Programmi

 

Archivio programmi insegnamenti A.A. 2000/2001 – 2005/2006

Archivio programmi insegnamenti A.A. 2006/2007 – 2012/2013

 

 

EC/0052 - INTERNATIONAL STANDARDS AND TOURISM INDICATORS MONITORING

Anno Accademico ​2021/2022

Docente
PATRIZIA DANIELA ​MODICA (Tit.)
Periodo
Secondo Semestre ​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale ​
Lingua Insegnamento
INGLESE ​



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[11/81] ​ ​MANAGEMENT E MONITORAGGIO DEL TURISMO SOSTENIBILE [81/00 - Ord. 2017] ​ ​PERCORSO COMUNE954
Obiettivi

Il programma di insegnamento International Standards and Tourism Indicators Monitoring ha l’obiettivo di fornire agli studenti conoscenze fondamentali sul monitoraggio del turismo attraverso standard e indicatori.

Nell'attuale tecno-società, insieme all'aumento della domanda di "nuove forme di esperienza turistica" che hanno un impatto diretto sulle comunità e sull'ambiente, viene rafforzata la necessità di una gestione sostenibile delle destinazioni turistiche insieme alla necessità di un monitoraggio e confronto sistematico con standard internazionali.

Il corso di insegnamento International Standards and Tourism Indicators Monitoring fa parte del primo semestre del secondo anno della laurea magistrale Management e Monitoraggio del Turismo Sostenibile (STMM). Coerentemente con il progetto formativo e in linea con le altre lezioni previste per il semestre, soddisfa il terzo obiettivo formativo di STMM che è quello di fornire conoscenze specializzate relative ai profili professionali del Master. In particolare, gli indicatori per il monitoraggio del turismo sostenibile, i sistemi informativi a supporto del processo decisionale e la gestione informatica dei dati del territorio sono i contenuti centrali del curriculum del modulo.

Sulla base dell'obiettivo 3, i risultati di apprendimento attesi del corso sono stati identificati e dettagliati secondo i descrittori di Dublino.

1) Conoscenza e comprensione
- Conoscenza e comprensione del turismo sostenibile e nuove tendenze emergenti;
- Conoscenza e comprensione di una lingua dell'UE a livello B2, oltre all'italiano;
- Conoscenza e comprensione del turismo sostenibile, standard e indicatori internazionali;
- Conoscenza e comprensione dei principi di monitoraggio.

2) Conoscenza e comprensione applicate
-Conoscere come applicare le conoscenze per analizzare il sistema locale al fine di pianificare una strategia di sviluppo sostenibile nel turismo sostenibile;
- Conoscere come identificare i sistemi di indicatori rilevanti per il monitoraggio della sostenibilità in uno specifico ambito turistico;
- Sapere come applicare le conoscenze multidisciplinari per analizzare, descrivere e risolvere i problemi dello sviluppo turistico.

3) Esprimere giudizi
-Essere in grado di formulare una valutazione e/o un'opinione basata sull'interpretazione dei dati disponibili e identificare, raccogliere ed elaborare gli ulteriori dati necessari per raggiungere una maggiore consapevolezza su temi specifici e/o comuni allo sviluppo turistico sostenibile;
- Avere la capacità di sapere come farlo, cioè sapere come intraprendere iniziative e assumere decisioni consapevoli, poichè ogni attività è implementata in condizioni di incertezza e di rischio, tenendo conto, oltre agli aspetti tecnici, anche di quelli economici, etici e sociali.

4) Comunicazione
-Conoscere come comunicare in modo efficace informazioni, progetti e linee d'azione a soggetti interni ed esterni, organizzazioni, operatori economici e sociali e alla comunità;
-Conoscere come scegliere la forma di comunicazione e mezzi adatti per l'interlocutore, sia specialista che non;
-Conoscere come comunicare in un contesto nazionale e internazionale.

5) Capacità di apprendimento
-Avere le capacità di apprendimento che sono necessarie ad un manager per operare in linea con le esigenze di cambiamento e di turbolenza dei sistemi economici;
-Avere la capacità di recuperare informazioni da diverse fonti bibliografiche, sia in italiano che in inglese, al fine di acquisire nuove competenze;
-Avere la capacità, la curiosità e l'inclinazione verso l'apprendimento per intraprendere ulteriori studi.

Prerequisiti

Sono raccomandate le conoscenze acquisite durante il primo anno della Magistrale

Contenuti

Il programma segue due direzioni principali:

a) il quadro degli indicatori internazionali;
b) tecniche per l'analisi e l'implementazione di indicatori.

1) QUADRO GENERALE
1.1. I concetti di base del turismo sostenibile;
1.1.1. La filosofia della sostenibilità;
1.1.2. Componenti della sostenibilità turistica;
1.1.2.1. Ambiente naturale, economico, sociale e manageriale;
1.2. Definire una destinazione turistica sostenibile;
1.3. Tipi di turismo;
1.4. Ciclo di vita dell’area turistica;
1.5. Gestione del turismo sostenibile;
1.6. Stakeholder del turismo sostenibile
1.7. Partnership;
1.7.1. Pubblico-privato;
1.7.2. Diversi livelli di partnership;
1.8. Perché gestire il turismo sostenibile.
2) QUADRO PER LO SVILUPPO DEL TURISMO SOSTENIBILE
2.1. Il modello Visitor Industry Community Environment (VICE);
2.2. Il ruolo dei manager del turismo sostenibile;
2.3. Strumenti per la gestione delle risorse.

3) QUADRO INTERNAZIONALE
3.1. L'architettura dei diritti umani;
3.2. Agenda 2030 delle Nazioni Unite (ONU) per lo sviluppo sostenibile e il turismo sostenibile;
3.3. Livello globale: Organizzazione mondiale del turismo delle Nazioni Unite (UNWTO), Global Sustainable Tourism Council (GSTC), Global Reporting Initiative (GRI), ecc .;
3.4. Livello regionale: Unione europea (UE), Commissione europea (CE), Consiglio d'Europa (CoE), Associazione delle nazioni del Sud-Est asiatico (ASEAN), Unione africana (UA), ecc .;
3.5. Livello locale: istituzioni governative incaricate del settore turistico (ad esempio Regione, Provincia, Comune, ecc.);
3.5.1. Il caso studio della Destination Management Organization (DMO) Visit South Sardinia;
3.6. Organi e strumenti per l'acquisizione dei dati;
3.6.1. Organismi: Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE), EUROSTAT europeo, Istituto Nazionale di statistica (ISTAT), ecc .;
3.6.2. Strumenti: Indici del Programma di sviluppo delle Nazioni Unite (UNDP), indicatori UNWTO, criteri e indicatori GSTC, Sistema europeo di indicatori del turismo (ETIS), indicatori GRI, ecc .;

4) STRUMENTI OPERATIVI

4.1. Indicatori di sviluppo sostenibile per il turismo
4.2. Tipi di indicatori
4.3. Impatti del turismo
4.4. Stagionalità turistica
4.4.1. Indicatori di stagionalità
4.4.2. Il caso studio di Villasimius, in Sardegna;
4.4.3. Strategie per ridurre la stagionalità
4.5. Gestione e monitoraggio della sostenibilità nel turismo;
4.5.1. Strumenti per la gestione delle risorse turistiche;
4.5.1.1. Piani e metodi del settore pubblico;
4.5.1.2. Programmi di istituzioni internazionali;
4.5.1.3. Coinvolgimento del settore privato;
4.5.2. Gestire e monitorare gli impatti del turismo: pratiche sostenibili;
4.5.2.1. Analisi di impatto ambientale e sistemi di gestione;
4.5.2.2. Codici di condotta per il turismo;
4.5.2.3. Certificazioni turistiche;
4.5.2.4. Tecniche per gli indicatori;
4.5.3. Efficacia degli strumenti manageriali e di controllo nella sostenibilità del turismo.

5) TECNICHE DI ANALISI E IMPLEMENTAZIONE DEGLI INDICATORI

5.1. Sistemi di indicatori per le destinazioni turistiche sostenibili: preambolo;
5.2. Il Sistema Europeo di Indicatori del Turismo (ETIS);
5.2.1. Kit di strumenti ETIS;
5.2.2. Indicatori ETIS;
5.3. Il sistema di indicatori dell'Organizzazione mondiale del turismo (OMT);
5.3.1. Indicatori dell'OMT;
5.4. Il programma di criteri e indicatori del Global Sustainable Tourism Council (GSTC);
5.4.1. Criteri e indicatori GSTC;
5.5. La Global Reporting Initiative (GRI) per le organizzazioni sostenibili;
5.5.1. Gli indicatori GRI;
5.6. Confronti tra sistemi di indicatori;
5.7. Sistemi di indicatori: potenzialità e valore per gli stakeholder del turismo;
5.8. Evidenze su casi studio internazionali di destinazioni turistiche sostenibili.

Metodi Didattici

Il corso si sviluppa su 54 ore di lezioni frontali, affiancate da 10 ore di lavoro di laboratorio.
La metodologia di insegnamento tradizionale si concentrerà sugli argomenti previsti nel programma e seguirà un approccio di comunicazione basato sul dialogo interattivo tra docenti e studenti.
Il lavoro di laboratorio sarà basato su approfondimenti strettamente collegati ai contenuti del punto 5 del programma e all'analisi di casi studio. Inoltre, l'approccio adottato nelle attività di laboratorio si concentrerà sull'acquisizione della conoscenza concreta dell'identificazione e dell'uso degli indicatori su applicazioni avanzate di ricerca e nel recupero dei dati, nell'elaborazione e nell'analisi dei dati turistici all'interno dei sistemi di indicatori.

Argomenti di discussione e materiale di supporto, saranno indicati in aula una settimana prima della data della discussione.
Al termine di queste attività, gli studenti produrranno un'elaborazione finale da valutare che contribuirà a determinare la valutazione finale.

Tuttavia, anche in caso di mancata presentazione dell’elaborazione finale del laboratorio, ogni studente riceverà una valutazione qualitativa della partecipazione attiva all'attività del laboratorio che sarà presa in considerazione nella valutazione complessiva degli obiettivi di apprendimento raggiunti dallo studente.
La didattica verrà erogata prevalentemente in presenza, integrata e “aumentata” con strategie online, allo scopo di garantirne la fruizione in
modo innovativo e inclusivo.

Verifica dell'apprendimento

L'esame consiste in una prova scritta strutturata attraverso una serie di domande suddivise in base ai cinque argomenti del programma, al fine di verificare la conoscenza e la comprensione, il saper applicare la conoscenza e la comprensione, formulare giudizi e le abilità comunicative acquisite attraverso la formazione.


Requisiti del corso

I voti del corso finale sono assegnati agli studenti che hanno completato con successo le attività richieste e le attività di integrazione (come descritto al punto 2) e hanno ottenuto un voto finale di almeno 18/30.

1) Esame con unica prova scritta finale (frequentanti e non frequentanti)

L'esame consiste in una prova scritta da completare entro 1,5 ore che prevede 5 domande con risposta aperta e un esercizio da sviluppare, strutturato nel modo seguente:
- Domanda 1 relativa agli argomenti contenuti nel quadro generale (punti 5/30)
- Domanda 2 relativa agli argomenti contenuti nel quadro per lo sviluppo del turismo sostenibile (punti 3/30)
- Domanda 3 relativa agli argomenti contenuti negli strumenti operativi (punti 7/30)
- Domanda 4 relativa agli argomenti contenuti nel quadro internazionale (punti 5/30)
- Domanda 5 relativa agli argomenti contenuti nelle Tecniche per l'analisi e l'implementazione degli indicatori, incluso l'esercizio (voto 10/30).

Ai punteggi sopra indicati verrà aggiunto un bonus di 2 punti per la valutazione dell'elaborazione che si distinguerà per l'alto livello di discussione degli argomenti e che può consentire di raggiungere una valutazione qualitativa finale di 30/30 e lode. Solo per gli studenti frequentanti il riconoscimento di tale bonus è legato alla valutazione qualitativa conseguita attraverso la partecipazione ad attività integrative, di cui al punto 2 indicato di seguito.


2) Esame con attività integrativa (frequentanti)

Per gli studenti frequentanti è prevista la possibilità di un'attività integrativa, che determinerà il punteggio finale. Gli studenti che intraprenderanno tali attività saranno esonerati dal test scritto finale. Per soddisfare questa seconda modalità di svolgimento della prova d’esame, gli studenti dovranno:
1. leggere in modo critico ed essere in grado di discutere tutti i libri e gli articoli assegnati alla classe, nonché impegnarsi in una conversazione costruttiva con i colleghi. (30% del voto finale) - gli "esercizi" non sono valutati, ma la partecipazione alle discussioni di gruppo fa parte del voto;
2. fare 1 presentazione in classe del progetto di destinazione sostenibile prescelta (30%);
3. produrre un documento finale di progetto (30%) di circa 20-25 pagine (bibliografia inclusa);
4. partecipare alle attività di laboratorio. Tale attività consisterà nella progettazione e analisi di survey sul turismo sostenibile (10%), che potranno contribuire alla redazione del documento finale di progetto.

Testi

• World Tourism Organization. (2007). A practical guide to tourism destination management. World Tourism Organization, Madrid, chap. 1 and 8.

• P. Modica. (2015) Sustainable Tourism Management and Monitoring. Destinations, Buisiness and Stakeholder Perspectives, FrancoAngeli, Milano.

• World Tourism Organization. (2004). Indicators of Sustainable Development for Tourism Destinations. A Guidebook, World Tourism Organization, Madrid.

• Global Sustainable Tourism Council (GSTC). 2013. GSTC Criteria version 1., 1 November 2013 and Suggested Performance indicators version 1, 10 December 2013 for Destinations, Washington.

• Global Sustainable Tourism Council (GSTC). 2019. GSTC Destination Criteria, version 2.0, 6 December 2019 with Performance indicators and SDGs, Washington

• European Commission. 2013. The European Tourism Indicator System—ETIS Toolkit for Sustainable Destination Management. Publications Office of the European Union, Luxembourg.

• European Commission. 2016. European Tourism Indicator System for Sustainable Destinations; European Union, Brussels, Belgium.

Materiali reguardanti la Parte 3 (International Framework) del programma sono disponibili nei seguenti web site:
www.ohchr.org
www.europa.org
www.fra.europa.cu
www.coe.int
www.unwto.org
www.unwto.org/sustainable/publications.htm
www.tourmis.info
www.oecd.org/statisticdata

Per facilitare l’acquisizione di informazioni, la documentazione rilevante sarà selezionata e scaricata all'interno del presente insegnamento nella piattaforma Moodle.

Altre Informazioni

Ulteriori informazioni saranno fornite durante il semestre di lezioni

contatti | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy