Programmi

 

SU/0011 - STORIA DELL'INFORMATICA E DELL'INTELLIGENZA ARTIFICIALE

Anno Accademico ​2021/2022

Docente
ROBERTO ​GIUNTINI (Tit.)
Periodo
Secondo Semestre ​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale ​
Lingua Insegnamento
ITALIANO ​



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[20/46] ​ ​FILOSOFIA E TEORIE DELLA COMUNICAZIONE [46/10 - Ord. 2017] ​ ​STORICO-FILOSOFICO630
[20/46] ​ ​FILOSOFIA E TEORIE DELLA COMUNICAZIONE [46/20 - Ord. 2017] ​ ​TEORIE DELLA COMUNICAZIONE630
Obiettivi

1. CONOSCENZE E CAPACITA’ DI COMPRENSIONE:
apprendimento delle nozioni e dei concetti di base, relativi allo sviluppo dell’informatica e dell’intelligenza artificiale, che si sono formati e sviluppati a partire dalla nozione di “characteristica universalis” di Leibniz fino ai recenti sviluppi dell’Intelligenza Artificiale. In particolare, saranno oggetto del corso le seguenti nozioni e concetti nella loro evoluzione storica:
-“algoritmo”;
-“computabilità”e “decidibilità”;
-“macchine di Turing”;
- “architettura di von Neumann”.
- "architettura dei computer quantistici";
- “Test di Turing”;
- reti neurali” (a partire dal lavoro di McCullock e Pitts).
Il quadro di riferimento è costituito dal periodo che va dalla fine del XVII secolo fino ai nostri giorni.
2. CAPACITA’ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE:
lo studente deve essere in grado sia di applicare a livello teorico le nozioni e i concetti appresi sia di leggere e comprendere testi attinenti alla storia della scienza del periodo considerato.
Riguardo ai testi più recenti, non è richiesta una comprensione totale degli aspetti tecnici.
3. AUTONOMIA DI GIUDIZIO:
il corso si propone di stimolare lo studente a sviluppare in modo autonomo giudizi e approfondimenti personali dei problemi trattati nel corso.
4. ABILITA’ NELLA COMUNICAZIONE:
lo studente dovrà essere in grado di esprimere le nozioni fondamentali del corso con una terminologia adeguata - sia in forma orale sia in forma scritta - e con argomentazioni coerenti .
5. CAPACITA’ DI APPRENDERE:
lo studente dovrà acquisire la consapevolezza di alcune categorie fondamentali del discorso storico (diacronia, riferimento al contesto) e dei concetti relativi all’ambito tematico anche nel loro aspetto tecnico.
6. COMPETENZE ATTESE:
acquisire la capacità di sviluppare un approccio storico-scientifico ai problemi, attraverso la comprensione della natura, sia storica sia teoretica, dei concetti fondamentali dell’informatica e dell’intelligenza artificiale.

Prerequisiti

Non sono necessari particolari prerequisiti per poter seguire con profitto il corso. È comunque auspicabile la padronanza di adeguate competenze di base (a livello di scuola secondaria superiore) relative a tematiche scientifiche, storico-filosofiche e matematiche.
Le nozioni di logica apprese nei percorsi triennali faciliteranno la comprensione del corso.
La partecipazione alle lezioni e l’interlocuzione diretta con il docente metterà comunque in grado tutti gli studenti di comprendere gli aspetti essenziali dei problemi in questione.

Contenuti

Il corso si svolgerà nell’ambito di un solo semestre, e sarà costituito da lezioni frontali.
Le lezioni frontali verteranno sui seguenti argomenti:
a) Leibniz e la characteristica universalis;
b) Boole e l’algebrizzazione della logica;
c) l concetti di “algoritmo”,“computabilità” e decidibilità a partire da D. Hilbert;
d) Turing e il concetto di calcolatore universale: “macchina di Turing e “macchina di Turing Universale”;
e) l’architettura di Von Neumann e la nascita dei moderni computer;
f) Il test di Turing e l’inizio dello sviluppo dell’Intelligenza Artificiale;
g) Il “neurone artificiale” di McCulloch e Pitts e la nascita delle reti neurali;
h) il ragionamento automatico;
i) la rivoluzione dei computer quantistici.

Metodi Didattici

Modalità di erogazione
L’insegnamento viene erogato in presenza. Il corso si avvarrà della piattaforma Moodle per l’inserimento sia di materiale didattico sia delle informazioni concernenti il corso stesso.
• Frequenza
La frequenza, pur non essendo obbligatoria, è fortemente consigliata.
• Ore d’aula
Per sviluppare il programma l’erogazione dell’insegnamento si articola in 15 lezioni di 2 ore accademiche ciascuno.
• Altre attività
È prevista la possibilità di organizzare iniziative di approfondimento delle tematiche del corso con la partecipazione di esperti del settore.

Verifica dell'apprendimento

La valutazione dello studente avviene attraverso una prova scritta. Oggetto delle prove e della verifica saranno i temi legati alle questioni affrontate nel corso. Lo studente dovrà dimostrare di:
a) possedere una valida capacità di inquadramento storico-filosofico dell’argomento (obiettivi formativi, 1, 2, 5, 6);
b) aver maturato la capacità di leggere e comprendere i testi proposti (obiettivi formativi, 2, 6);
c) saper argomentare con coerenza e proprietà terminologico-concettuale (obiettivi formativi, 3, 4);
d) esser in grado di elaborare criticamente i concetti (obiettivi formativi, 3, 5, 6);

Il punteggio della prova d’esame è attribuito mediante un punteggio in espresso in trentesimi.
la determinazione del voto finale terrà conto dei seguenti elementi:
1. capacità di “resa” degli argomenti e inquadramento degli stessi;
2. coerenza argomentativa e proprietà terminologico-concettuale;
3. approfondimento critico delle questioni nell’ambito di uno sviluppo discorsivo preciso e pertinente ;
4. capacità di stabilire collegamenti tra tematiche differenti.

Testi

Il testo di riferimento del corso è
M. Davis, "Il Calcolatore Universale", Adelphi Edizioni, Milano, 2012, 3ª ediz., pp. 327.

Durante le lezioni verranno usate delle slides, che saranno messa a disposizioni sulla piattaforma Moodle.

Altre Informazioni

Giorni – Orario – Luogo di ricevimento studenti
Su appuntamento (previo contatto via e-mail):
a) In presenza: Studio del Prof. M. Camerota: Corpo centrale, Studio n. 5, 1° piano.
b) In modalità remota: attraverso la piattaforma Google Teams o Zoom

E-mail del docente: giuntini@unica.it


Si ricorda, che presso l'Ateneo di Cagliari è attivo l'Ufficio Disabilità (http://people.unica.it/disabilita/) che, come previsto dalla Legge n.17/99 e compatibilmente con le linee progettuali e le risorse disponibili, su richiesta, consente di realizzare interventi il più possibile personalizzati e rispondenti alle esigenze del singolo studente. Per accogliere, quindi, le esigenze specifiche e poter individualizzare le modalità di studio e verifica, la docente invita a presentarsi presso tale servizio, che rilascerà apposita certificazione.

contatti | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy