Profili Professionali

 

In fase di riprogettazione del corso di studio, di concerto con il Comitato di Indirizzo, sono stati definiti in modo più puntuale e preciso i diversi curricula e le conseguenti figure professionali. Queste informazioni sono disponibili nel regolamento didattico e nel quadro A2.a della SUA CDS.

 

Specialista nella gestione delle imprese e nella loro creazione

 Funzione in un contesto di lavoro: Lo specialista nella gestione delle imprese e nella loro creazione:

  • Utilizza i principi e le metodologie necessarie per definire e implementare un’efficace strategia d’impresa
  • Applica sistemi di misurazione della performance aziendale
  • Predispone piani di marketing e di comunicazione
  • Svolge attività di supporto all’imprenditore nella definizione della business idea e nel suo successivo sviluppo
  • Predispone business plan
  • Elabora progetti di sviluppo d’impresa
  • Supporta l’imprenditore nel passaggio generazionale
  • Analizza l’impresa attraverso tecniche miste (Balance Scorecard)
  • Effettua le attività di valutazione e selezione del personale
  • Monitora, raccoglie e organizza dati statistici
  • Valuta gli investimenti e le forme di finanziamento
  • Valuta vincoli e opportunità delle disposizioni normative relative alle società
  • Analizza, esamina e interpreta le informazioni necessarie per formulare pareri e proposte su questioni finanziarie
  • Applica i metodi e utilizza gli strumenti matematico statistici per l’analisi dei dati economico-aziendali
  • Interpreta dati matematico-statistici riguardanti la localizzazione delle imprese, l’innovazione tecnologica e la diffusione della conoscenza
  • Utilizza software specialistici per le analisi quantitative dei fenomeni economici

Competenze associate alla funzione: Lo specialista nella gestione delle imprese e nella loro creazione possiede:

  • Capacità di predisporre modelli e piani d’impresa
  • Capacità di sviluppare attività legate all’innovazione e allo sviluppo tecnologico
  • Capacità di predisposizione e gestione di progetti
  • Capacità di definire la progettazione organizzativa
  • Capacità di definire strategie di segmentazione di mercato e valutazione delle opportunità
  • Capacità di definire strategie di sviluppo dimensionale d’impresa
  • Capacità di analizzare il settore del mercato e il posizionamento dell’impresa
  • Capacità di analizzare il bilancio e trarne le informazioni necessarie per definire la pianificazione strategica
  • Capacità di redigere ed elaborare report contabili e finanziari
  • Capacità di valutare e scegliere tra le diverse fonti di finanziamento disponibili
  • Capacità di lettura e comprensione dei dati statistici per l’elaborazione di analisi di mercato
  • Capacità di costruire e interpretare i modelli strategici delle imprese
  • Capacità di usare gli strumenti per la pianificazione del passaggio generazionale
  • Capacità di comprensione delle norme e delle nozioni fondamentali del diritto societario
  • Capacità di erogare consulenza direzionale e strategica
  • Capacità di creare e/o supportare team imprenditoriali impegnati nella nascita di una nuova impresa

Sbocchi professionali: Lo specialista nella creazione e gestione d’impresa potrà operare all’interno di:

– imprese private di qualsiasi dimensione e comparto economico in qualità di specialista di funzione o general manager, esperto di marketing, specialista della funzione organizzazione e risorse umane, consulente direzionale, consulente organizzativo, esperto a supporto del passaggio generazionale delle imprese familiari;

– imprese di nuova costituzione in qualità di startupper o consulente esterno;

– imprese private e pubblica amministrazione in qualità di progettista;

– agenzie di comunicazione e pubblicità;

– studi di consulenza aziendale e fiscale.

**********

Junior manager e consulente di imprese internazionali

Funzione in un contesto di lavoro: il junior manager e consulente di imprese internazionali:

  • Utilizza i principi e le metodologie necessarie per la selezione dei mercati obiettivo e per la misurazione e previsione della domanda internazionale
  • Valuta gli investimenti e le forme di finanziamento
  • Valuta vincoli e opportunità delle disposizioni normative nazionali e internazionali relative alle società
  • Analizza, esamina e interpreta le informazioni necessarie per formulare pareri e proposte su questioni finanziarie e legali
  • Applica i metodi e utilizza gli strumenti matematico statistici per l’analisi dei dati economico-aziendali
  • Utilizza metodologie e strumenti per implementare e valutare le scelte strategiche di aziende operanti in contesti internazionali
  • Applica le tecniche di marketing per il lancio internazionale di nuovi prodotti
  • Predispone piani di marketing e progetta e realizza ricerche di marketing internazionale
  • Interpreta dati matematico-statistici riguardanti la localizzazione delle imprese, l’innovazione tecnologica e la diffusione della conoscenza
  • Interpreta e analizza i sistemi di corporate governance
  • Utilizza software specialistici per le analisi quantitative dei fenomeni economici
  • Valuta gli impatti della competizione internazionale sui processi aziendali, sulle strutture e sugli investimenti
  • Riconosce le variabili di contesto che condizionano le decisioni delle imprese internazionali
  • Applica le tecniche e gli strrumenti per la gestione e la diffusione dell’innovazione in un contesto globale

Competenze associate alla funzione: Il junior manager e consulente di imprese internazionali possiede:

  • Capacità di sviluppare attività legate all’innovazione e allo sviluppo tecnologico
  • Capacità di valutare e scegliere tra le diverse fonti di finanziamento disponibili
  • Capacità di definire la strategia di internazionalizzazione
  • Capacità di predisposizione di ricerche e  piani di marketing internazionale
  • Capacità di operare in contesti multi-culturali
  • Capacità di scegliere le opportunità derivanti dal mercato internazionale
  • Capacità di redigere piani di sviluppo d’impresa per i mercati globali
  • Capacità di lettura e comprensione dei dati statistici per l’elaborazione di analisi di mercato
  • Capacità di definire le strategie di ingresso nei mercati obiettivo

Sbocchi professionali: Il junior manager e consulente di imprese internazionali potrà operare all’interno di:

– imprese private di qualsiasi dimensione e comparto economico che operano nei mercati internazionali in qualità di junior manager e consulente strategico

– imprese private di qualsiasi dimensione e comparto economiche che intendono operare nei mercati internazionali, in qualità di consulente per lo sviluppo d’impresa e d export manager

 **********

Consulente esterno in materia amministrativa, societaria e tributaria e dottore commercialista

 Funzione in un contesto di lavoro: Il consulente esterno in materia amministrativa, societaria e tributaria e dottore commercialista:

  • Utilizza i principi e le metodologie necessarie per definire e implementare un’efficace strategia d’impresa
  • Applica sistemi di misurazione della performance aziendale
  • Predispone piani di marketing e di comunicazione
  • Supporta l’imprenditore nel passaggio generazionale
  • Effettua le attività di valutazione e selezione del personale
  • Monitora, raccoglie e organizza dati statistici
  • Valuta gli investimenti e le forme di finanziamento
  • Valuta vincoli e opportunità delle disposizioni normative relative alle società
  • Esamina, analizza e interpreta la informazioni necessarie per formulare pareri, preparare indicazioni e proposte su questioni fiscali e legali
  • Individua e definisce gli obblighi fiscali di organizzazioni e persone fisiche
  • Applica tecniche e metodologie proprie delle operazioni straordinarie di gestione
  • Analizza, esamina e interpreta le informazioni necessarie per formulare pareri e proposte su questioni finanziarie
  • Applica i metodi e utilizza gli strumenti matematico statistici per l’analisi dei dati economico-aziendali
  • Applica i principi contabili in uso nelle aziende pubbliche

Competenze associate alla funzione: Il consulente esterno in materia amministrativa, societaria e tributaria e dottore commercialista possiede:

  • Capacità di valutare e scegliere tra le diverse fonti di finanziamento disponibili
  • Capacità di redazione e analisi dei principali report aziendali;
  • Capacità di utilizzo delle metodologie e degli strumenti di misurazione e valutazione delle performance aziendali
  • Capacità di lettura e comprensione dei dati statistici per l’elaborazione di analisi di mercato
  • Capacità di costruire e interpretare i modelli strategici delle imprese
  • Capacità di usare gli strumenti per la pianificazione del passaggio generazionale
  • Capacità di comprensione delle norme e delle nozioni fondamentali del diritto societario
  • Capacità di analizzare il bilancio e trarne le informazioni necessarie per definire la pianificazione strategica
  • Capacità di interpretare e applicare le norme vigenti di ambito fiscale e tributario

Sbocchi professionali: Il consulente esterno in materia amministrativa, societaria e tributaria e dottore commercialista potrà operare all’interno di:

– studi e ordini professionali (e acquisire i titoli di Dottore commercialista e Revisore legale previo superamento degli esami di Stato e lo svolgimento dei tirocini previsto dalla normativa);

– imprese private e pubbliche in qualità di consulente aziendale in materia amministrativa, societaria e tributaria.

**********

 Specialista e consulente esterno in campo amministrativo, finanziario e di controllo di gestione

 Funzione in un contesto di lavoro: Lo specialista e consulente esterno in campo amministrativo, finanziario e di controllo di gestione:

  • Utilizza i principi e le metodologie necessarie per definire e implementare un’efficace strategia d’impresa
  • Monitora, raccoglie e organizza dati statistici
  • Analizza l’impresa attraverso tecniche miste (Balance Scorecard)
  • Valuta gli investimenti e le forme di finanziamento
  • Valuta vincoli e opportunità delle disposizioni normative relative alle società
  • Analizza, esamina e interpreta le informazioni necessarie per formulare pareri e proposte su questioni finanziarie
  • Analizza i bilanci e utilizza gli strumenti propri della revisione
  • Redige bilanci sociali, codici etici e altri documenti di rendicontazione sociale
  • Applica gli strumenti manageriali della responsabilità sociale delle organizzazioni
  • Applica i metodi e utilizza gli strumenti matematico statistici per l’analisi dei dati economico-aziendali

Competenze associate alla funzione: Lo specialista e consulente esterno in campo amministrativo, finanziario e di controllo di gestione possiede:

  • Capacità di predisporre modelli e piani d’impresa
  • Capacità di analizzare il bilancio e trarne le informazioni necessarie per definire la pianificazione strategica
  • Capacità di redigere ed elaborare report contabili e finanziari
  • Capacità di valutare e scegliere tra le diverse fonti di finanziamento disponibili
  • Capacità di lettura e comprensione dei dati statistici per l’elaborazione di analisi di mercato
  • Capacità di costruire e interpretare i modelli strategici delle imprese
  • Capacità di comprensione delle norme e delle nozioni fondamentali del diritto societario
  • Capacità di erogare consulenza direzionale e strategica
  • Capacità di redigere ed elaborare documenti per la rendicontazione sociale

Sbocchi occupazionali: Lo specialista e consulente esterno in campo amministrativo, finanziario e di controllo di gestione potrà operare all’interno di:

– imprese private di qualsiasi dimensione e comparto economico in qualità di  responsabile amministrativo, specialista di bilancio e comunicazione finanziaria d’impresa, specialista di gestione finanziaria d’impresa; controller; internal auditor, consulente nella progettazione dei sistemi amministrativi aziendali e consulente direzionale in tema di finanza e controllo

– studi e ordini professionali

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar