Obiettivi formativi

 

Il Corso di laurea interclasse risponde alle esigenze nel territorio di figure professionali nel campo dei Beni culturali e dello Spettacolo, che possano operare oltre che nei tradizionali ambiti dell’archeologia e dell’arte, anche nel settore documentario e librario (archivi, biblioteche, centri di documentazione) e in quello cinematografico, teatrale, televisivo, musicale e dei nuovi media. Gli obiettivi specifici sono: – possedere competenze relative alla legislazione e alla divulgazione nel settore dei Beni culturali e dello Spettacolo; – possedere competenze teoriche e tecniche, metodologiche ed operative relative alla cultura materiale archeologica, alla produzione artistica, documentaria e alle manifestazioni e ai prodotti nei diversi campi dello spettacolo; – possedere strumenti metodologici e critici per la lettura dei linguaggi espressivi e della comunicazione di massa; – acquisire competenze e abilità nei settori dell’ideazione di eventi culturali e organizzazione e promozione delle varie forme di spettacolo; – acquisire competenze informatiche applicate ai beni culturali e allo spettacolo. Rispetto alla specificità dei due corsi, il CdL in Beni culturali (L-1) si propone di formare una figura che possegga ampie competenze nei vari settori dei beni culturali, con particolare riguardo al patrimonio archeologico, archivistico-librario, storico-artistico, cinematografico e musicale. Le conoscenze specifiche ricadono nei seguenti ambiti distinti per percorsi opzionali:

-Piano di studi orientativo A Archeologico, per il quale il laureato sarà in grado di interpretare le stratigrafie di scavo e i contesti preistorici e storici in rapporto agli insediamenti urbani e rurali; classificare i manufatti dal punto di vista tipologico e cronologico; catalogare e schedare il materiale archeologico; censire le emergenze archeologiche; valutare l’appartenenza agli ambiti produttivi e ai diversi stili artistici. Tali competenze verranno acquisite attraverso la frequenza delle lezioni frontali, degli scavi, dei laboratori e dei tirocini relativi ai SSD L-ANT/01, L-ANT/02, L-ANT-03, L-ANT/07, L-ANT/08, L-OR/06;

-Piano di studi orientativo B Storico-artistico, per il quale il laureato possiederà le conoscenze utili ad orientarsi nei diversi ambiti cronologici e storico-artistici, con particolare riferimento alle peculiarità della storia dell’arte in Sardegna. Avrà inoltre acquisito la capacità di lettura dell’opera d’arte secondo la metodologia corretta, anche in rapporto alla valutazione delle alterazioni subite nel corso del tempo. Tali competenze verranno acquisite attraverso la frequenza delle lezioni frontali, dei laboratori e dei tirocini relativi ai SSD M-STO/01, 02, 04, L-ANT/07, L-ANT/08, L-ART/01, 02, 03, 04, 05.

-Piano di studi orientativo C Archivistico – documentario, per il quale il laureato sarà in grado di collaborare al riordino e alla gestione di un archivio e di collaborare alla catalogazione e gestione di una biblioteca, con il supporto di sussidi informatici. Avrà inoltre acquisito competenze sui fattori di degrado dei materiali scrittori anche in funzione di un approfondimento delle modalità di recupero. Sarà in grado di datare un codice o un documento attraverso gli aspetti paleografici, i segni grafici speciali e la tipologia dei materiali scrittori utilizzati. Tali competenze verranno acquisite attraverso la frequenza delle lezioni frontali, dei laboratori e dei tirocini relativi ai SSD MSTO/08, M-STO/09, M-STO/01-02-04, L-ART/01-02-03, L-FIL-LET/08. Il Corso fornisce le competenze necessarie affinché il laureato possa accedere, senza debiti formativi, al Corso di laurea magistrale interclasse in Archeologia e Storia dell’arte (LM-2/LM-89) e al Corso di laurea magistrale in Storia e società (LM – 84).

Il CdL in Spettacolo (L-3) si propone di formare una figura che possegga ampie competenze nei vari settori dei beni culturali, del cinema, del teatro e della musica, per il quale il laureato conoscerà i diversi linguaggi di comunicazione e sarà in grado di applicare metodi e tecniche per l’ideazione e l’organizzazione delle diverse forme di spettacolo e per la produzione di materiale multimediale e audiovisivo. Tali competenze verranno acquisite attraverso delle lezioni, dei laboratori (nel percorso tradizionale erogati in presenza) e dei tirocini relativi ai settori L-FIL-LET-02, M-DEA/01, LART/04-05-06-07-08, SPS /08. Nel percorso in modalità blended, le lezioni saranno erogate on line per i primi due anni. Il Corso fornisce le competenze necessarie affinché il laureato possa accedere al Corso di laurea magistrale interclasse in Archeologia e Storia dell’arte (LM-2/LM-89) e ai Corsi di Laurea Magistrale in Spettacolo (LM -65) e in editoria e comunicazione (LM -45 e LM-65). I quattro percorsi tematici sono concepiti in modo tale da permettere una relativa elasticità allo studente nel caso di un cambiamento di orientamento curriculare nel corso della sua carriera.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar