Feb 042015
 

Con vero piacere vi rendo noto quanto ottenuto dalla conferenza dei Presidenti di Scienze Motorie qui sotto riportato. Il Coordinatore del Corso Prof Andrea Loviselli

Con la speranza e l’intento di inserire sempre di più il laureato in Scienze Motorie, triennale e non, nel mondo della professione, si segnala che la FMSI (Federazione Medico Sportiva Italiana), Federazione medica del CONI dal 1929 e società scientifica di Medicina dello Sport, è disponibile ad assegnare a  nostri  laureati, mediante l’effettuazione di un corso formativo specifico, la qualifica di Chaperone, figura in appoggio al DCO (Doping Control Officer), per i controlli antidoping nelle manifestazioni sportive in ottemperanza a quanto previsto dalla WADA (World Antidoping Agency).

Per i laureati in scienze motorie si tratta di una grossa opportunità di inserimento attivo, sia pur occasionale, nel mondo dello sport, a contatto con atleti di alto livello e con le Federazioni del Coni. Lo Chaperone ha una posizione ufficiale quando è chiamato in servizio in occasione dei vari controlli antidoping. La necessità attuale è di una decina di laureati per sede universitaria, eventualmente anche di più, di entrambi i sessi (30% femmine) come previsto dalla  WADA .

I moduli da compilare sono con autocertificazione, quindi è prevista pochissima burocrazia (vedi allegato) e sono scaricabili dal sito FMSI (www.fmsi.it ).

Sempre con la stessa logica si è ottenuta la possibilità di iscrivere il laureato in scienze motorie, triennale e non, nell’albo dei laureati in SM della Federazione Medico Sportiva Italiana.  La logica è di raggrupparli in un albo presso la Federazione  Medica del CONI, in modo da offrire loro una “casa”, ove portare le loro istanze professionali nel mondo dello sport e dell’attività fisica inseriti nel sistema del Comitato Olimpico Italiano.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar