Programmi

 

20/38/174A - STORIA MODERNA 1 (MOD.A)

Anno Accademico ​2019/2020

Docente
NICOLETTA ​BAZZANO (Tit.)
Periodo
Secondo Semestre ​
Modalità d'Erogazione
Blend/modalità mista, Convenzionale ​
Lingua Insegnamento
ITALIANO ​



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[20/45] ​ ​BENI CULTURALI E SPETTACOLO [45/50 - Ord. 2016] ​ ​BENI CULTURALI E SPETTACOLO CONVENZIONALE630
Obiettivi

La Storia moderna è una materia dallo spiccato carattere culturale che si propone di offrire agli studenti delle conoscenze utili alla comprensione di fenomeni complessi legati alle trasformazioni della società e che, in stretto rapporto con le altre discipline storiche e letterarie, offre le basi conoscitive di carattere generale utili per una più corretta e critica contestualizzazione di saperi più specifici e dai contenuti più orientati.
Le radici dell’attuale società sono, infatti, da individuare in quell’arco di tempo in cui solitamente si colloca la storia moderna (secc. XV-XIX) e proprio tali aspetti sono, in particolare, analizzati durante il corso: le scoperte geografiche e il conseguente allargamento dei confini, anche mentali, su cui l’uomo del Medioevo aveva costruito i suoi orizzonti; le fratture religiose e le successive complesse relazioni multiconfessionali; la nascita dello Stato moderno e i processi di burocratizzazione degli apparati; le varie forme del potere, della sua rappresentazione, della sua legittimità; la nascita dell’opinione pubblica, le nuove forme del linguaggio politico e della lotta politica che condussero alla Rivoluzione francese e che ne scaturirono.
Al termine delle lezioni, lo studente deve conoscere i maggiori processi che hanno portato alla formazione della società contemporanea, ma deve acquisire, altresì, la consapevolezza che ogni epoca ha prodotto proprie visioni del mondo, propri modelli culturali, specifici linguaggi e proprie forme di autorappresentazione.
Il corso mira, pertanto, a fornire agli studenti gli strumenti conoscitivi e intellettuali in grado di evitare di leggere i fenomeni e i fatti del passato con le categorie della contemporaneità e per contestualizzare i fenomeni collocandoli nel tempo e nello spazio: uno sforzo di astrazione che perfeziona le abilità inferenziali e lo spirito critico e di analisi.
Lo studio di casi specifici, attraverso l’analisi di diverse fonti storiografiche e di diverse posizioni storiografiche, e l’analisi comparativa di realtà europee ed extraeuropee daranno allo studente la possibilità di acquisire e mostrare una propria autonomia di giudizio, che è uno degli obiettivi intrinsecamente legati allo studio della storia, e di evidenziare e potenziare le abilità comunicative.
La frequenza assidua delle lezioni e delle parallele attività di approfondimento consentirà allo studente la formazione di un habitus analitico e critico, che potrà essere validamente utilizzato in ogni campo di studi.

Prerequisiti

Conoscenza sia degli eventi che dei processi della Storia medievale. Attitudine allo studio e all’analisi critica.

Contenuti

Il modulo A del corso di Storia moderna 1 si articola in 15 lezioni di 2 ore ciascuna, per una durata complessiva di 30 ore. L'analisi dell'epoca moderna, dal punto di vista politico-istituzionale, economico e culturale, verrà effettuata in prospettiva cronologica, ricorrendo alla disamina di fonti di vario genere e facendo riferimento alla più aggiornata storiografia. In particolare saranno esaminati i seguenti temi:

Introduzione al corso. Le fonti.
Il sogno dell’impero, la realtà di monarchie e repubbliche
Ordini, ceti e forme della rappresentanza politica
La scoperta dell’America e gli imperi coloniali
Umanesimo e Rinascimento
La frontiera mediterranea e l‘impero ottomano
La Riforma protestante
L’Europa della Controriforma
Le guerre di religione
La rivolta dei Paesi Bassi e la nascita delle Province Unite
Economia e finanza nel secolo dei genovesi
L’affermazione del barocco
La rivoluzione scientifica
La crisi politica di metà Seicento
La rivoluzione inglese
Il Seicento fra crisi e trasformazioni
La seconda rivoluzione inglese
La monarchia di Luigi XIV
Il gioco delle dinastie nelle guerre di successione
L’espansione europea
Vita urbana e mondo rurale
Famiglia, genere e individuo
Il mondo al lume della ragione
Il dispotismo riformatore
La nascita degli Stati Uniti d’America
La rivoluzione francese
L’erede imperfetto: Napoleone Bonaparte
La prima rivoluzione industriale.

Metodi Didattici

Lezioni frontali.

Verifica dell'apprendimento

Prova orale (tre domande aperte, ciascuna valutata con un punteggio che va da 1 a 10; punteggio finale, ottenuto dalla somma delle votazioni delle tre domande, espresso in trentesimi).
In conclusione del corso, ai primi di maggio 2018, è prevista la possibilità di sostenere l’esame in forma scritta (6 cfu): un test di tre domande aperte, scelte all’interno del questionario messo a disposizione sin all’inizio del corso sul sito della docente, che potrà essere svolto in un tempo massimo di 4 ore. Ciascuna domanda sarà valutata con un punteggio che va da 1 a 10; il punteggio finale, ottenuto dalla somma delle votazioni delle tre domande, sarà espresso in trentesimi.
Per l’elaborazione del voto finale, nella prova scritta, saranno valutate le capacità descrittive e argomentative, la correttezza nell’uso della lingua italiana sia dal punto di vista grammaticale che da quello sintattico, l’utilizzo di un lessico appropriato e la capacità di strutturazione del testo stesso.
Per l’elaborazione del voto finale, nella prova orale, saranno valutate la padronanza espressiva, la capacità di inquadramento dell’argomento in senso cronologico e geografico, la capacità di elaborazione critica dei concetti e l’utilizzo di un lessico appropriato.

Testi

F. Benigno, L’età moderna. Dalla scoperta dell’America alla Restaurazione, Roma-Bari, Laterza, 2005 (capp. I-XXVIII);
R. Dondarini, Per entrare nella storia. Guida allo studio, alla ricerca e all’insegnamento, Bologna, Clueb, 1999.
Per gli studenti non frequentanti: Prima lezione di metodo storico, a cura di S. Luzzatto, Roma-Bari, Laterza, 2010.

Altre Informazioni

Per esercitarsi, sulla pagina web della docente è disponibile una serie di domande che possono facilitare l’apprendimento dei contenuti della disciplina.
Lo studente non frequentante dovrà contattare la docente almeno due mesi prima dell'esame.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar