Tirocini Formativi

 

Il Corso di Studi in Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio promuove e incoraggia le attività formative volte ad acquisire abilità utili per l’inserimento nel mondo del lavoro e ad agevolare le scelte professionali nei settori lavorativi tipici dell’Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio. A tal fine promuove e supporta lo svolgimento di tirocini formativi curriculari e stages presso Aziende, Enti e Pubbliche amministrazioni con il riconoscimento di specifici crediti formativi.

Modalità di attivazione e svolgimento del tirocinio

È preferibile che lo studente svolga il tirocinio formativo curriculare dopo aver acquisito sufficienti competenze di base nei principali settori caratteristici dell’Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio. Pertanto, limitatamente al Corso di Laurea, per svolgere il tirocinio è auspicabile che lo studente abbia già conseguito almeno 120 CFU. Il CoCdS riconosce 1 CFU (tipologia D o F) ogni 25 ore di tirocinio. Il CoCdS riconoscerà da un minimo di 3 ad un massimo di 8 CFU per gli studenti del Corso di Laurea, e da un minimo di 3 ad un massimo di 5 CFU per gli studenti del Corso di Laurea Magistrale.

In entrambi i casi, lo studente deve contattare via email (cre_iat@unica.it) il Responsabile della Commissione Relazioni Esterne (C.R.E.) del CdS che attiverà la procedura per lo svolgimento del tirocinio formativo.
Nello specifico, il Responsabile della C.R.E. accerterà la disponibilità del Soggetto Ospitante, che dovrà firmare in digitale PADES la convenzione e provvedere alla nomina del Responsabile Trattamento Dati. Il Responsabile della C.R.E. trasmetterà alla Presidenza della facoltà i due documenti firmati.
Il Presidente della facoltà firmerà anch’esso in digitale e trasmetterà i documenti al Soggetto Ospitante, nonché al Responsabile della C.R.E., al Coordinatore del CdS e al Direttore del Dipartimento di riferimento. Nella lettera di trasmissione saranno anche date indicazioni sul versamento del bollo, con modalità PagoPA.
Il Responsabile della C.R.E. ora individuerà un docente del CoCdS che assuma le funzioni di Tutor universitario (tipicamente afferente ad un settore attinente all’attività di tirocinio) e riceverà dal Soggetto Ospitante le indicazioni sul Tutor Aziendale. Individuati i Tutors, gli obiettivi e le tempistiche del progetto formativo vengono definiti di comune accordo tra lo studente, il Tutor aziendale e il Tutor universitario mediante la compilazione e la sottoscrizione, in duplice copia, del Progetto Formativo. Copia del Progetto Formativo, rimarrà a disposizione del CoCdS, per gli adempimenti conseguenti.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar