Prova Finale

 

Per conseguire la laurea magistrale lo studente deve acquisire 120 crediti formativi (CFU). La durata normale del corso di laurea è di due anni.

Per accedere alla prova finale lo studente deve presentare domanda attraverso procedura on line entro le scadenze previste dall’Ateneo per ciascuna sessione.

La prova finale consiste nella discussione di un elaborato (tesi di laurea), risultato di un lavoro di approfondimento personale del candidato preparato con la supervisione di un Docente Relatore; l’elaborato sarà discusso nelle sessioni di laurea (estiva, autunnale, straordinaria) anche sulla base di un motivato giudizio di un Docente Correlatore.

L’argomento della tesi di laurea sarà relativo a una disciplina scelta dal laureando, con congruo anticipo, fra quelle seguite nel Corso di Studio. Per la tesi lo studente approfondirà criticamente una questione, dimostrando rigore metodologico e capacità autonoma di giudizio. Le argomentazioni da lui addotte dovranno essere sostenute da ampie ricerche e i risultati dovranno essere esposti con chiarezza e rigore: la tesi dovrà dunque avvalersi di una bibliografia ampia e aggiornata e lo studente dovrà essere in grado di utilizzare linguaggi specialistici e uno stile di scrittura adeguato.

Nella redazione della tesi di laurea il laureando dovrà mostrare la capacità di utilizzare effettivamente le competenze acquisite, nonché il raggiungimento degli obiettivi formativi trasversali relativi alla capacità di comunicazione, auto-apprendimento e autonomia di giudizio.

È data libertà nella scelta della lingua per la redazione dell’elaborato (italiano o inglese), fatta eccezione per i laureandi dell’indirizzo in International Management che, ovviamente, predisporranno l’elaborato e procederanno alla successiva discussione esclusivamente in lingua inglese.

In seduta di laurea, il laureando dovrà esporre l’argomento della tesi ed eventualmente rispondere alle osservazioni del relatore, del correlatore o di altri membri della Commissione, argomentando le scelte fatte nel corso del suo lavoro, le cui fasi di svolgimento sono state garantite dal docente relatore, il quale, nella seduta di laurea, relaziona alla Commissione sui risultati raggiunti.

La prova finale si svolge in seduta pubblica.

Le Commissioni giudicatrici esprimono la loro valutazione in centodecimi e possono, all’unanimità, concedere al candidato il massimo dei voti con lode.

Il voto finale parte dal punteggio base dello studente (media ponderata esami) e tiene conto di ulteriori elementi, tra cui la carriera e l’eventuale periodo trascorso all’estero (Erasmus).

La proclamazione è contestuale alla prova finale, al termine della stessa.

 

Altre informazioni utili:

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar