Programmi

 

Archivio programmi insegnamenti A.A. 2000/2001 – 2005/2006

Archivio programmi insegnamenti A.A. 2006/2007 – 2012/2013

 

 

EC/0035 - ECONOMIA DELLE AZIENDE PUBBLICHE

Anno Accademico ​2020/2021

Docente
PATRIZIO ​MONFARDINI (Tit.)
Periodo
Primo Semestre ​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale ​
Lingua Insegnamento
ITALIANO ​



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[11/77] ​ ​ECONOMIA E FINANZA [77/00 - Ord. 2017] ​ ​PERCORSO COMUNE636
Obiettivi

Il corso si prefigge di fornire allo studente le conoscenze fondamentali per la comprensione del funzionamento delle aziende pubbliche nell’attuale contesto istituzionale ed economico. Particolare attenzione sarà dedicata alle amministrazioni territoriali sia regionali che locali di cui verranno approfonditi gli elementi istituzionali, manageriali, contabili e gestionali. Al termine del corso lo studente sarà in grado di conoscere gli elementi fondamentali di funzionamento della pubblica amministrazione italiana.
Coerentemente con gli obiettivi formativi del Corso di Laurea in Economia e Finanza, i risultati dell’apprendimento attesi sono altresì declinabili in base a tutti i Descrittori di Dublino, secondo lo schema seguente:
1) Conoscenza e capacità di comprensione. Il corso permette di studiare l’organizzazione ed il funzionamento delle aziende pubbliche italiane alla luce delle recenti riforme istituzionali e contabili.
2) Capacità di applicare conoscenza e comprensione. I concetti studiati saranno applicati in aula e nel lavoro a casa attraverso l’utilizzo di casi ed esercitazioni preparate ad hoc. L’obiettivo è quello di rendere gli studenti in grado di comprendere i meccanismi, le dinamiche e gli strumenti adottati dalle aziende pubbliche.
3) Autonomia di giudizio. Durante le lezioni gli studenti saranno chiamati, attraverso l’utilizzo di casi studio ed esercitazioni, ad applicare autonomamente ed in gruppo le conoscenze acquisite. In particolare sarà loro richiesto di simulare la definizione di obiettivi contabili ed extracontabili a partire da un programma di mandato.
4) Abilità comunicative. Gli studenti saranno stimolati ad intervenire in classe presentando le proprie decisioni sui casi discussi, motivandole e sostenendole nella dialettica con altri colleghi. Attraverso lo svolgimento di esercitazioni e il commento ai testi utilizzati, gli studenti impareranno ad articolare e strutturare con rigore e precisione non soltato la conoscenza dei contenuti ma anche il linguaggio tecnico necessario per il superamento della prova finale.
5) Capacità di apprendimento. L’utilizzo di casi aziendali, le lezioni teoriche, e le esercitazioni, permetteranno di migliorare e perfezionare le capacità di apprendimento degli studenti nel prosieguo della loro carriera accademica e professionale.

Prerequisiti

Pur in assenza di propedeuticità formali, si ritiene che lo studente che segue il corso di Economia delle Aziende Pubbliche debba possedere conoscenze sul funzionamento e l'organizzazione delle aziende (“importante”) e sulla tenuta delle scritture in contabilità (“utile”).

Contenuti

1. Le amministrazioni pubbliche: un quadro concettuale (4 ore di lezione)
Il settore amministrazioni pubbliche
Le amministrazioni pubbliche nella prospettiva economico aziendale
I tratti caratterizzanti delle pubbliche amministrazioni intese come aziende

2. Il finanziamento e la produzione del valore pubblico (4 ore di lezione)
Il nucleo produttivo per il consumo
Il nuclero produttivo patrimoniale
Il nucleo produttivo d’impresa
Il valore pubblico nella prospettiva economico-aziendale

3. Il management (4 ore di lezione)
Storia ed evoluzione del management pubblico
Il performance measurement
Il performance management

4. L’organizzazione (6 ore di lezione)
Il concetto di organizzazione
La struttura organizzativa delle APT
I modelli organizzativi delle APT
La dimensione esterna dell’organizzazione delle APT

5. La programmazione e la pianificazione (6 ore di lezione)
Programmazione e pianificazione
Il ciclo di programmazione e pianificazione delle APT
I processi decisionali pubblici
I bilanci di previsione: funzioni principi e struttura

6. La rilevazione e la rendicontazione (8 ore di lezione)
Logiche contabili delle APT
La contabilità finanziaria e la sua evoluzione
La contabilità economico patrimoniale nelle aziende pubbliche
La contabilità analitica nelle APT
La rendicontazione delle APT

7. Il sistema dei controlli (4 ore di lezione)
Il ruolo del controllo nelle APT
Le principali tipologie di controlli
Il sistema dei controlli interni
Il sistema dei controlli esterni

Metodi Didattici

L’insegnamento si articola in 36 ore di didattica frontale, seminari ed esercitazioni numeriche. LA didattica frontale avrà un approccio partecipativo consentendo il coinvolgmento attivo degli studenti.

Verifica dell'apprendimento

L’apprendimento viene verificato attraverso un elaborato in forma scritta, sugli argomenti di cui ai primi 4 contenuti del corso e da una prova orale sul resto degli argomenti.
In entrambe le prove, e coerentemente con i descrittori individuati negli obiettivi formativi, verranno valutate:
1) la comprensione dei contenuti inerenti il funzionamento e l’organizzazione delle aziende pubbliche (valutazione conoscenza e comprensione).
2) la capacità di rielaborare i concetti e di spiegarli, anche attraverso il confronto con i casi reali affrontati in classe o approfonditi dallo studente in modo individuale (valutazione capacità di applicare conoscenza e comprensione).
3) la capacità di applicare le conoscenze apprese in casi simulati (valutazione autonomia di giudizio).
4) La chiarezza espositiva, la capacità di sintesi e l’utilizzo del linguaggio tecnico (valutazione abilità comunicative)
5) la conoscenza delle peculiarità istituzionali, organizzative e contabili delle APT (valutazione capacità di apprendimento).

Il punteggio della prova d’esame è espresso in trentesimi. È prevista una verifica intermedia per gli studenti frequentanti, durante il periodo di interruzione stabilito dal calendario didattico del Corso. Per gli studenti che hanno sostenuto, e superato, la prova intermedia, il voto finale è costituito dalla media aritmetica col voto della prova finale, sulle tematiche della seconda parte del corso, così come da struttura del programma. Il voto della prima prova rimane valido fino a tutta la sessione di febbraio.
L’intervallo di attribuzione del voto finale va:
- dai 18/30: per un livello di conoscenza elementare della materia, ovvero quando lo studente riesce solo a inquadrare la tematica senza riuscire a dettagliarne il contenuto e a mostrare le interrelazioni tra diversi argomenti utilizzando un linguaggio poco tecnico.
- ai 30/30, con eventuale lode, se lo studente saprà sistematizzare in maniera logica e coerente le conoscenze che si presuppone abbia acquisito durante il corso, in merito al funzionamento ed all’organizzazione delle aziende pubbliche e saprà supportare l’analisi con un’adeguata padronanza di linguaggio tecnico ed economico.

Variazioni prova d’esame a seguito dell’emergenza COVID-19:

A partire dagli appelli di giugno e fino a che gli esami saranno effettuati in modalità telematica, le prove finali saranno così strutturate:
1. Una o più batterie di test a risposta obbligata
2. Colloquio telematico
Tramite Esse3 saranno comunicati, prima data e ora per l’effettuazione delle prove sub 1 e, successivamente, il calendario delle prove sub 2. Ove non vi fossero comunicazioni del docente i calendari già on line sono da intendersi confermati.
Si ricorda agli studenti che il login deve avvenire utilizzando la loro email istituzionale.

Testi

Testi consigliati:
- R. Mussari, Economia delle amministrazioni pubbliche, II edizione, Milano, McGrawHill, 2017

Ulteriore materiale integrativo fornito dal docente nella sua pagina web.

Altre Informazioni

Ulteriori materiali di approfondimento sono a disposizione nella pagina web del corso.

contatti | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy