Programmi

 

LF/0032 - ETNOGRAFIA VISUALE

Anno Accademico ​2015/2016

Docente
FELICE ​TIRAGALLO (Tit.)
Periodo
Secondo Semestre​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale​
Lingua Insegnamento




Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[20/38] ​ ​BENI CULTURALI [38/50 - Ord. 2013] ​ ​CINEMA, TEATRO E MUSICA630
[20/45] ​ ​BENI CULTURALI E SPETTACOLO [45/00 - Ord. 2014] ​ ​PERCORSO COMUNE630
Obiettivi

Acquisire la consapevolezza della dimensione visiva della conoscenza nelle scienze socio-antropologiche. Conoscere gli elementi basilari della storia dei rapporti fra cinema, fotografia e antropologia. Comprendere le implicazioni dell’introduzione negli anni sessanta del cinema diretto (in sincrono sonoro) come misura normale del rapporto fra osservati e osservanti e delle conseguenze sul piano collaborativo e partecipativo. Sperimentare direttamente alcuni processi di produzione di documenti etnografici audiovisivi a partire dalla fotografia e dal video digitale.

Obiettivi

Acquisire la consapevolezza della dimensione visiva della conoscenza nelle scienze socio-antropologiche. Conoscere gli elementi basilari della storia dei rapporti fra cinema, fotografia e antropologia. Comprendere le implicazioni dell’introduzione negli anni sessanta del cinema diretto (in sincrono sonoro) come misura normale del rapporto fra osservati e osservanti e delle conseguenze sul piano collaborativo e partecipativo. Sperimentare direttamente alcuni processi di produzione di documenti etnografici audiovisivi a partire dalla fotografia e dal video digitale.

Prerequisiti

Buona conoscenza di base di antropologia culturale, interesse e attitudine alla comprensione delle dinamiche sociali e alla diversità culturale e ai mezzi di comunicazione audiovisivi. Competenza di base sulle tecniche fotografiche e video digitali ( e non).

Contenuti

Il corso è un’introduzione all’uso dei linguaggi della fotografia e del cinema nella ricerca antropologica. Partendo dall’esperienza storica del precoce incontro delle discipline visive nella ricerca sociale (approcci positivisti fra Ottocento e Novecento) si presenteranno alcune esperienze fondamentali degli etnografi visivi riguardo alla descrizione e alla osservazione di realtà culturali differenti. Il corso si completerà con lo svolgimento di esperienze dirette di produzione di documenti etnografici utilizzando mezzi e tecniche digitali.

Metodi Didattici

Lezioni frontali, seminari e workshop pratici, produzione presentazione di documenti etnografici.

Verifica dell'apprendimento

- Conoscenza dei principali temi del corso, indicati alla voce “Contenuti”, e dei testi adottati;
- capacità di impostare un discorso ordinato che sappia collegare varie tematiche:
- capacità di analisi critica e metodologica
generale.

Testi

1) Francesco Faeta, a) Guardare,vedere, osservare, rappresentare. Prolegomeni per un’etnografia visiva, b) Strategie dell’occhio. Sul metodo nella fotografia etnografia, in Id. Strategie dell’occhio. Saggi di etnografia visiva, Carocci, Roma, 2003.
2) Cecilia Pennacini, Filmare le culture. Un’introduzione all’antropologia visiva, Roma, Carocci, 2011.
3) Felice Tiragallo, L’incorporazione dello sguardo. Visione, progetto e tessitura tra etnografia filmica e tecnologia culturale, in Alberto Caoci (a cura di), Bella s’idea, mellus s’opera. Sguardi incrociati sul lavoro artigiano, CUEC, Cagliari, 2005.

- Film di riferimento:
1. Robert Flaherty, Nanook of the North, 1922.
2. Dziga Vertov, L’uomo con la macchina da presa, 1929.
3. Jean Rouch, Les Maitres Fous, 1955.
4. Vittorio De Seta, Una giornata in Barbagia, 1958.
5. David MacDougall, Doon School Chronicles, 2000.
6. Rossella Ragazzi, La memoire dure, 2000.

Altre Informazioni

Gli studenti frequentanti (20 ore su 30, le presenze saranno registrate) potranno concordare col docente una relazione o la produzione di un documento etnografico come parte integrante della loro valutazione d’esame, con adattamenti sul programma complessivo. Anche a causa della sistematica visione e analisi di film etnografici e dell’importanza nel corso di momenti di sperimentazione diretta di tecniche audiovisive, la frequenza delle lezioni è altamente consigliata.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar