Prova finale

 

La prova finale prevede la discussione relativa ad un lavoro individuale che può essere svolto sia nell’ambito di una partecipazione ad attività di progettazione o ricerca sia a valle di corsi e tirocini di congruo impegno. Il lavoro può essere svolto anche nell’ambito di un programma di mobilità internazionale.
La prova prevede la predisposizione di un elaborato (tesi) e può essere sostenuta anche in lingua inglese.
La prova finale nelle forme sopra previste viene valutata da una Commissione, la quale esprime un giudizio in trentesimi che concorre alla determinazione del voto di Laurea. Per il superamento della prova finale è necessaria una votazione non inferiore a 18/30.
La Commissione di Laurea è composta da 7 docenti, secondo le modalità stabilite dalle norme vigenti.
La Commissione di Laurea accerta la preparazione tecnico-scientifica e professionale del candidato, la sua maturità culturale e la sua capacità di elaborazione intellettuale personale, esprime una valutazione sull’intero percorso di studi assegnando un punteggio in centodecimi. La lode viene assegnata, su proposta di uno dei Commissari, a parere unanime della Commissione. La Laurea potrà essere conseguita anche prima della conclusione dell’ultimo anno del Corso di Laurea.

Nella riunione del 30/01/2015 (Verbale n. 11) il Consiglio del Corso di Studi ha definito i criteri generali per l’attribuzione del voto di laurea. Come base per la definizione del voto si valuta la media pesata dei voti conseguiti nelle attività didattiche superate, moltiplicata per un coefficiente pari a 4 e arrotondata con soglia del mezzo punto. A tale base si aggiunge un punto ulteriore qualora il titolo sia conseguito “in corso”. La Commissione attribuisce un voto in 30-esimi, che è parte integrante della media pesata suddetta, alla prova finale, tenendo conto della complessità e della completezza del lavoro svolto nonché della qualità della presentazione e della padronanza della materia mostrata dal candidato. La Commissione valuterà inoltre l’opportunità di prendere in considerazione ulteriori aspetti emersi dall’analisi della carriera e dalla relazione del relatore ai fini della attribuzione del voto finale. La lode potrà essere attribuita su richiesta del relatore ed all’unanimità qualora sussistano le condizioni di eccellenza del candidato; come criterio generale si suggerisce una media elevata tale da consentire il raggiungimento di un voto finale di riferimento non inferiore a 112/110 senza arrotondamenti.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar