Programmi laurea triennale

 

IN/0103 - TECNICA DELLE COSTRUZIONI

Anno Accademico ​2019/2020

Docente
LUISA ​PANI (Tit.)
Periodo
Secondo Semestre​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale​
Lingua Insegnamento
ITALIANO​



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[70/73] ​ ​INGEGNERIA PER L'AMBIENTE E IL TERRITORIO [73/00 - Ord. 2017] ​ ​PERCORSO COMUNE880
Obiettivi

Conoscenza, comprensione e risoluzione di problemi della scienza e tecnica delle costruzioni nell’ambito dell’ingegneria civile e ambientale.
Conoscere la Teoria probabilistica della sicurezza, sapere valutare la sicurezza e le prestazioni di una opera o di una sua parte in relazione allo Stato Limite Ultimo.
Conoscere le azioni agenti sulle costruzioni e saper effettuare l’analisi dei carichi e la combinazione della Azioni allo Stato limite Ultimo.
Conoscere l’analisi elastica lineare e saper effettuare la risoluzione delle strutture isostatiche ed iperstatiche, saper valutare le azioni interne.
Conoscere le prove e le procedure di accettazione per la qualificazione del conglomerato cementizio armato.
Conoscere i modelli di calcolo relativamente alla resistenza a sforzo normale e flessione, resistenza nei confronti delle azioni taglianti e saper effettuare le verifiche di resistenza allo Stato limite Ultimo
Saper rielaborare ed interpretare le conoscenze acquisite nella materia autonomamente e criticamente, in modo da poter progettare e verificare solai latero cementizi, travi e pilastri in conglomerato cementizio armato.
Comunicare in modo chiaro e privo di ambiguità le conoscenze.
Capacità di apprendimento autonomo.

Prerequisiti

Sistemi di forze nel piano. Forze reattive e vari tipi di forze attive. Condizioni di equilibrio per il corpo rigido e per i sistemi articolati. I vincoli ed i gradi di libertà. Sistemi isostatici, iperstatici e ipostatici.
Baricentro, Momenti statici di una superficie e momenti principali d’inerzia.
Applicazione delle equazioni di equilibrio per il calcolo di reazioni vincolari interne ed esterne. Tracciamento diagrammi delle azioni interne (azione assiale, taglio e momento flettente).
Il Principio dei Lavori Virtuali per sistemi articolati di corpi rigidi.
Introduzione al comportamento costitutivo dei materiali: diagrammi sforzo-deformazione. Definizione del comportamento uniassiale elastico-lineare. Legge di Hooke.

Contenuti

Gli argomenti del corso sono:
1. La sicurezza strutturale (2 ore lezione - 1 ora esercitazione)
2. L’analisi dei carichi (3 ore lezione – 2 ore esercitazione);(3 ore lezione - 4 ore esercitazione)
3. Le strutture iperstatiche (8 ore lezione – 4 ore esercitazione); (8 ore lezione - 8 ore esercitazione)
4. I materiali da costruzione (2 ore lezione)
5. Gli Stati Limite Ultimi nel cemento armato(8 ore lezione – 4 ore esercitazione); (8 ore lezione - 8 ore esercitazione)
6. Elementi strutturali in cemento armato(7 ore lezione – 3 ore esercitazione); (7 ore lezione - 7 ore esercitazione)
7. Regole pratiche di progettazione(3 ore esercitazione)
8. I disegni esecutivi ( 3 ore esercitazione); (6 ore esercitazione)

Metodi Didattici

80 ore, di cui 32 ore di lezione e 48 di esercitazione

Verifica dell'apprendimento

La verifica delle conoscenze acquisite avviene con una prova scritta ed una prova orale. L’esame scritto consiste nella risoluzione di un problema progettuale relativo a strutture intelaiate isostatiche o iperstatiche. Si tratta di dimensionare travi, pilastri, solai latero cementizio, per i quali lo studente necessita non solo di avere conoscenze teoriche disciplinari , ma deve anche saperle applicare, deve cioè essere in grado di compiere la scelta più opportuna, tenendo in considerazione la realtà costruttiva. Tutti gli argomenti richiesti in sede di esame sono stati presentati nelle esercitazioni.
L’orale verte su approfondimenti degli argomenti trattati nello scritto, al fine di recuperare eventuali carenze emerse, e si completa con alcune spiegazioni di tipo teorico dei modelli di calcolo sviluppati durante il corso.
La valutazione è effettuata globalmente su entrambe le prove, attribuendo i seguenti punteggi:
da 0 a 12 punti: Conoscenza dei modelli di calcolo e correttezza nell’applicazione
da 0 a 12 punti: Risoluzione dei problemi proposti tenendo in considerazione la realtà costruttiva
da 0 a 6 punti: Saper comunicare in modo chiaro e privo di ambiguità le conoscenze acquisite
Per gli studenti frequentanti è prevista la possibilità di sostenere l’esame con prove intermedie durante il corso
1° preesame, durante il semestre nei giorni di ’interruzione delle lezioni previste dalla Facoltà per le prove intermedie. Argomento: Risoluzione struttura iperstatica con il metodo degli spostamenti, valutazione delle azioni interne, equilibrio globale, tracciamento qualitativo della deformata.
2° preesame, a fine corso. Argomento: Progettazione e verifica di elementi strutturali in calcestruzzo armato (travi, pilastri, solai latero cementizi), sono richiesti i disegni esecutivi.
L’esame è superato se in entrambe le prove il voto è> 18/30. Il voto finale è la Media dei voti riportati nelle singole prove, chi volesse migliorare il voto deve sostenere, a fine corso, la prova orale.

Testi

E. Pozzo Teoria e Tecnica delle Costruzioni I e II vol. Pitagora Editrice Bologna
M. Mezzina Fondamenti di Tecnica delle Costruzioni Città Studi Edizioni
Norme Tecnica sulle Costruzioni e relativa Circolare esplicativa
EN 206

Altre Informazioni

Tutte le slide delle lezioni vengono messe a disposizione degli studenti iscritti al corso nella piattaforma Moodle, due giorni prima dello svolgimento della lezione o esercitazione.

Altri insegnamenti programmati

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar