Nov 082016
 

SI RICORDA CHE POSSONO PARTECIPARE AL TEST ESCLUSIVAMENTE GLI STUDENTI ISCRITTISI E CHE LE ISCRIZIONI SONO CHIUSE.

IL PROGRESS SI TERRA’ MERCOLEDI’ 16 NOVEMBRE.

Il Credito sarà attribuito soltanto agli studenti che partecipano a entrambe le prove: quella del mattino sulle scienze di base e quella del pomeriggio sulle scienze cliniche.

Gli studenti sono distribuiti nelle aule secondo la sottostante tabella. L’attribuzione dell’anno d’iscrizione è stata fatta in automatico su indicazioni di ESSE3. Poiché, per esperienza maturata negli scorsi anni, sappiamo che non sempre l’attribuzione dell’anno è corretta invitiamo gli studenti a verificare nell’elenco l’aula in cui sono destinati e a recarvisi indipendentemente dall’anno d’iscrizione (LINK ELENCO ISCRITTI e distribuzione nelle aule).

Il mattino gli studenti sono divisi in due turni ore 8.00-11.00 e ore 11.00-14.00.

Lo scambio di turno non è contemplato.

 

MATTINA I TURNO
DALLE ORE 8:00 ALLE ORE 11:00

AULA ANNO
AULA A Asse 3 III DISPARI
AULA 18 Asse 3 III PARI
AULA ZEDDA Asse E IV DISPARI
AULA 10 Asse E IV PARI

 

MATTINA II TURNO

DALLE ORE 11:00 ALLE ORE 14:00

AULA ANNO
AULA A Asse 3 II DISPARI- VI DISPARI
AULA 18 Asse 3 II PARI – VI PARI
AULA ZEDDA Asse E V DISPARI
AULA 10 Asse E V PARI

 

POMERIGGIO

DALLE ORE 15:30 ALLE ORE 18:30

AULA ANNO
AULA A Asse 3 IV ANNO
AULA E Asse 2 III PARI
AULA GAMMA Asse 2 III DISPARI
AULA DELTA Asse 2 II ANNO
AULA 2 Asse E VI PARI
AULA 3 Asse E V PARI
AULA 12 Asse E VI DISPARI
AULA 13 Asse E V DISPARI

 

VI RICORDIAMO CHE:

La partecipazione darà diritto all’acquisizione di 1 CFU ADE.

Il test si compone di un questionario di 300 domande diviso in due gruppi da 150 domande ciascuno, uno per l’area biologica e l’altro per l’area clinica. Il test è identico per tutti gli anni di corso: il significato di sottoporre anche studenti dei primi anni a domande di carattere prettamente clinico è quello di poter rispondere a una domanda del tipo “uno studente che ha frequentato una data materia cosa sa in più di uno studente che ancora non l’ha frequentata?”. Il beneficio è dunque quello di distinguere le domande che possono essere facilmente risposte “a caso” (non sono tolti punti in caso di risposta errata) da quelle che richiedono invece nozioni molto specifiche che implicano l’aver studiato una data materia.

Ciascuno studente avrà a disposizione circa 3 ore per svolgere ciascuna delle due parti del test e non si potrà abbandonare l’aula prima che sia trascorsa un’ora dall’inizio della prova.

La correzione dei compiti è anonima perché avviene con un meccanismo automatizzato simile in tutto e per tutto a quello dei test di ammissione.

In seguito alla correzione, ciascun partecipante potrà visionare il proprio esito, identificato dal numero di matricola, su un’apposita area che verrà predisposta nel sito del CdL.

Il CdL poi potrà valutare i risultati generali del test divisi per anno di corso e per materia e ricavare da questi informazioni utili sul livello della didattica e sugli aspetti di quest’ultima che andrebbero rivisti.

In definitiva, l’iniziativa del progress test rappresenta un vantaggio per sia per lo studente che per il CdL: lo studente può mettersi alla prova, vedere “quante ne sa” e decidere, se necessario, di rivedersi alcuni argomenti; il CdL ha a disposizione un mezzo in più per valutare l’efficacia dei propri metodi didattici e confrontare il proprio livello con quello degli altri atenei italiani.

 

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar