazione ed esecuzione con autonomia tecnico-professionale di protocolli di tipo citologico/istologico, biochimico, genetico, farmacologico e microbiologico, nei laboratori di analisi biologiche, alimentari e ambientali e di procedure tecnico-sperimentali in laboratori di ricerca nell'ambito della scienze della vita.
Messa a punto e svolgimento di analisi di laboratorio, organizzazione ed esecuzione dei campionamenti, messa a punto e svolgimento di saggi biologici specifici nell'ambito di gruppi di ricerca e sviluppo.

Descrizione obiettivi formativi specifici

I laureati in Biologia devono acquisire aggiornate ed equilibrate conoscenze di base teoriche e pratiche dei settori fondamentali della biologia finalizzate al proseguimento degli studi in corsi di secondo livello dell'Unione Europea, privilegiando l'accesso ai corsi di Laurea Magistrale della Classe LM-6. Nel rispetto dei principi dell'armonizzazione Europea, le competenze in uscita acquisite dai laureati in Biologia rispondono agli specifici requisiti individuati dalla Tabella Tuning predisposta a livello nazionale (Collegio dei Biologi Università Italiane-CBUI; http://www.cbui.unito.it ) per la classe L-13. La Tabella Tuning-sede Cagliari contiene il dettaglio delle competenze sviluppate e verificate per ciascuna unità didattica.

In particolare i laureati in Biologia devono acquisire:
- una conoscenza di base delle discipline matematiche, informatiche, fisiche e chimiche necessaria ad apprendere i contenuti delle diverse discipline biologiche e le metodologie di indagine biologica;
- una adeguata preparazione nei diversi ambiti delle scienze biologiche con particolare riferimento: agli aspetti morfofunzionali inerenti la citologia, l'istologia, l'anatomia e la fisiologia vegetale ed animale, uomo compreso; alla biologia degli organismi e dei microrganismi a livello cellulare e molecolare ed ai meccanismi di ereditarietà; alla filogenesi e tassonomia degli organismi vegetali ed animali, e alle loro interazioni con l'ecosistema; ai meccanismi della patogenesi e dell'azione dei farmaci, ai fondamenti di igiene;
- conoscenze metodologiche in diversi ambiti di indagine biologica con particolare riferimento alla chimica, agli aspetti morfofunzionali degli organismi vegetali ed animali, compreso l'uomo, alla biologia dei microrganismi e degli organismi a livello funzionale e molecolare, all'ereditarietà e alla contaminazione ambientale;
- competenze operative di tecnologie biologiche in ambito morfofunzionale, microbiologico, biomolecolare, applicate sia in ambiti di ricerca che di analisi;
- la capacità di applicare il metodo scientifico nell'indagine biologica ed essere in grado di ottenere e analizzare dati sperimentali in modo autonomo, inserendoli nelle problematiche scientifiche trattate;
- abilità comunicative per lo scambio di informazioni generali nell'ambito dei diversi aspetti della biologia e conoscenza della lingua inglese;
- capacità critica di valutare i propri saperi al fine di aggiornarli con gli opportuni strumenti conoscitivi.

La didattica è articolata in lezioni frontali, esercitazioni pratiche, corsi di laboratorio e un tirocinio interno svolto presso i laboratori dell'Università o presso laboratori esterni, pubblici o privati, convenzionati con l'Università. Il percorso formativo comprende tutti gli undici settori scientifico-disciplinari appartenenti alla discipline biologiche di base e caratterizzanti per complessivi 94 CFU, da 14 CFU appartenenti alle discipline matematiche e fisiche di base, da 18 CFU appartenenti alle discipline chimiche di base e da 28 CFU appartenenti alle discipline caratterizzanti fisiologiche e biomediche.
All'interno del percorso formativo sono previsti 20 CFU di attività pratiche di laboratorio distribuite negli ambiti chimico (6 CFU) e biologico (14 CFU). Sono inoltre previsti 3 CFU di abilità linguistica (Inglese) e 3 CFU di abilità informatiche, 12 CFU di corsi a scelta dello studente e 9 CFU di tirocinio e prova finale. Al fine di poter effettuare eventuali rimodulazioni dopo il primo triennio di attivazione, l'ordinamento didattico è stato formulato in intervalli di crediti.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar