Programmi

 

Archivio programmi insegnamenti A.A. 2000/2001 – 2005/2006

Archivio programmi insegnamenti A.A. 2006/2007 – 2012/2013

 

 

1276 - FINANZA AZIENDALE

Anno Accademico ​2021/2022

Docente
LUCA ​PIRAS (Tit.)
Periodo
Primo Semestre ​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale ​
Lingua Insegnamento
ITALIANO ​



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[11/75] ​ ​ECONOMIA E GESTIONE AZIENDALE [75/35 - Ord. 2017] ​ ​MARKETING E ORGANIZZAZIONE636
[11/75] ​ ​ECONOMIA E GESTIONE AZIENDALE [75/46 - Ord. 2017] ​ ​MARKETING E ORGANIZZAZIONE ON LINE E IN PRESENZA (BLENDED)636
Obiettivi

CONOSCENZE E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE
Gli obiettivi del corso consistono nel fornire agli studenti le conoscenze teoriche e applicative di base per comprendere l’operatività della funzione finanza di imprese e altre organizzazioni. Lo studente acquisirà quindi gli strumenti per selezionare e determinare la convenienza di un investimento, selezionare e determinare la convenienza delle diverse modalità di finanziamento dell’impresa e calcolare correttamente il costo del capitale in tutte le sue componenti.
Per raggiungere tali obiettivi verranno studiati i principi teorici fondamentali della finanza aziendale e delineati alcuni elementi della finanza comportamentale, verrà inoltre costantemente evidenziata l’applicazione di tali principi alla realtà.

CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZE E COMPRENSIONE:
Lo studente sarà in grado di
• Interpretare in chiave finanziaria i dati aziendali;
• Valutare la fattibilità dei progetti di investimento;
• Valutare la convenienza delle fonti di finanziamento;
• Calcolare correttamente il costo del capitale.

AUTONOMIA DI GIUDIZIO
Lo studente sarà capace:
• di commentare criticamente serie storiche di dati;
• di stabilire relazioni di causa-effetto fra diversi fenomeni.

ABILITÀ COMUNICATIVE
Lo studente potrà acquisire un linguaggio specialistico utilizzabile a livello internazionale e interpretare in modo consapevole le vicende finanziarie delle imprese. Sarà inoltre in grado di comunicare correttamente il proprio pensiero secondo un ordine logico e cronologico utilizzando una terminologia appropriata.

CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO
Lo studente
• acquisirà la terminologia appropriata allo studio della disciplina;
• sarà incentivato a sviluppare, grazie anche ad esercitazioni in aula, un metodo di studio che renda possibile il raggiungimento degli obiettivi;
• Sarà incentivato a sviluppare su foglio elettronico le metodologie di analisi e i calcoli propri della finanza d’azienda.

Il livello di raggiungimento degli obiettivi dichiarati sarà valutato in sede di verifica dell'apprendimento

Prerequisiti

Pur non essendoci propedeuticità stabilite con delibere di Facoltà e/o Dipartimento, saranno dati per conosciuti e, pertanto non saranno ripetuti nel corso di Finanza Aziendale, gli argomenti che formano oggetto specifico di altre discipline. In particolare: Principi di Economia Aziendale; Principi di formazione del bilancio di esercizio delle imprese; Calcolo e interpretazione dei principali indici di bilancio; Calcolo e interpretazione dei flussi finanziari; Principali concetti di matematica finanziaria; Fondamenti di Algebra; Elementi di microeconomia.

Contenuti

Introduzione: i 4 Principi fondamentali
Le informazioni finanziarie
Fabbisogno finanziario
Rendiconti finanziari
Pianificazione finanziaria
Valore attuale e costo opportunità del capitale
Valore delle azioni e delle obbligazioni
Il Rischio e le sue implicazioni
Investimenti e disinvestimenti nelle imprese
VAN e altri criteri di scelta degli investimenti
Decisioni di finanziamento con capitale proprio e capitale di credito
Importanza della struttura finanziaria: le tesi di Modigliani e Miller

Metodi Didattici

La didattica verrà erogata prevalentemente in presenza, integrata e “aumentata” con strategie online, allo scopo di garantirne la fruizione in modo innovativo e inclusivo

Lezioni frontali: le lezioni saranno 18 da due ore ciascuna, secondo il calendario didattico.

Esercitazioni: Sono previste 20 ore di esercitazione su casi e applicazioni

Verifica dell'apprendimento

Si avvisano gli studenti che:
Se, com'è auspicabile, le condizioni di sicurezza sanitaria connesse alla diffusione del COVID19 lo consentiranno, gli esami verranno svolti in presenza e nella forma scritta.
In caso contrario, continueranno a svolgersi in modalità telematica nella forma del Colloquio telematico.
Tramite Esse3 saranno comunicati i calendari e i turni.

Il sistema di valutazione non viene modificato.

L’esame prevede una prova consistente nella soluzione di problemi riguardanti gli argomenti affrontati e/o nella risposta a quesiti di carattere teorico, con domande aperte e a risposta multipla.
I quesiti applicativi verranno valutati in base alla correttezza del risultato ottenuto e alla logica applicata agli argomenti descrittivi;
I quesiti teorici verranno valutati in funzione della conoscenza delle fonti e dei contenuti essenziali delle teorie;
Nelle domande aperte verrà valutato il contenuto e la capacità di esporre sinteticamente e compiutamente i tratti essenziali del quesito posto.
Le attività di approfondimento fanno parte integrante della valutazione anche per gli studenti che non seguono le lezioni.

La valutazione sarà espressa in trentesimi; per gli studenti frequentanti si terrà conto della frequenza e dell’impegno attivo dimostrato durante le lezioni e le esercitazioni.
Per superare l’esame anche con il voto minimo, 18, lo studente dovrà ottenere risultati numerici corretti, dimostrare di conoscere gli argomenti nei loro tratti essenziali e di saperli inquadrare nel coretto contesto metodologico.
Per ottenere un voto medio (24-26) lo studente dovrà dimostrare, oltre che una buona conoscenza degli argomenti, anche una buona capacità di analisi e di saper trarre corrette conclusioni.
Un voto elevato (27-28) sarà attribuito agli studenti che dimostrino anche una buona autonomia di giudizio, sappiano argomentare affermazioni e scelte, ed espongano gli argomenti in maniera chiara e consequenziale, utilizzando una terminologia appropriata. Nell’ambito di questa classe di voto, il minimo, 27, potrà essere attribuito allo studente che, pur dimostrando di avere raggiunto tutti gli obiettivi, presenta lacune in aspetti marginali di uno solo degli argomenti discussi. La votazione 28/30 sarà attribuita agli studenti che non presentano lacune.
I voti da 29 a 30 saranno attribuiti a tutti quegli studenti che oltre a soddisfare le condizioni di cui al punto precedente, avranno consegnato nei termini il lavoro di approfondimento e che tale lavoro sia apprezzabile per inquadramento del tema, completezza espositiva e correttezza del linguaggio. La lode è prevista per gli studenti che dimostrino di avere raggiunto tutti gli obiettivi in maniera eccellente e che espongano i concetti in maniera chiara facendo collegamenti trasversali ed interdisciplinari.

Testi

1. D.Hiller; S.Ross; R. Westerfield, J. Jaffe, B Jordan, corporate Finance II Edizione o successiva a cura di Sandro Frova, McGraw Hill

Leggere: Capp. 1 e 2;
Leggere con molta attenzione: Capp. 3, 13, 14
Studiare: Capp. 4-7; 9,10; 12; 15-17.

“Leggere”, significa che la conoscenza degli argomenti non verrà valutata in sede di esame mediante specifici quesiti e/o esercizi, se ne terrà conto nella valutazione ove emergano chiare ed evidenti lacune;
“Leggere Molto Attentamente”, significa che i contenuti dei capitoli sono dati per conosciuti. Lo studente dovrà dimostrare padronanza di linguaggio e buona familiarità coi contenuti;
“Studiare”, Come se non ci fosse un domani!

Altre Informazioni

Ciascuno studente dovrà predisporre due distinti files in MS Excel contenti:

Cartella 1:
Durante le lezioni e le esercitazioni verranno proposte delle attività da implementare su Excel. Gli studenti completeranno dette attività e consegneranno le relative tavole prima dell'esame.
Gli studenti non frequentanti troveranno sulla pagina docente i template e consegneranno il file entro l’ultimo giorno utile per l’iscrizione all’esame.


Cartella 2:
Foglio 1 Modello per calcoli finanziari (Brasca)
Foglio 2 Modello per ammortamento Mutuo (Francese)
Foglio 3 Calcolo VAN e TIR (con esempio numerico)
Foglio 4 Calcolo Break Even Point (nei due metodi)
Foglio 5 Calcolo Flussi (FCFE; FCFF; FCFO)
Foglio 6 Report Sintetico per la direzione

contatti | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy