Programmi

 

Archivio programmi insegnamenti A.A. 2000/2001 – 2005/2006

Archivio programmi insegnamenti A.A. 2006/2007 – 2012/2013

 

 

6665 - ECONOMIA DEI MERCATI MONETARI E FINANZIARI

Anno Accademico ​2019/2020

Docente
PAOLO ​MATTANA (Tit.)
Periodo
Primo Semestre ​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale ​
Lingua Insegnamento
ITALIANO ​



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[11/77] ​ ​ECONOMIA E FINANZA [77/00 - Ord. 2017] ​ ​PERCORSO COMUNE954
Obiettivi

Il corso si prefigge di fornire allo studente un contesto rigoroso in cui apprendere i principi dell'economia finanziaria, in particolare dalla prospettiva dell'analista. Le tematiche sviluppate riguardano: i concetti di base relativi al funzionamento dei mercati finanziari, alle sue istituzioni e ai suoi strumenti; i principi del rischio e del rendimento; le teorie di composizione del portafoglio; la determinazione del prezzo delle attività finanziarie (azioni, obbligazioni, e derivati). Nella prospettiva di favorire il più possibile il dialogo col mondo del lavoro, il corso affianca ai concetti teorici approfondite esercitazioni pratiche svolte su fogli Excel pre-impostati.

Utilizzando la logica dei Descrittori di Dublino, gli obiettivi dell'apprendimento possono anche essere declinati secondo il seguenti schema:

i) conoscenza e capacità di comprensione: gli studenti saranno in grado di comprendere schemi teorici dietro il funzionamento dei mercati finanziari e monetari, di riconoscere i soggetti operanti nel mercato e di individuarne le logiche operative;

ii) capacità di applicare conoscenza e comprensione: gli studenti sapranno usare gli strumenti tecnici sviluppati a lezione per applicare gli schemi logici a casi concreti;

iii) autonomia di giudizio: gli studenti troveranno nell'armamentario teorico e pratico sviluppato a lezione gli strumenti utili per cimentarsi con profitto in autonome attività di valorizzazione finanziaria. E' inoltre prevista la realizzazione di un project work con la valorizzazione di almeno un'idea originale;

iv) abilità comunicative: alla fine del corso è richiesta la preparazione di un project work con almeno un'applicazione innovativa dei concetti appresi durante il corso. E' prevista la presentazione alla classe.

Prerequisiti

Il corso necessita di un importante background in economia (micro e macro) e in statistica. Compatibilmente con le esigenze del corso, ogni sforzo verrà fatto per mantenere al minimo l'uso della matematica avanzata. La conoscenza nell'uso dei fogli di calcolo (excel, in particolare) è da considerarsi un must.

Contenuti

1. The Investment Environment

1.1. Asset Classes and Financial Instruments
1.2. How Securities Are Traded
1.3. Mutual Funds and Other Investment

2. Portfolio Theory and Practice

2.1. Risk, Return, and the Historical Record
2.2. Capital Allocation to Risky Assets
2.3. Optimal Risky Portfolios
2.4. Index Models

3. Equilibrium in Capital Markets

3.1. The Capital Asset Pricing Model
3.2. Arbitrage Pricing Theory and Multifactor Models of Risk and Return

4. The Efficient Market Hypothesis

4.1. Random walks and the EMH
4.2. Implications of the EMH
4.3. Event Studies
4.4. Mutual Fund and Analyst Performance

5. Behavioral Finance and Technical Analysis

3.5. Empirical Evidence on Security Returnsncome Securities

4.1. Bond Prices and Yields
4.2. The Term Structure of Interest Rate
4.3. Managing Bond Portfolios

5. Security Analysis

5.1. Macroeconomic and Industry Analysis
5.2. Equity Valuation Models
5.3. Financial Statement Analysis

6. Options, Futures, and Other Derivatives

6.1. Options Markets: Introduction
6.2. Option Valuation
6.3. Futures Markets
6.4. Futures, Swaps, and Risk Management

7. Applied Portfolio Management

7.1. Portfolio Performance Evaluation
7.2. International Diversification
7.3. Hedge Funds
7.4. The Theory of Active Portfolio Management

Metodi Didattici

L’insegnamento si articola in 64 ore di didattica frontale. Si terranno sistematicamente esercitazioni tematiche, di due ore ciascuna, volte all'applicazione delle conoscenze acquisite riguardo allo studio e comprensione: i) delle varie attività finanziarie; ii) del funzionamento dei mercati finanziari; iii) delle logiche di composizione dei portafogli finanziari; etc.

Verifica dell'apprendimento

L’apprendimento viene verificato attraverso un elaborato in forma scritta. Coerentemente con i descrittori individuati negli obiettivi formativi, verranno valutate:
1) la chiarezza nell’esprimere i contenuti teorici (valutazione conoscenza e comprensione).
2) la capacità di rielaborare i concetti e di spiegarli, anche attraverso il confronto con i casi reali affrontati in classe o approfonditi dallo studente in modo individuale (valutazione capacità di applicare conoscenza e comprensione).
3) la capacità di prendere una decisione individuale, motivandola attraverso gli strumenti teorici affrontati, illustrandone il percorso logico seguito, nonché gli effetti economico/finanziari (valutazione autonomia di giudizio).
4) La chiarezza espositiva, la capacità di sintesi e la triplice padronanza nella derivazione algebrica delle relazioni formali, nella loro rappresentazione grafica e nel commento economico complessivo (valutazione abilità comunicative)
5) la conoscenza dei modelli teorici sviluppati a lezione (valutazione capacità di apprendimento).

Il punteggio della prova d’esame è espresso in trentesimi.
È prevista una verifica intermedia per gli studenti frequentanti, durante il periodo di interruzione stabilito dal calendario didattico del Corso. Per gli studenti che hanno sostenuto, e superato, la prova intermedia, il voto finale è costituito dalla media aritmetica col voto della prova finale, sulle tematiche della seconda parte del corso, così come da struttura del programma. Il voto della prima prova rimane valido fino a tutta la sessione di febbraio.

L’intervallo di attribuzione del voto finale va:
- dai 18/30: per un livello di conoscenza elementare della materia, sa impostare almeno gli elementi base dei teoremi e i grafici relativi e sviluppa l’elaborato con una padronanza di linguaggio appena sufficiente.
- ai 30/30, con eventuale lode, se lo studente saprà sistematizzare in maniere logica e coerente le conoscenze che si presuppone abbia acquisito durante il corso, sa supportare l’analisi con una eccellente elaborazione grafica dei concetti espressi e una piena padronanza degli argomenti trattati.

Testi

1) Investments, 11th Edition,
by Zvi Bodie, Alex Kane, Alan J. Marcus
McGraw-Hill (selected chapters)

2) Guida all'analisi Tecnica- Principi Fondamentali
Ufficio Analisi Tecnica Gruppo Banca Sella

Altre Informazioni

Ulteriore materiale utile sarà fornito a lezione o predisposto per la consultazione attraverso il sito web ufficiale.

contatti | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy