Sbocchi occupazionali

 

Sbocchi occupazionali e professionali previsti per i laureati

Profilo Generico

Funzione in un contesto di lavoro:
L’operatore giuridico che si intende formare costituisce una figura professionale capace di supportare attraverso una adeguata formazione giuridica di carattere multidisciplinare, caratterizzata da una forte connotazione professionalizzante, e in quanto tale attenta sia agli aspetti teorici sia ai profili pratico-operativi lo svolgimento dell’attività giuridica in vari ambiti lavorativi sia pubblici sia privati.

Competenze associate alla funzione:
L’operatore giuridico dispone delle conoscenze, competenze e abilità necessarie a rispondere alle esigenze emergenti nelle attività istituzionali e imprenditoriali, che richiedono un’adeguata formazione giuridica di base incentrata sui tradizionali insegnamenti di diritto positivo e attenta sia agli aspetti teorici sia ai profili pratico-operativi – unita al possesso di conoscenze e capacità metodologiche interdisciplinari (inerenti ai settori disciplinari differenti, quali l’economia politica, la sociologia del diritto e la filosofia del diritto).
Le conoscenze acquisite durante il corso di laurea possono essere utilizzate sia in sede d’accesso nel mondo lavorativo, sia in una prospettiva di progressione e riqualificazione delle posizioni e dei ruoli occupazionali.
La duttilità e flessibilità dei contenuti del percorso formativo permette di finalizzare la formazione del singolo studente rispetto allo specifico obiettivo occupazionale e alle mutevoli esigenze di mercato.

Sbocchi professionali:
Inserimento nel settore della Pubblica Amministrazione in qualità di operatore della P.A. (dipendente pubblico che ricopre posizioni di responsabilità e professionista capaci di fornire adeguate consulenze giuridiche alla P.A.); inserimento in ambito giudiziario in qualità di operatore giudiziario (cancellieri, ufficiali giudiziari e collaboratori giudiziari che prestano l’attività lavorativa negli uffici giudiziari e nelle strutture carcerarie, ovvero figure professionali che prestano un’attività di collaborazione nell’ambito degli studi notarili e legali); inserimento nell’ambito delle imprese in qualità di operatore giuridico d’impresa (figura professionale che possiede adeguate conoscenze giuridiche ed economiche da mettere a disposizione del sistema delle imprese); accesso alla professione di consulente del lavoro; accesso all’attività di mediatore civile e commerciale e di collaboratore di organismi di mediazione civile e commerciale.

Il corso prepara alla professione di (codifiche ISTAT)

1. Segretari amministrativi e tecnici degli affari generali – (3.3.1.1.1)

2. Amministratore di stabili e condomini – (3.3.1.2.3)

3. Tecnici dell’acquisizione delle informazioni – (3.3.1.3.1)

4. Tecnici dell’organizzazione e della gestione dei fattori produttivi – (3.3.1.5.0)

5. Tecnici della gestione finanziaria – (3.3.2.1.0)

6. Tecnici del lavoro bancario – (3.3.2.2.0)

7. Agenti assicurativi – (3.3.2.3.0)

8. Periti, valutatori di rischio e liquidatori – (3.3.2.4.0)

9. Tecnici dei contratti di scambio, a premi e del recupero crediti – (3.3.2.6.1)

10. Tecnici della locazione finanziaria – (3.3.2.6.2)

11. Agenti di commercio – (3.3.4.2.0)

12. Agenti e periti immobiliari – (3.3.4.5.0)

13. Rappresentanti di commercio – (3.3.4.6.0)

14. Tecnici dei servizi giudiziari – (3.4.6.1.0)

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar