Programmi

 

20/38/108 - PALEOGRAFIA E DIPLOMATICA 1

Anno Accademico ​2019/2020

Docente
BIANCA ​FADDA (Tit.)
CECILIA ​TASCA
Periodo
Primo Semestre ​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale ​
Lingua Insegnamento
ITALIANO ​


 ​ ​


Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[20/40] ​ ​LETTERE [40/40 - Ord. 2008] ​ ​STORIA1260
[20/45] ​ ​BENI CULTURALI E SPETTACOLO [45/50 - Ord. 2016] ​ ​BENI CULTURALI E SPETTACOLO CONVENZIONALE1260
Obiettivi

Obiettivi
1) Conoscenze e capacità di comprensione
Il corso intende fornire una conoscenza della storia della scrittura latina dalle origini fino all'età umanistica, dei materiali e degli strumenti scrittori nella loro evoluzione, delle tecniche di fabbricazione e allestimento del codice dalla preparazione del supporto scrittorio alla legatura; si propone inoltre di fornire gli strumenti più idonei per lo studio critico dei documenti medievali al fine di valutarne il valore come fonti storiche.
2) Conoscenze e capacità di comprensione applicate
Lo studente, al termine del corso
- sa riconoscere e collocare cronologicamente le principali tipologie grafiche e librarie del periodo di svolgimento della storia della scrittura manuale in alfabeto latino;
- sa leggere – riconoscendo i diversi segni grafici e sciogliendo gli eventuali compendi – le tipologie grafiche oggetto del corso;
- conosce le tecniche di allestimento del libro manoscritto in forma di codice;
- riconosce i carattere estrinseci e i caratteri intrinseci dei documenti anche al fine di identificare possibili falsi;
-sa leggere – riconoscendo i diversi segni grafici e sciogliendo gli eventuali compendi – un documento medioevale.

3) Autonomia di giudizio
Lo studente acquisirà gli strumenti di giudizio necessari per una valutazione autonoma dello sviluppo storico della produzione manoscritta latina.
4) Abilità comunicative
Lo studente acquisirà le abilità comunicative miranti a dimostrare il possesso delle competenze di base e degli strumenti specifici della disciplina.
5) Capacità di apprendere
Capacità cognitive e di apprendimento utili all'approccio delle tematiche paleografiche, alla esposizione dei loro contenuti ed alla interazione con àmbiti scientifici affini (Storia medievale, Archivistica e Biblioteconomia).

Prerequisiti

La frequenza del corso richiede adeguate conoscenze pregresse di lingua latina.

Contenuti

Il corso mira a fornire un quadro generale della disciplina, che consenta agli studenti di comprenderne le linee guida, i principi basilari e il metodo, ripercorrendo la storia e l’evoluzione della scrittura latina dall’antichità al Medioevo, in ambito sia librario sia documentario. Esso tende inoltre fornire agli studenti gli strumenti tecnici e pratici per la lettura e l’analisi di un testo manoscritto.
A questo scopo il corso è strutturato su due moduli didattici di 30 ore ciascuno, strettamente interconnessi tra loro:
Mod. A
La storia della scrittura in alfabeto latino dalle origini (VII secolo a. C.) fino all’invenzione della stampa:
- la scrittura latina d’età romana: capitale epigrafica, capitale rustica, capitale corsiva, onciale, semionciale, minuscola corsiva;
- il sistema abbreviativo;
- il particolarismo grafico altomedievale: scritture insulari, visigotica, precaroline, beneventana;
- la minuscola carolina;
- la gotica;
- le scritture corsive bassomedievali: cancelleresca, mercantesca, semigotica;
- le scritture umanistiche;
- materiali scrittori e tipologie librarie nel corso dei secoli.

Mod. B
- cenni di storia della Diplomatica;
- i momenti della formazione del documento;
- tipologia e caratteri del documento;
- documento pubblico e documento privato;
- il notariato nell’Italia medioevale;
- le Cancellerie medioevali;
- gli usi cronologici nei documenti medioevali.
Per entrambi i moduli sono previste esercitazioni di lettura, trascrizione e datazione di testi manoscritti, condotte su riproduzioni in facsimile dei principali tipi di scrittura con i relativi sistemi di abbreviazione, tratte sia da fonti di tipo librario, sia da fonti di tipo documentario.

Contenuti

Il corso mira a fornire un quadro generale della disciplina, che consenta agli studenti di comprenderne le linee guida, i principi basilari e il metodo, ripercorrendo la storia e l’evoluzione della scrittura latina dall’antichità al Medioevo, in ambito sia librario sia documentario. Esso tende inoltre fornire agli studenti gli strumenti tecnici e pratici per la lettura e l’analisi di un testo manoscritto.
A questo scopo il corso è strutturato su due moduli didattici di 30 ore ciascuno, strettamente interconnessi tra loro:
Mod. A
La storia della scrittura in alfabeto latino dalle origini (VII secolo a. C.) fino all’invenzione della stampa:
- la scrittura latina d’età romana: capitale epigrafica, capitale rustica, capitale corsiva, onciale, semionciale, minuscola corsiva;
- il sistema abbreviativo;
- il particolarismo grafico altomedievale: scritture insulari, visigotica, precaroline, beneventana;
- la minuscola carolina;
- la gotica;
- le scritture corsive bassomedievali: cancelleresca, mercantesca, semigotica;
- le scritture umanistiche;
- materiali scrittori e tipologie librarie nel corso dei secoli.

Mod. B
- cenni di storia della Diplomatica;
- i momenti della formazione del documento;
- tipologia e caratteri del documento;
- documento pubblico e documento privato;
- il notariato nell’Italia medioevale;
- le Cancellerie medioevali;
- gli usi cronologici nei documenti medioevali.
Per entrambi i moduli sono previste esercitazioni di lettura, trascrizione e datazione di testi manoscritti, condotte su riproduzioni in facsimile dei principali tipi di scrittura con i relativi sistemi di abbreviazione, tratte sia da fonti di tipo librario, sia da fonti di tipo documentario.

Metodi Didattici

Il corso si articola in una serie di lezioni frontali accompagnate da esercitazioni pratiche di lettura, trascrizione, analisi e datazione di testi manoscritti, condotte su riproduzioni di originali tratti sia da fonti di tipo librario, sia da fonti di tipo documentario.

Verifica dell'apprendimento

Orale.
L’esame consiste in una discussione su alcuni degli aspetti e dei momenti della storia della scrittura latina presentati a lezione. Tale discussione partirà da alcuni facsimili oggetto del corso e assegnati come materiale didattico: lo studente dovrà dimostrarsi in grado di riconoscere la tipologia grafica riprodotta, collocarla cronologicamente riferendola a una precisa fase di svolgimento della storia della scrittura e leggerla.
Costituirà parte integrante dell’esame la lettura e il commento dei fac-simili esaminati durante le lezioni.

Verifica dell'apprendimento

Orale.
L’esame consiste in una discussione su alcuni degli aspetti e dei momenti della storia della scrittura latina presentati a lezione. Tale discussione partirà da alcuni facsimili oggetto del corso e assegnati come materiale didattico: lo studente dovrà dimostrarsi in grado di riconoscere la tipologia grafica riprodotta, collocarla cronologicamente riferendola a una precisa fase di svolgimento della storia della scrittura e leggerla.

Testi

Mod. A:
- P. CHERUBINI, La scrittura latina: storia, forme, usi, Roma, Carocci, 2019;

- F.M. BERTOLO P. CHERUBINI G. INGLESE L. MIGLIO, Breve storia della scrittura e del libro, Roma, Carocci, 2012, pp. 7-36;
- B. BISCHOFF, Paleografia latina, Padova, Antenore, 1992, pp. 7-67.

Mod. B
- A. PRATESI, Genesi e forme del documento medievale, Roma, Jouvence, 1978
- F. C. CASULA, Il documento regio nella Sardegna aragonese, Padova, Cedam, 1973;
- T. FRENZ, I documenti pontifici nel Medioevo e nellEtà moderna, Città del Vaticano, Scuola di Paleografia, 1998, pp. 11-39.
Costituirà parte integrante dellesame la lettura e il commento dei fac-simili esaminati durante le lezioni.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar