Programmi laurea triennale

 

70/0081-M - SICUREZZA DEL LAVORO E DIFESA AMBIENTALE

Anno Accademico ​2019/2020

Docente
GIORGIO ​MASSACCI (Tit.)
Periodo
Primo Semestre​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale​
Lingua Insegnamento
ITALIANO​



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[70/73] ​ ​INGEGNERIA PER L'AMBIENTE E IL TERRITORIO [73/00 - Ord. 2017] ​ ​PERCORSO COMUNE880
Obiettivi

Lo studente acquisirà un’attitudine mentale e capacità operative coerenti con le finalità formative del corso. Acquisirà inoltre competenze specifiche relative a rumore, vibrazioni, agenti chimici (in particolare aerodispersi) riferite alle misure strumentali, alla valutazione mediante calcolo, alla progettazione di interventi di bonifica, alla redazione di valutazioni d’impatto.
In riferimento ai risultati di apprendimento previsti per l’accreditamento EUR-ACE dei corsi di studio in Ingegneria, il corso di Sicurezza del Lavoro e Difesa Ambientale prevede quanto segue.
 Area Conoscenza e comprensione
 Consapevolezza delle ripercussioni dei progetti, delle opere e dei processi ingegneristici sulle problematiche di sicurezza e igiene del lavoro e dell’ambiente.
 Considerazione di tali ripercussioni in riferimento agli effetti di danno o disturbo per le persone: ciò comporta la consapevolezza della necessità di conoscere il modo in cui tali effetti di danno o disturbo si esplicano sulle persone attraverso gli studi tipici della psicofisica, e di tener conto della variabilità interindividuale.
 Conoscenza e comprensione dei concetti di pericolo, rischio, sicurezza, prevenzione e protezione, esposizione.
 Area Analisi ingegneristica
In riferimento agli argomenti oggetto del programma del corso lo studente viene esercitato a identificare il modello interpretativo appropriato e a individuare da un lato le grandezze note o da acquisire con indagini e misure, dall’altro le grandezze da calcolare o stimare.
 Area Progettazione ingegneristica
La capacità di realizzare progetti che soddisfino requisiti definiti e specificati viene sviluppata in riferimento ai seguenti aspetti:
 progettazione acustica: fonoassorbimento;
 progettazione acustica: divisori e coperture fonoisolanti;
 qualità dell’aria negli ambienti di lavoro: ventilazione di ambienti confinati;
 qualità dell’aria negli ambienti di lavoro: dimensionamento di cappe per l’aspirazione localizzata.
 Area Capacità d’indagine
Uno degli argomenti trattati (infortunistica) implica l’uso e l’interpretazione delle banche dati infortunistiche.
Nell’ambito del corso di Sicurezza del Lavoro e Difesa Ambientale il continuo riferimento alla normativa di legge e alla normativa tecnica aggiornata è sostanziale. Tutti gli agenti di rischio trattati nella parte speciale sono trattati in stretto riferimento alla normativa di legge e tecnica, con esercitazioni applicative.
Le lezioni e ancor più le esercitazioni sono impostate sottolineando la necessità di individuare da un lato le grandezze note o da acquisire con indagini e misure, dall’altro le grandezze da calcolare o stimare.
 Area Pratica ingegneristica
Il corso di Sicurezza del Lavoro e Difesa Ambientale svolge un ruolo fondamentale nella formazione del laureato ai fini dell’acquisizione della consapevolezza degli aspetti e delle responsabilità sociali, relativi alla salute e alla sicurezza, e legali della pratica ingegneristica, in quanto è specificamente finalizzato a tali temi.
 Area Capacità trasversali
La necessità di apprendimento autonomo durante tutto l’arco della vita e la capacità di perseguirlo sono stimolate evidenziando la continua evoluzione delle norme di legge e tecniche, di cui si sottolinea la relazione con l’evoluzione delle conoscenze scientifico-tecniche. Il materiale didattico è aggiornato ogni anno rispetto all’evoluzione legislativa e normativa.

Prerequisiti

I prerequisiti si limitano alle conoscenze acquisite nelle materie di base (matematica, fisica, chimica, statistica) secondo quanto previsto dal Manifesto degli Studi. In particolare: è indispensabile possedere le conoscenze impartite nei corsi di Analisi matematica 1, Matematica, Fisica 1 e Fisica 1; è utile possedere le conoscenze impartite nel corso di Chimica e nel corso integrato Statistica e Idrologia, limitatamente al modulo di Statistica.

Contenuti

Programma [60 ore = 44 ore + 16 ore]
Principi generali di sicurezza [12 = 11 + 1]
- Principi generali di tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori e delle popolazioni generiche. Sicurezza ambientale. Pericolo, rischio, sicurezza, prevenzione e protezione, esposizione. Agenti di rischio per la sicurezza, per la salute, trasversali. Fattori umani e formazione. Misure dirette, indirette, direttive. Principi e metodi di valutazione dei rischi. Basi legislative e normative della sicurezza del lavoro. Enti di tutela e vigilanza. Sistema di gestione della sicurezza del lavoro (cenni). Tutela assicurativa contro gli infortuni e le malattie professionali. Valutazione retrospettiva del fenomeno infortunistico. Aspetti etici e deontologici.
Rischio chimico [18 = 12 +6]
- Nocività delle sostanze chimiche. Sostanze e preparati pericolosi: etichettatura e schedatura. Valori di soglia per la tutela dei lavoratori e della popolazione esterna. Valutazione del rischio chimico. Inquinanti aerodispersi. Generalità su gas, vapori, polveri, fibre, fumi, aerosol. Strategie e metodiche di campionamento. Inalabilità, respirabilità e deposizione delle polveri nell’apparato respiratorio. Campionamento delle polveri totali e delle polveri respirabili. Aerodinamica e respirabilità delle fibre. Campionamento, riconoscimento e conteggio delle fibre di amianto (cenni). Controllo della qualità dell’aria negli ambienti di lavoro. Ventilazione per diluizione negli ambienti di lavoro confinati. Aspirazione localizzata degli inquinanti aerodispersi. Dispositivi di protezione individuale delle vie respiratorie.
Rumore [25 = 17 + 8]
- Richiami da corsi precedenti (fisica delle onde sonore, livelli, scala dei decibel, combinazione di livelli, spettri sonori). Psicoacustica. Effetti uditivi ed extrauditivi del rumore. Curve di ponderazione normalizzate. Ponderazione A. Variabilità del rumore nel tempo. Livello di pressione sonora continuo equivalente. Strumentazione e modalità di misura. Livello di esposizione personale. Il rumore negli ambienti di lavoro. Dispositivi di protezione individuale dal rumore. Propagazione del rumore all’aperto e in ambienti confinati. Interventi di bonifica acustica. Applicazioni al controllo del rumore negli ambienti di lavoro.
Vibrazioni [5 = 4 + 1]
- Effetti dell’esposizione a vibrazioni. Misura e valutazione delle vibrazioni trasmesse al corpo. Misura e valutazione delle vibrazioni trasmesse al sistema mano-braccio.

Metodi Didattici

Il corso di Sicurezza del Lavoro e Difesa Ambientale corrisponde a 6 crediti formativi universitari e prevede un’attività didattica complessiva di 60 ore ripartite tra lezioni (44 ore) ed esercitazioni (16 ore). Il carico orario è indicato nel programma in corrispondenza delle singole sezioni, entro parentesi quadre [carico orario complessivo = ore di lezione + ore di esercitazione]. Sono previste in calendario 6 ore alla settimana di lezioni ed esercitazioni.

Verifica dell'apprendimento

La verifica finale è volta all’accertamento delle competenze acquisite in materia di gestione della sicurezza e della salute nei luoghi di lavoro, analisi e valutazione del rischio professionale (con specifico riferimento ai rischi igienistici), progettazione di interventi di controllo della rumorosità degli ambienti di lavoro e della qualità dell’aria (definizione di requisiti di progetto, dimensionamento e verifica).
L’esame comprende una prova scritta basata sulla risoluzione di problemi e una prova orale basata su domande concettuali relative agli argomenti trattati durante il corso. Per essere ammessi a sostenere la prova orale occorre aver riportato una votazione sufficiente nella prova scritta. Alla prova scritta è attribuito un voto, espresso in trentesimi, assegnato valutando indipendentemente ciascuno dei problemi proposti. La valutazione finale dell’esame è definita considerando nel complesso gli esiti delle due prove (scritta e orale). Una prova orale non positiva può comportare la diminuzione del voto conseguito allo scritto e, se questo fosse modesto, anche il conseguimento di una votazione complessiva insufficiente e quindi la ripetizione dell’intero esame (scritto e orale). La ripetizione dell’esame completo (scritto e orale) è necessaria anche nel caso degli studenti che pur conseguendo una valutazione complessiva sufficiente non accettano il voto in quanto desiderano migliorarlo. La prova orale può essere sostenuta nel primo appello orale utile dopo la prova scritta superata con esito sufficiente (come raccomandabile), oppure in un appello successivo: il voto conseguito nella prova scritta non viene perduto. Si ricorda tuttavia che gli studenti in corso possono sostenere esami (scritti e/o orali) solo nelle sessioni di gennaio-febbraio, giugno-luglio e settembre e non in quelle riservate ai fuori corso.

Testi

 Dispense redatte dal docente e integrate da fotocopie di articoli scientifici e di materiale vario a carattere informativo, tecnico e normativo. (Disponibili su http://moodle.unica.it)
 Esercizi, esempi di calcolo, compiti scritti assegnati nelle prove d’esame. (Disponibili su http://moodle.unica.it)
 R. Spagnolo (a cura di) Manuale di acustica applicata, CittàStudi, 2008 (Disponibile presso la Biblioteca della Facoltà d’Ingegneria)
 R. Lazzarin, M. Strada Elementi di acustica tecnica III edizione, CLEUP, Padova, 2001 (Disponibile presso la Biblioteca della Facoltà d’Ingegneria)
 B. Marchesini Igiene industriale. Guida alla valutazione e controllo dei rischi fisici, chimici e biologici in ambiente di lavoro II edizione, Maggioli Editore, Rimini, 1999 (Disponibile presso la Biblioteca della Facoltà d’Ingegneria)
 L. Pozzoli, U. Maugeri Igiene industriale. Campionamento. Gas, vapori, polveri. La Goliardica Pavese, Pavia, 1986 (Disponibile presso la Biblioteca della Facoltà d’Ingegneria)

Altre Informazioni

Nella piattaforma didattica MOODLE dell’Università di Cagliari (all’indirizzo http://moodle.unica.it), registrandosi al corso di Sicurezza del Lavoro e Difesa Ambientale con il codice assegnato allo studente all’atto dell’immatricolazione), sono reperibili le informazioni seguenti:
 Orario e programma.
 Dispense e altro materiale didattico
 Esercizi, esempi di calcolo, compiti scritti assegnati nelle prove d’esame.
 Elenco del materiale didattico, con indicazione dell’ultimo aggiornamento disponibile.
 Suggerimenti per lo studio (con indicazioni specifiche sull’uso dei testi consigliati).
 Modalità d’esame e di valutazione.
 Questionari di autovalutazione dello studente su argomenti specifici.

Altri insegnamenti programmati

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar