Programmi

 

20/40/165 - STORIA DELLA SARDEGNA MODERNA 1

Anno Accademico ​2018/2019

Docente
GIAMPAOLO ​SALICE (Tit.)
Periodo
Secondo Semestre ​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale ​
Lingua Insegnamento
 ​



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[20/40] ​ ​LETTERE [40/40 - Ord. 2008] ​ ​STORIA630
[20/45] ​ ​BENI CULTURALI E SPETTACOLO [45/40 - Ord. 2016] ​ ​BENI CULTURALI E SPETTACOLO ON LINE630
[20/45] ​ ​BENI CULTURALI E SPETTACOLO [45/50 - Ord. 2016] ​ ​BENI CULTURALI E SPETTACOLO CONVENZIONALE630
Obiettivi

Al termine del corso lo studente acquisisce la conoscenza delle dinamiche politico-istituzionali e socio-economiche che marcano l'accesso e la permanenza della Sardegna nell'età moderna europea (metà XV-metà XIX secolo). Lo studente è in grado di leggere la modernità sarda alla luce delle più recenti ricerche prodotte dalla storiografia internazionale, sviluppando una capacità critica di base e discutendo interpretazioni e periodizzazioni tanto consolidate quanto ormai superate. Lo studente è inoltre in grado di tracciare una panoramica completa delle principali fonti archivistiche d'ambito locale, nazionale e internazionale necessarie allo studio della storia moderna della Sardegna.

Prerequisiti

È necessaria una conoscenza della storia medievale sarda e, possibilmente, della storia moderna euro-mediterranea

Contenuti

Le istituzioni del Regnum Sardiniae
Gli spazi del sacro
Demografia e insediamento
Famiglie sarde d’età moderna
La costruzione del moderno spazio rurale
Città ed economie urbane
Colonizzazioni interne con forestieri
Sardegna tra storia e immaginario
Le fonti per la storia moderna della Sardegna

Metodi Didattici

Il corso si tiene nel Secondo Semestre e prevede 30 ore di lezioni frontali. L’esame attribuisce 6 crediti ECTS. La lingua di insegnamento è l’italiano. Gli studenti Erasmus possono sostenere l’esame anche in inglese.

Verifica dell'apprendimento

L’esame è diretto a verificare nello studente la padronanza dell’intero programma del corso, la sua capacità di affrontare criticamente e collegare tra loro temi e problemi. La competenza sulla materia, abbinata a proprietà di linguaggio, si traduce in una valutazione di livello eccellente. Lo studio “a memoria”, abbinato ad una scarsa capacità di analisi, determina una valutazione sufficiente. Insufficiente se si accompagna ad una scarsa capacità espositiva.

1. STUDENTI FREQUENTANTI
L’esame si svolge in forma sia scritta che orale. Lo studente deve studiare esclusivamente i temi trattati durante il corso, attraverso le dispense che verranno distribuite dal docente. Lo studio si traduce nella stesura di una tesina che verrà discussa al termine del corso di fronte alla classe. La tesina deve sviluppare un tema scelto dallo studente tra quelli affrontati durante il corso. La tesina viene valutata sulla base dei seguenti parametri:
- correttezza grammaticale, sintattica
- chiarezza espositiva e coerenza argomentativa
- capacità di connettere il tema dell'elaborato agli altri discussi a lezione
Sono inoltre importanti ai fini della valutazione la partecipazione attiva dello studente alle lezioni (con interventi, riflessioni, domande) e il rispetto dei tempi assegnati per l’esposizione.
Le modalità di attestazione della frequenza saranno comunicate direttamente a lezione all'inizio del corso

2. STUDENTI NON FREQUENTANTI
L’esame si svolge in forma orale e verte sulla verifica dello studio dei due testi indicati in bibliografia

Testi

1. F. Manconi, La Sardegna al tempo degli Asburgo: secoli XVI-XVII., Il Maestrale, Nuoro 2010.
2. Sole, La Sardegna sabauda nel Settecento.

Altre Informazioni

Cartografie, Mappe mentali, diagrammi e alberi genealogici verranno utilizzati a corredo delle lezioni.

Quando possibile si organizzeranno visite guidate presso gli istituti conservatori che custodiscono documentazione archivistica relativa alla storia moderna della Sardegna

Altre Informazioni

Cartografie, mappe mentali, diagrammi e alberi genealogici verranno utilizzati a corredo delle lezioni.

Quando possibile si organizzeranno visite guidate presso gli istituti conservatori che custodiscono documentazione archivistica relativa alla storia moderna della Sardegna

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar