Programmi

 

Archivio programmi insegnamenti A.A. 2000/2001 – 2005/2006

Archivio programmi insegnamenti A.A. 2006/2007 – 2012/2013

 

 

852 - ECONOMIA AZIENDALE

Anno Accademico ​2021/2022

Docente
ALESSANDRO ​SPANO (Tit.)
PATRIZIO ​MONFARDINI
Periodo
Primo Semestre ​
Modalità d'Erogazione
Blend/modalità mista, Convenzionale ​
Lingua Insegnamento
 ​



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[11/75] ​ ​ECONOMIA E GESTIONE AZIENDALE [75/15 - Ord. 2017] ​ ​AMMINISTRAZIONE E CONTROLLO1272
[11/75] ​ ​ECONOMIA E GESTIONE AZIENDALE [75/35 - Ord. 2017] ​ ​MARKETING E ORGANIZZAZIONE1272
[11/75] ​ ​ECONOMIA E GESTIONE AZIENDALE [75/66 - Ord. 2017] ​ ​INTERNAZIONALE UNICA-BIELEFELD1272
[11/75] ​ ​ECONOMIA E GESTIONE AZIENDALE [75/67 - Ord. 2017] ​ ​INTERNAZIONALE UNICA-PRAGA1272
Obiettivi

Il corso permette la conoscenza delle istituzioni di economia aziendale, attraverso l'ausilio di esempi ed esercizi tratti da reali operazioni aziendali. Si definisce la nozione generale di azienda e si analizzano con logica sistemica le caratteristiche strutturali e di comportamento delle diverse tipologie di aziende: di erogazione e di produzione per lo scambio nel mercato. L'attività economica viene approfondita, con particolare riferimento alle imprese, nella dinamica dei flussi economici e finanziari e nelle condizioni che caratterizzano loperare secondo economicità.
Si esaminano la natura ed il ruolo del sistema informativo aziendale e del sottosistema informativo contabile in particolare, con riferimento alla logica delle rilevazioni e delle determinazioni quantitative per la determinazione del reddito desercizio e del capitale di funzionamento.
Infine, si introduce la problematica della natura economica e dei criteri di determinazione dei costi di produzione.
Gli obiettivi formativi sono coerenti con gli obiettivi del Corso di Laurea in Economia e Gestione Aziendale di formare un laureato con conoscenze economico-aziendali e quantitative atte a interpretare e risolvere problemi economici e gestionali di diverse tipologie aziendali.
I risultati dellapprendimento attesi sono declinabili in base ai seguenti Descrittori di Dublino, secondo lo schema seguente:
1) Conoscenza e capacità di comprensione. Il corso permette la comprensione dei fenomeni economico-aziendali e dei fondamentali metodi e strumenti di rilevazione contabile e consente di acquisire un linguaggio proprio delle discipline economico-aziendali;
2) Capacità di applicare conoscenza e comprensione. Il corso consente agli studenti di applicare concetti fondamentali della contabilità a casi concreti aziendali e fornisce le linee guida per la tenuta della contabilità generale e la redazione del bilancio d'esercizio;
3) Autonomia di giudizio: il corso migliora le capacità di interpretare i risultati contabili, di formulare autonomi giudizi e soluzioni, e di interpretare dati di rilevanza economico-aziendale, anche attraverso degli esempi.
4) Abilità comunicative. Gli studenti saranno stimolati ad intervenire in classe e, inoltre, il corso contribuisce a migliorare le abilità comunicative degli studenti attraverso domande a risposta aperta a cui rispondere e attraverso la facoltativa prova orale.
5) Capacità di apprendimento. Il corso sviluppa le competenze necessarie per sostenere ulteriori esami, in particolare nelle materie contabili-professionali.

Prerequisiti

La preparazione acquisita nella scuola secondaria superiore dovrebbe rappresentare una base sufficiente per la proficua frequenza del Corso di Economia aziendale.
Sono, comunque, richiesti (utili), i seguenti prerequisiti:
Matematici: conoscenze di elementi di matematica generale;
Il programma richiede, inoltre, le conoscenze computistiche di base per la comprensione delle operazioni aziendali.
A tal fine, potrà essere tenuto, da parte dei tutor, un breve ciclo di lezioni in concomitanza con linizio del corso.

Contenuti

PRIMA PARTE: I CONCETTI DI BASE DELL’ECONOMIA AZIENDALE E IL CALCOLO COMPUTISTICO
Presentazione del corso – L’azienda
L’azienda - I soggetti aziendali
La crescita dell’azienda / L’ambiente
Il sistema aziendale
I titoli di credito: titoli, cambiali e sconto cambiario
Il conto corrente bancario
Le aree funzionali d’impresa
Le aggregazioni d’imprese e i gruppi aziendali
La gestione aziendale: nozione e caratteri
Le diverse fasi della gestione aziendale
L’analisi degli aspetti economici e finanziari della gestione
L’imposta sul valore aggiunto e le imposte sul reddito
L’economicità aziendale: equilibrio economico
L’economicità aziendale e l’equilibrio finanziario
I concetti di efficacia e di efficienza
Gli obiettivi d’impresa
Il sistema dei rischi
Il sistema informativo aziendale
SECONDA PARTE: LA CONTABILITÀ GENERALE, LE RILEVAZIONI CONTABILI D’ESERCIZIO E DI FINE ESERCIZIO E I COSTI DI PRODUZIONE
La contabilità generale: oggetto e metodo
La logica delle rilevazioni d’esercizio in partita doppia
Il bilancio di verifica e l’informazione contabile
I libri e le scritture contabili
Il reddito totale e il reddito d’esercizio
La natura economica del reddito d’esercizio
I componenti del reddito d’esercizio e del capitale di funzionamento
I collegamenti fra i componenti del reddito d’esercizio e del capitale di funzionamento
La chiusura e riapertura dei conti
La rilevazione di operazioni particolari di gestione
Il capitale di funzionamento e capitale di liquidazione e il capitale economico (cenni)
I principali criteri di classificazione dei costi di produzione

Metodi Didattici

L'insegnamento si articola in 72 ore di didattica frontale, incluse le esercitazioni tematiche, volte allapplicazione delle conoscenze acquisite a lezione. Saranno svolte ulteriori esercitazioni riassuntive comprensive e simulazioni delle prove desame.

Verifica dell'apprendimento

L'apprendimento viene verificato attraverso:
- Una prova scritta suddivisa in due parti, la prima articolata in quesiti a risposta aperta sugli argomenti del programma; la seconda relativa alle rilevazioni contabili di esercizio e fine esercizio, in cui lo studente deve dimostrare di conoscere ed applicare correttamente i principi e metodi di rilevazione contabile secondo il metodo della partita doppia applicati al cosiddetto sistema del reddito.
- Una conclusiva prova orale, facoltativa, che verte sull’intero programma.
N.B. Il superamento della prova scritta richiede l'ottenimento della sufficienza in entrambe le parti. La prova orale è facoltativa per gli studenti che abbiano ottenuto la sufficienza nella prova scritta
Sia gli studenti che hanno seguito le lezioni del corso sia i non frequentanti dovranno prepararsi sul medesimo programma svolto in aula.
Coerentemente con i descrittori individuati negli obiettivi formativi, verranno valutate:
1) la chiarezza nell’esprimere i contenuti teorici (valutazione conoscenza e comprensione).
2) la capacità di rielaborare i concetti e di spiegarli, anche attraverso il confronto con i casi reali affrontati in classe o approfonditi dallo studente in modo individuale (valutazione capacità di applicare conoscenza e comprensione).
3) la capacità di conoscere e interpretare adeguatamente i concetti di base propri dell’economia aziendale (valutazione autonomia di giudizio).
4) la chiarezza espositiva, la capacità di sintesi e la padronanza nell’esporre le rilevazioni contabili e nel commentare il risultato economico complessivo (valutazione abilità comunicative)
5) la conoscenza del modello teorico della partita doppia applicata al cosiddetto sistema del reddito (valutazione capacità di apprendimento).
Il punteggio della prova d’esame è espresso in trentesimi. Il voto finale è costituito dalla media dei voti ottenuti nelle due parti della prova scritta. Si terrà conto, eventualmente, anche del voto nella prova orale.
L’intervallo di attribuzione del voto finale, superando la prova, va:
- dai 18/30: per un livello di conoscenza elementare della materia, ovvero quando lo studente riesce solo a inquadrare la tematica dei fenomeni economico-aziendali e dimostra una conoscenza appena sufficiente degli strumenti e metodi di rilevazione contabile, sviluppando l’elaborato con una padronanza di linguaggio appena sufficiente.
- ai 30/30, con eventuale lode, se lo studente saprà sistematizzare in maniera logica e coerente le conoscenze che si presuppone abbia acquisito durante il corso, sia nell’ambito dei fenomeni economico aziendali sia per quanto riguarda gli strumenti e metodi di rilevazione contabile, e saprà supportare l’analisi con una eccellente elaborazione dei concetti espressi e un’adeguata padronanza di linguaggio tecnico ed economico.
Variazioni prova d’esame a seguito dell’emergenza COVID-19
Nel perdurare dell’emergenza COVID-19, la prova scritta degli esami di Economia aziendale corso 3 dei Proff. Spano e Monfardini, si svolgerà online con un quiz con domande a scelta multipla e una prova a risposta aperta sugli argomenti del programma.
Qualora le condizioni sanitarie lo consentissero, saranno ripristinate in toto o in parte le modalità precedenti la situazione di emergenza, con prova scritta e prova orale facoltativa.

Testi

G. MELIS, Elementi di economia aziendale (III edizione), Giuffrè, 2015.
P. CONGIU G. ROBERTO P. GAVIANO A. MURA M. SERRA, Complementi di Economia Aziendale. Computisteria e rilevazioni contabili, Giappichelli, 2005.

Altre Informazioni

Agli studenti sarà fornito materiale aggiuntivo, come ad esempio ulteriori letture ed esercizi, le diapositive utilizzate durante le lezioni e testi di esami utilizzati in precedenti appelli. Inoltre, potranno essere organizzati seminari con la partecipazione di imprenditori e professionisti per comprendere meglio le implicazioni pratiche degli argomenti trattati nel programma.

contatti | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy