Programmi

 

Archivio programmi insegnamenti A.A. 2000/2001 – 2005/2006

Archivio programmi insegnamenti A.A. 2006/2007 – 2012/2013

 

 

EC/0080 - ANALISI ECONOMICA DEI CONTRATTI

Anno Accademico ​2021/2022

Docente
GIOVANNI ​SULIS (Tit.)
Periodo
Secondo Semestre ​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale ​
Lingua Insegnamento
ITALIANO ​



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[11/80] ​ ​ECONOMIA MANAGERIALE [80/40 - Ord. 2018] ​ ​Professionale636
Obiettivi

L'obiettivo principale del corso è quello di introdurre gli studenti del corso di laurea magistrale in Economia Manageriale ad alcune tematiche quali l'economia dei contratti, l'asimmetria informativa, l’incompletezza contrattuale, gli strumenti incentivanti all’interno dell’impresa, l’allocazione dei diritti di proprietà, la formazione aziendale dei lavoratori e la regolazione dei mercati.

Il corso ha l’obiettivo di fornire agli studenti una conoscenza sia intermedia che avanzata di un insieme specifico di temi di economia dei contratti, utili per comprendere al meglio il funzionamento dei mercati, in particolare gli aspetti legati al comportamento delle imprese e dei lavoratori all’interno delle imprese. Alla fine del corso, gli studenti saranno in grado di comprendere e analizzare le dinamiche a livello di impresa nell’ambito dei diversi scenari economici. Inoltre lo studente sarà in grado di valutare, sia dal punto di vista teorico che empirico il ruolo della regolamentazione dei mercati e degli effetti quantitativi delle azioni svolte sui diversi risultati delle imprese.
In linea con i Descrittori di Dublino, le capacità di apprendimento ottenute alla fine del corso possono essere classificate come segue:
1) Conoscenza e capacità di comprensione. Il corso permetterà agli studenti di studiare differenti temi specifici in economia dei contratti, così come presentati nella letteratura. Lo scopo è quello di analizzare con gli studenti la capacità degli strumenti economici di spiegare e formalizzare le decisioni delle imprese e dei lavoratori, e di capire il ruolo della regolamentazione dei mercati. In generale, l’obiettivo è di valutare il ruolo dell’incompletezza contrattuale e dei rimedi economici e giuridici.
2) Capacità di applicare conoscenza e comprensione. I temi trattati in classe saranno analizzati anche tramite l’utilizzo di dati reali o di studi di caso particolare, saranno inoltre sviluppati appropriati strumenti statistici per l’analisi dei dati stessi. L’obiettivo è quello di rendere gli studenti consapevoli del funzionamento, delle dinamiche e degli strumenti decisionali all’interno dell’impresa e di prendere decisioni economiche adeguate e di prevedere gli effetti di queste decisioni nell’arco della loro carriera lavorativa.
3) Autonomia di giudizio. Durante le lezioni, gli studenti dovranno esprimere le loro opinioni tecniche sulle decisioni reali, sulle politiche e sulle scelte. Questo sarà fatto sotto diversi punti di vista, cercando di operare nel mondo reale e di valutare l’impatto reale di tali scelte e pratiche. Condizione necessaria per poter fare questo è la consapevolezza della situazione corrente e la possibilità di avere accesso alle informazioni rilevanti per poter prendere le decisioni.
4) Abilità comunicative. Gli studenti saranno incoraggiati a partecipare attivamente alle lezioni, discutendo le loro opinioni e mostrando capacità di discussione, motivazione e reciproco scambio di idee con gli altri studenti. In questo ambito, materiale addizionale sarà presentato durante le lezioni al fine di migliore le abilità comunicative degli studenti, così come richiesto in sede di esame finale.
5) Capacità di apprendimento. L’utilizzo di casi reali, le spiegazioni teoriche e attività addizionali permetteranno agli studenti di migliorare le loro capacità di apprendimento, che saranno utilizzate nella loro futura carriera accademica e professionale.

Prerequisiti

Gli studenti devono conoscere i principi base dell'analisi economica, sia micro che macro
Gli strumenti standard della statistica sono inoltre utili per la trattazione empirica di alcuni temi.

Anche se non ci sono propeuticità formalmente previste, si ritiene che lo studente che segue il corso di debba possedere le conoscenze impartite nel corso di Scienza delle finanze.

Contenuti

Programma del corso
1. Settimana 1: Asimmetrie informative e contratti
i. Lez 1 Introduzione al corso; contratti e teoria economica
ii. Lez 2 Modello principale agente, vincoli di partecipazione e compatibilità degli incentivi
iii. Lez 3 Contratti con remunerazione e contratti assicurativi incentivanti
2. Settimana 2: Modello di agenzia, estensioni
i. Lez 4 Strumenti dell’analisi empirica; evidenza sui contratti
ii. Lez 5 Estensioni del modello di agenzia; tornei, team e multitasking
iii. Lez 6 Misure della performance, distorsioni ed effetto ruota dentata
3. Settimana 3: Contratti impliciti e salari di efficienza
i. Lez 7 Contratti impliciti e teoria dei giochi
ii. Lez 8 Salari di efficienza e profili salariali
iii. Lez 9 Valutazione della performance e carriere
4. Settimana 4: Contratti incompleti e investimenti specifici
i. Lez 10 Contratti completi, hold-up e investimenti specifici unilaterali
ii. Lez 11 Investimenti bilaterali e incompletezza endogena
iii. Lez 12 Rimedi legali ed enforcement
5. Settimana 5: Integrazione, diritti di proprietà e regolazione
i. Lez 13 Integrazione verticale
ii. Lez 14 Modello Grossman – Hart - Moore
iii. Lez 15 Contratti di esclusiva e barriere all’entrata
6. Settimana 6: Formazione dei lavoratori
i. Lez 16 Selezione e formazione dei lavoratori
ii. Lez 17 Formazione generica e specifica nei diversi mercati del lavoro
iii. Lez 18 Riepilogo e presentazioni degli studenti

Metodi Didattici


Per l’Anno Accademico 2021/2022 la didattica verrà erogata prevalentemente in presenza, integrata e “aumentata” con strategie on line, allo scopo di garantirne la fruizione in modo innovativo e inclusivo.
Il corso prevede lezioni frontali e seminari nei quali si cercherà la massima interazione tra docente e studenti e tra gli stessi studenti. Il corso prevede infatti la preparazione di relazioni e la loro discussione in aula.
Il corso si compone un unico modulo della durata di 36 ore. Nel corso si presterà particolare attenzione alla discussione dei modelli e alle evidenze che emergono dai dati. Inoltre, spazio adeguato sarà dato a studi di caso particolari e allo sviluppo delle applicazioni empiriche. Queste ultime sono pensate come applicazioni degli schemi di riferimento studiati durante le lezioni e hanno lo scopo di comprendere gli effetti delle pratiche e delle politiche aziendali.

Le lezioni si svolgeranno secondo le modalità stabilite a livello di Ateneo in ottemperanza alle misure relative al Covid19.

Verifica dell'apprendimento

Ferme restando le necessità legate all'evolversi della condizione epidemiologica Covid19, le modalità di valutazione attuali sono le seguenti. La valutazione verte su un esame di 3 domande (100%), oppure in alternativa un esame di due domande (peso 2/3) e la valutazione di una presentazione orale durante il corso (1/3). Gli studenti dovranno preparare un report scritto e presentare un caso di studio specifico alla classe. Si stimano 45 minuti per ogni risposta.
Il report si riferisce a uno studio di caso o all’analisi dei dati in un particolare contesto/azienda, sia esso una istituzione pubblica o una società privata. Le presentazioni avranno la durata di 15 minuti per ogni studente su uno studio assegnato dal docente o scelto dallo studente (e previamente approvato dal docente).
Capacità di ragionamento dal punto di vista economico, padronanza degli strumenti formali di analisi e linguaggio appropriato concorreranno alla valutazione.
Tutte le lezioni e il materiale addizionale fornito durante il corso, oltre gli appunti e le letture di riferimento saranno necessari per il perfezionamento dell’esame.
In linea con I descrittori di Dublino, la valutazione finale dovrà verificare:

1) la capacità di identificare gli scenari economici a livello di impresa e di settore sotto diverse prospettive.
2) la capacità di discutere fatti economici reali e collegarli agli strumenti presentati a lezione o appresi a livello individuale.
3) la capacità di mettere in atto e motivare alcuni specifici interventi sia a livello di singola impresa che a livello aggregato e sostenerne l’adozione, e mostrare gli effetti di breve e lungo periodo legati agli interventi.
4) la capacità di sintetizzare i fatti economici e fornire intuizioni economiche.
5) la conoscenza dei modelli empirici presentati in classe.
Il voto finale è espresso in una scala in trentesimi. La presentazione dello studente è prevista alla fine di ogni modulo e il voto finale sarà una media con il voto conseguito nell’esame finale. Gli studenti che presentano in classe dovranno sostenere l’esame finale entro la sessione di luglio.

Metodi di valutazione:
- 18/30: per un livello di conoscenza elementare della materia, ovvero quando lo studente riesce solo a inquadrare la tematica nell’ottica economica richiesta, sa impostare almeno gli elementi base dei grafici relativi al modello analizzato, e sviluppa l’elaborato con una padronanza di linguaggio appena sufficiente.
- fino a 30/30, con eventuale lode, se lo studente saprà sistematizzare in maniere logica e coerente le conoscenze che si presuppone abbia acquisito durante il corso, in merito agli effetti reali conseguenti all’adozione di una pratica o una politica per imprese e saprà supportare l’analisi con una eccellente elaborazione grafica dei concetti espressi e un’adeguata padronanza di linguaggio tecnico ed economico.

Le modalità di svolgimento degli esami in modalità online con il software Microsoft Teams sono disponibili al seguente link.

https://people.unica.it/giovannisulis/news/

Per quanto possibile, durante le lezioni saranno comunque illustrate le modalità di svolgimento dell’esame ed eventualmente di funzionamento del software. Suggerisco agli studenti e alle studentesse di iniziare a familiarizzare con lo strumento utilizzando la guida citata sopra.

Testi

Il principale testo di riferimento è
Nicita A. e Scoppa V. Economia dei contratti, 2005, Carocci editore, ultima edizione 2015.
Capitoli 1, 2, 3, 4, 6, 7, 8, 10
Ulteriori letture saranno assegnate durante il corso.

Altre Informazioni

Costituiscono altresì materiale di supporto alla didattica le letture proposte durante il corso e l’analisi di diversi casi studio preparati durante le lezioni; le indicazioni per gli studenti non frequentanti e i fuori corso, nonché per gli studenti erasmus,e coloro che devono integrare crediti mancanti.

contatti | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy