Programmi

 

LF/0030 - MUSEOLOGIA

Anno Accademico ​2019/2020

Docente
SIMONA ​CAMPUS (Tit.)
Periodo
Secondo Semestre ​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale ​
Lingua Insegnamento
ITALIANO ​



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[20/45] ​ ​BENI CULTURALI E SPETTACOLO [45/50 - Ord. 2016] ​ ​BENI CULTURALI E SPETTACOLO CONVENZIONALE630
Obiettivi

Il corso si propone di fornire agli studenti una conoscenza ragionata del museo nella civiltà occidentale, soprattutto per quanto riguarda la sua evoluzione storica e le sue funzioni. È volto, inoltre, a creare consapevolezza del ruolo che il museo riveste nella società contemporanea, mettendone in luce finalità, criticità e prospettive. Contestualmente, deve considerarsi tra gli obiettivi formativi fondamentali il trasferimento di competenze metodologiche e linguistiche adeguate all’ambito disciplinare.

Prerequisiti

Si richiede agli studenti la conoscenza dei principali lineamenti di storia e di storia dell'arte, fino alla contemporaneità. Per un positivo approccio alla materia si richiede, inoltre, l’impegno ad affrontare lo studio con rigore metodologico e attitudine critica.

Contenuti

Definizione e ambito disciplinare della museologia.
Evoluzione storica del museo nella civiltà occidentale, dal fenomeno del collezionismo alla nascita del museo pubblico nel Settecento e all’affermazione ottocentesca, fino alle istanze del XX e del XXI secolo.
Il museo quale istituzione preposta allo studio, alla documentazione, alla conservazione, all’ordinamento e all’allestimento delle collezioni. Elementi di catalogazione dei beni culturali.
Mission e organizzazione dell’ICOM – International Council of Museums.
Collezioni permanenti, mostre temporanee, pratiche curatoriali. Accessibilità culturale e didattica museale.
Modelli museali in Europa e negli Stati Uniti. Casi studio in ambito internazionale, nazionale e regionale, con riferimento al dibattito museologico attuale.

Metodi Didattici

Lezioni supportate da slide, materiali audiovisivi e repertori di immagini.

Verifica dell'apprendimento

La verifica dell’apprendimento consiste in una prova orale.
Agli studenti viene chiesto di rispondere ad alcune domande, calibrate in base a nozioni fondamentali, imprescindibili o complementari e focalizzate sui seguenti aspetti: momenti chiave dell’evoluzione storica dell’istituzione museale nella civiltà occidentale; funzioni che il museo svolge nei confronti delle collezioni e del pubblico; casi studio di musei particolarmente significativi. Può essere richiesta l’analisi e il commento di una o più immagini riferite ad architetture museali e allestimenti espositivi: tali immagini vengono selezionate tra quelle proiettate, analizzate e commentate durante le lezioni.
La valutazione della prova d’esame scaturisce dal complesso dei seguenti fattori: padronanza della materia e capacità di elaborazione critica degli argomenti; conoscenza specifica dei contenuti; accuratezza espressiva e utilizzo di un linguaggio adeguato all’ambito disciplinare della museologia.

Testi

M.V. Marini Clarelli, Che cos'è un museo, Carocci, Roma, 2005
M.V. Marini Clarelli, Il museo nel mondo contemporaneo. La teoria e la prassi, Carocci, Roma 2011, pp. 47-152
M.T. Fiorio, Il museo nella storia. Dallo “studiolo” alla raccolta pubblica, Mondadori, Milano 2011, pp. 1-167 (fino al capitolo, compreso, "Il museo verso il XXI secolo)

Altre Informazioni

Per ogni eventuale chiarimento gli studenti possono rivolgersi direttamente alla docente via e-mail, scrivendo all'indirizzo:
simonacampus@unica.it

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar