Programmi

 
Seleziona l'Anno Accademico:    2012/20132013/20142014/20152015/20162016/20172017/2018

13174 - PROJECT MANAGEMENT

Anno Accademico 2017/2018

Docente
CINZIA DESSI' (Tit.)
Periodo
Primo Semestre 
Modalità d'Erogazione
Convenzionale 
Lingua Insegnamento
ITALIANO 



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[11/79]  SCIENZE ECONOMICHE [79/00 - Ord. 2014]  PERCORSO COMUNE636
[11/80]  ECONOMIA MANAGERIALE [80/20 - Ord. 2014]  DIREZIONE D'IMPRESA636
[70/83]  INGEGNERIA ELETTRONICA [83/00 - Ord. 2016]  PERCORSO COMUNE436
[70/84]  INGEGNERIA ENERGETICA [84/00 - Ord. 2016]  PERCORSO COMUNE436
[70/88]  INGEGNERIA CHIMICA E DEI PROCESSI BIOTECNOLOGICI [88/00 - Ord. 2016]  PERCORSO COMUNE636
[70/88]  INGEGNERIA CHIMICA E DEI PROCESSI BIOTECNOLOGICI [88/00 - Ord. 2017]  PERCORSO COMUNE636
Obiettivi

Il corso si propone di presentare nelle sue linee principali la metodologia del Project Management, le principali tecniche, gli strumenti e i metodi in ambito progettuale. Sono mostrate le caratteristiche delle problematiche da affrontare durante le 5 fasi del ciclo di vita di un progetto, evidenziando le possibili criticità connesse alla gestione dei grandi e piccoli progetti nelle organizzazioni, e individuando i processi necessari a definire, pianificare, organizzare, monitorare e concludere i progetti con successo, in un’ottica manageriale.

A) CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE. Al termine del corso, lo studente conoscerà e comprenderà la metodologia del Project Management e del suo ambito di applicazione. Sarà in grado di:
- Valutare cosa è definibile progetto e cosa è una routine organizzativa;
- Riconoscere le varie fasi in cui si articola il ciclo di vita di un progetto;
- Individuare g aspetti contribuiscono al perseguimento del successo o insuccesso di un progetto;

B) CONOSCENZA E COMPRENSIONE APPLICATE. Al termine del corso, lo studente sarà in grado di valutare criticamente le scelte imprenditoriali e aumentare le proprie abilità manageriali nell’ambito della gestione dei progetti attraverso:
- L’applicazione della metodologia del Project Management in svariati ambiti organizzativi;
- La conoscenza delle necessarie capacità gestionali che gli consentiranno di risolvere criticità legate sia agli aspetti tecnici che relazionali, tipici dello sviluppo dei progetti nelle organizzazioni.

C) AUTONOMIA DI GIUDIZIO. Al termine del corso, lo studente avrà sviluppato spirito critico, sganciato da pregiudizi ideologici e da considerazioni di appartenenza politica. Avrà acquisito piena capacità nel formulare giudizi autonomi e consapevoli con riferimento al contesto strategico dell’impresa con capacità di risoluzione di problemi strettamente connessi alle 5 fasi del ciclo di vita di un progetto. Ovvero:
- Avrà cognizione di causa relativamente agli aspetti principali relativi all’articolazione dei vari processi inerenti ciascuna delle 5 fasi del ciclo di vita di progetto;
- Avrà capacità di analisi e di giudizio sia da una prospettiva particolaristica delle varie fasi e processi in esse contenuti, sia in un’ottica generale dell’intero processo, dalla sua ideazione alla sua conclusione.

D) ABILITÀ COMUNICATIVE. Al termine del corso, lo studente si esprimerà in maniera corretta ed efficace coi vari interlocutori del settore, in privato e in pubblico, poiché avrà acquisto padronanza di linguaggio tecnico tipico della gestione dei progetti. Egli avrà maturato abilità comunicative strettamente connesse:
- All’ambito di sviluppo dei progetti.
- All’individuazione delle informazioni e dati utili per lo sviluppo corretto di un progetto;
- All’esame delle principali criticità tipiche della gestione dei progetti;
- Alla presentazione di scenari e soluzioni proprie del mondo dei progetti.

E) CAPACITÀ DI APPRENDERE. Al termine del corso, lo studente avrà sviluppato capacità di apprendimento che gli consentiranno di proseguire individualmente nell'approfondimento della tematica del Project Management, anche attraverso l'analisi e lo studio di ulteriore materiale specialistico, proveniente sia da ambiti e istituzioni specialistiche della materia, sia da ambiti di ricerca e accademici. Ciò gli consentirà di apprendere con facilità l’evoluzione delle realtà aziendali e dei mercati attraverso l’acquisizione di nuove metodologie di analisi e di ricerca scientifica in ambito progettuale, nonché di aggiornarsi e sviluppare le proprie conoscenze e competenze in ambito professionale.

Prerequisiti

Il corso richiede alcune conoscenze di base strettamente legate ai concetti di organizzazione e impresa, strategia, innovazione, struttura organizzativa e vantaggio competitivo, contesto in cui l’impresa è inserita.

Contenuti

PARTE GENERALE. (Totale 8 ore)
Introduzione al Project Management. (2 ore)
- Cosa è e sua diffusione nelle organizzazioni e nel mondo.
- Il Project Management Institute (PMI)
Definizione di progetto. (3 ore)
- Caratteristiche peculiari.
- Progetti interni ed esterni.
- Piccoli e grandi progetti.
- Programmi, sub-progetti, task e sub-task.
Ciclo di vita del progetto. (3 ore)
- Le 5 aree di processo del Project Management
- Le 9 aree di conoscenza gestionale del PMI

PARTE SPECIFICA. (Totale 28 ore)
Prima fase del ciclo di progetto: la definizione (6 ore)
- L’idea
- Scopo, tempo e costo
- Il contesto
- Le 9 aree di conoscenza del progetto del PMI: 2/9 gestione dell’ambito
- Stakeholder di progetto
- Il project manager
- Le 9 aree di conoscenza del progetto del PMI: 1/9 gestione di integrazione
- Il charter di progetto
Seconda fase del ciclo di progetto: la pianificazione e programmazione (9 ore)
- La work breakdown structure (WBS)
- Il team di progetto
- Le 9 aree di conoscenza del progetto del PMI: 6/9 gestione delle risorse umane
- Il timing di progetto
- Le 9 aree di conoscenza del progetto del PMI: 3/9 gestione dei tempi
- Gantt chart
- Diagramma di PERT
- Il percorso critico
- Formazione del budget dei costi di progetto
- Definizione e gestione del rischio
- Le 9 aree di conoscenza del progetto del PMI: 8/9 gestione dei rischi
- Il piano di comunicazione nei progetti
- Le 9 aree di conoscenza del progetto del PMI: 7/9 gestione della comunicazione
- Le 9 aree di conoscenza del progetto del PMI: 9/9 gestione dell’approvvigionamento
Terza e quarta fase del ciclo di progetto: l’esecuzione e il controllo del progetto (9 ore)
- Monitoraggio del progetto
- Misurazione delle performance
- Le 9 aree di conoscenza del progetto del PMI: 4/9 gestione dei costi
- Il metodo dell’earned value
- Stati di avanzamento del progetto
- Le 9 aree di conoscenza del progetto del PMI: 5/9 gestione della qualità
Quinta fase del ciclo: la chiusura del progetto (2 ore)
- Valutazione da parte del cliente
- Report finale di progetto
- Valutazione ex-post del progetto
Il successo nei progetti (2 ore)

Metodi Didattici

Il corso si svolgerà con modalità riconducibili ad una didattica attiva volta a stimolare il coinvolgimento degli studenti in varie forme e a sviluppare specifiche competenze trasversali. La metodologia didattica sarà così articolata:
- Lezioni frontali (circa il 70% delle ore di insegnamento previste), in coerenza con il perseguimento degli obiettivi formativi di cui ai punti A); B); C); E).
- Esercitazioni svolte in classe e a casa relative alla redazione di alcuni strumenti di pianificazione progettuale (circa il 10% delle ore di insegnamento previste), in coerenza con il perseguimento degli obiettivi formativi di cui ai punti B); C); E).
- Discussione in classe per l’analisi di casi di studio e/o articoli accademici riferiti alla materia (circa il 10% delle ore di insegnamento previste), in coerenza con il perseguimento degli obiettivi formativi di cui ai punti C); D); E).
- Testimonianze esterne di esperti nel campo del Project Management (circa il 10% delle ore di insegnamento previste), in coerenza con il perseguimento degli obiettivi formativi di cui ai punti B); C); E).
Benché non obbligatoria, la frequenza è fortemente consigliata, così come un atteggiamento partecipativo in classe.

Verifica dell'apprendimento

L'esame finale consta in una prova scritta con 10 domane aperte, da svolgere in 2 ore e mezzo di tempo. Le tematiche a cui faranno riferimento le domande saranno così articolate:
- 2 domande verteranno sulla parte generale del corso. Tali domande serviranno a valutare il grado di preparazione dello studente relativamente alla sua conoscenza acquisita e capacità di comprensione degli aspetti generali della metodologia del Project Management e del suo ambito generale di riferimento. In tal senso, si verificherà il raggiungimento degli obiettivi formativi di cui ai punti: A); C); D).
- 3 domande verteranno sulla prima e seconda fase del ciclo di vita del progetto. Tali domande serviranno a valutare il grado di preparazione dello studente relativamente alla sua conoscenza acquisita e capacità di comprensione degli aspetti inerenti le fasi di definizione, pianificazione e programmazione di un progetto, con un certo grado di dettaglio. In tal senso si verificherà il raggiungimento degli obiettivi formativi di cui ai punti: A); B); C); D).
- 3 domande verteranno sulla terza e quarta fase del ciclo di vita del progetto. Tali domande consentiranno di valutare il grado di preparazione dello studente relativamente alla sua conoscenza acquisita e capacità di comprensione degli aspetti inerenti le fasi di esecuzione e controllo di un progetto, con un certo grado di dettaglio. In tal senso si verificherà il raggiungimento degli obiettivi formativi di cui ai punti: A); B); C); D).
- 1 domanda verterà sulla quinta fase del ciclo di vita del progetto e sul successo dei progetti. Tale domanda consentirà di valutare il grado di preparazione dello studente relativamente alla sua conoscenza acquisita e capacità di comprensione degli aspetti inerenti la fasi di chiusura di un progetto, con un certo grado di dettaglio. In tal senso si verificherà il raggiungimento degli obiettivi formativi di cui ai punti: A); B); C); D).
- 1 domanda verterà su un’area della conoscenza del PMI Bok. Tale domanda consentirà di valutare il grado di conoscenza acquisita e capacità di comprensione dello studente relativamente alla disposizione della metodologia del Project Management attraverso un testo professionale edito da un organismo internazionale. Questa domanda consentirà di verificare la capacità dello studente di collegare aspetti teorico/didattici con manuali tecnico/professionali della disciplina. In tal senso si verificherà il raggiungimento degli obiettivi formativi di cui ai punti: A); C); D); E).
Ogni risposta sarà valutata con un punteggio assegnato in trentesimi a seconda della difficoltà della domanda, per un punteggio totale assegnabile di 32/30 che corrisponde al voto di 30/30 e lode per quei compiti le cui risposte saranno valutate eccellenti nel contenuto e nella loro esposizione linguistica.
Per superare la prova è necessario raggiungere un punteggio pari almeno alla somma di 18/30 nelle risposte date, dalle quali si rileverà una conoscenza minima e di base della materia e una sua esposizione concettuale di base.

Testi

Antonello Bove – PROJECT MANAGEMENT: la Metodologia dei 12 step – HOEPLI – 2008, [Ed. 2015]
Project Management. Body of Knowledge. Edizione Italiana. (Terza Edizione, 2004).American National Standard ANSI/PMI 99-001-2004 – PMI Project Management Institute
Letture consigliate alternative:
Guida ai temi e ai processi di Project Management – Conoscenze avanzate e abilità per la gestione dei progetti. Istituto Italiano di Project Management – Franco Angeli - 2017

Altre Informazioni

Ogni altra indicazione e materiale a supporto degli studenti sarà fornito durante le prime lezioni del corso.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar