Programmi

 

20/38/144A - STORIA DELL'ARTE MODERNA 1 (MOD.A)

Anno Accademico ​2018/2019

Docente
ALESSANDRA ​PASOLINI (Tit.)
Periodo
Secondo Semestre ​
Modalità d'Erogazione
Blend/modalità mista, Convenzionale ​
Lingua Insegnamento
 ​


 ​ ​


Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[20/45] ​ ​BENI CULTURALI E SPETTACOLO [45/50 - Ord. 2016] ​ ​BENI CULTURALI E SPETTACOLO CONVENZIONALE630
Obiettivi

Il corso si propone di fornire gli strumenti storico-critici, metodologici e tecnici adeguati all’apprendimento dei metodi di lettura dei dati iconografici e strutturali dell’opera d’arte ai fini della ricostruzione del panorama storico-artistico in Italia dal Tardogotico al ‘700, alla luce dei rapporti politici, economici e culturali, e delle interferenze con l'arte europea.

Prerequisiti

Il corso si propone di fornire gli strumenti storico-critici, metodologici e tecnici adeguati all’apprendimento dei metodi di lettura, dei dati iconografici, iconologici e strutturali dell’opera d’arte ai fini della ricostruzione del panorama storico-artistico in Italia dal ‘400 al ‘700, alla luce dei rapporti politici, economici e culturali e delle interferenze con l’arte europea.

Contenuti

Il corso si svolgerà in lezioni frontali di circa due ore secondo il seguente programma:
I UNITA’: IL QUATTROCENTO.
01-Firenze. L’invenzione del Rinascimento.
02-Sviluppi delle premesse rinascimentali.
03-Le Fiandre e altri centri del Rinascimento italiani.
04-Il Rinascimento nell’Italia settentrionale.
05-Firenze: l’età di Lorenzo il Magnifico.
06-Bramante e Leonardo nella Milano sforzesca.
II UNITA’: Il CINQUECENTO.
07-La Maniera moderna in Italia settentrionale.
08-La Maniera moderna tra Firenze e Roma.
09-Manierismo e Controriforma.
10-Manierismo in Veneto.
III UNITA’: Il SEICENTO.
11-Tra naturalismo e ideale classico.
12-La pittura del primo Seicento a Roma.
13-Il Barocco a Roma.
14-Altri centri del Barocco.
IV UNITA’: IL SETTECENTO.
15-Filippo Juvarra.
16-Giambattista Tiepolo.
17-Vedutismo e Grand Tour.
18-Luigi Vanvitelli.

Metodi Didattici

Lezioni frontali ed esercitazioni.
Sono previsti seminari di approfondimento.

Verifica dell'apprendimento

Prova orale: attraverso l’ausilio di fotografie, si richiede l’analisi di tre opere d’arte italiana (architettura, pittura, scultura) del XV-XVIII secolo che, attraverso la lettura dei caratteri tecnico-formali, iconografici e di stile, conduca al riconoscimento se non dell’autore almeno dell’ambito culturale di riferimento (es. Rinascimento fiorentino I metà XV secolo; Scuola veneta XVI secolo; Ambito barocco romano XVII secolo ecc.).
Per la valutazione, si tengono in conto le capacità di analisi e di sintesi, critiche e metodologiche, la capacità di istituire collegamenti tra i vari argomenti del programma, la padronanza espressiva nonché di linguaggio specifico.

Testi

Come testo-base si consiglia:
C. Bertelli-G. Briganti-A. Giuliano, Storia dell'Arte Italiana, Electa-B. Mondadori.
Per approfondimenti: P. Santucci, Pittura del Quattrocento, Utet 1982;
L. Castelfranchi Vegas, Arte del Quattrocento in Italia e in Europa, Jaca Book 1983; F. Sricchia Santoro, L'arte del Cinquecento in Italia e in Europa, Jaca Book 1998; R. Wittkower, Arte e architettura in Italia 1600-1750, Einaudi 2005.

Altre Informazioni

Ulteriori indicazioni bibliografiche saranno fornite durante il corso.
L'orario di ricevimento degli studenti è il
Mercoledì: h. 9-11,
Cagliari, Cittadella dei Musei, Piazza Arsenale 1, Studio n.5.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar