Programmi dei corsi

 

60/72/10 - NEUROTOSSICOLOGIA E FARMACOLOGIA DELLE TOSSICODIPENDENZE

Anno Accademico ​2019/2020

Docente
MARIANGELA ​SERRA (Tit.)
Periodo
Primo Semestre​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale​
Lingua Insegnamento
ITALIANO​



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[60/72] ​ ​NEUROPSICOBIOLOGIA [60/72-00 - Ord. 2015] ​ ​PERCORSO COMUNE648
Obiettivi

Scopo del corso è quello di approfondire i meccanismi alla base delle modificazioni strutturali e comportamentali indotte dall’esposizione a xenobiotici ambientali e acquisire le conoscenze sulle principali sostanze d’abuso, i loro meccanismi d’azione e sui farmaci usati nella terapia di disassuefazione. Inoltre, conoscere ed apprendere i meccanismi molecolari e cellulari come correlati meccanicistici dei fenomeni di adattamento, sintomi e danni associati alla tossicodipendenza.
Nella parte iniziale del corso verranno illustrate le attuali conoscenze sui meccanismi molecolari coinvolti nell’insorgenza della dipendenza. In particolare, verranno illustrati i meccanismi d’azione, i fenomeni di adattamento e plasticità neuronale indotti dalle più importanti sostanze d’abuso attive sul sistema nervoso centrale.
La seconda parte iniziale è finalizzata all'acquisizione di alcuni concetti fondamentali di tossicologia generale necessari per la comprensione dei potenziali danni al sistema nervoso in seguito all’esposizione agli xenobiotici. Verranno illustrate le attuali conoscenze sul ruolo degli xenobiotici nella eziopatologia delle malattie neurodegenerative.
Conoscenza e capacità di comprensione:
Attraverso lezioni teoriche lo studente acquisirà i concetti di tossicodipendenza fisica, psicologica e di tolleranza nonché la conoscenza dei meccanismi molecolari coinvolti in questi fenomeni relativamente ai più diffusi farmaci d’abuso. Lo studente acquisirà inoltre gli strumenti critici e familiarità con i fondamentali concetti di tossicologia generale necessari per la comprensione dei potenziali danni al sistema nervoso in seguito all’esposizione agli xenobiotici e il loro ruolo nella eziopatologia delle malattie neurodegenerative.
Capacità applicative:
Gli studenti, al termine del corso, dovranno padroneggiare le conoscenze di base relative alle problematiche specifiche della farmacologia delle tossicodipendenze e quelle della neurotossicologia, con la capacità di trasferimento delle conoscenze dagli ambiti teorici a quelli più generalmente professionali (es. valutazione del rischio tossicologico).
Autonomia di giudizio:
Al termine del corso gli studenti possederanno conoscenze sufficienti dei meccanismi molecolari alla base della tossicità a carico del sistema nervoso centrale per poter valutare in modo critico fenomeni fisiopatologici più complessi a carico dell’intero organismo. Gli studenti acquisiranno inoltre gli strumenti per poter leggere e valutare la letteratura scientifica relativa agli argomenti trattati nel corso.
Abilità nella comunicazione:
Gli studenti acquisiranno la capacità di dimostrare, utilizzando una corretta terminologia scientifica, l’acquisizione delle nozioni impartite nel corso mediante comunicazione orale
Capacità di apprendere:
Gli studenti dovranno aver sviluppato capacità di apprendimento tali da utilizzare, con un definito grado di autonomia, le competenze acquisite nel corso per applicazioni specialistiche.

Prerequisiti

Lo studente deve possedere solide conoscenze di neuroanatomia, neurochimica, biologia molecolare, fisiologia cellulare e farmacologia generale

Contenuti

Principi generali di tossicologia
Assorbimento, distribuzione ed escrezione delle sostanze tossiche. Fattori che influenzano il passaggio degli xenobiotici nel sistema nervoso centrale. Biotrasformazioni delle sostanze tossiche. Principali Reazioni di fase I e di fase II. Fattori che influenzano le biotrasformazioni. Bioattivazioni. Valutazione del rischio. Studi di tossicità.
Neurotossicologia
Risposte tossiche del sistema nervoso. Meccanismi di neurotossicità: neuronopatie, assonopatie, mielinopatie, neurotossicità associata alla neurotrasmissione. Principali xenobiotici ad azione neurotossica, effetti diretti e influenza sulle malattie neurodegenerative.
Tossicodipendenza
Fenomeni farmacologici: tolleranza, dipendenza. Meccanismi e fattori di vulnerabilità nello sviluppo della tossicodipendenza. Farmacologia e tossicologia delle principali sostanze d’abuso: oppioidi, alcol, cocaina, anfetamine, ectasy, cannabis, nicotina, metilxantine, allucinogeni e inalanti. Dipendenze comportamentali. Interventi farmacologici.

Metodi Didattici

Lezioni frontali

Verifica dell'apprendimento

La verifica dell'apprendimento si svolgerà tramite esame orale. Il voto finale tiene conto di vari fattori:
Qualità delle conoscenze: appropriatezza, correttezza e congruenza
Modalità espositiva: a) Capacità espressiva; b) Utilizzo appropriato del linguaggio specifico della disciplina;c) Capacità logiche e consequenzialità nel raccordo dei contenuti; e) Capacità di collegare differenti argomenti trovando i punti comuni e istituire un disegno generale coerente, ossia curando struttura, organizzazione e connessioni logiche del discorso espositivo; f) Capacità di sintesi anche mediante l’uso del simbolismo proprio della materia e l’espressione grafica di nozioni e concetti, sotto forma di schemi.
Di conseguenza, il giudizio può essere:
a) Sufficiente (da 18 a 20/30)
Il candidato dimostra poche nozioni acquisite, livello superficiale, molte lacune. capacità espressive modeste, ma comunque sufficienti a sostenere un dialogo coerente; capacità logiche e consequenzialità nel raccordo degli argomenti di livello elementare; scarsa capacità di sintesi e capacità di espressione grafica piuttosto stentata; scarsa interazione con il docente durate il colloquio.
b) Discreto (da 21 a 23)
Il candidato dimostra discreta acquisizione di nozioni, ma scarso approfondimento, poche lacune; capacità espressive più che sufficienti a sostenere un dialogo coerente; accettabile padronanza del linguaggio scientifico; capacità logiche e consequenzialità nel raccordo degli argomenti di moderata complessità; più che sufficiente capacità di sintesi.
c) Buono (da 24 a 26)
Il candidato dimostra un bagaglio di nozioni piuttosto ampio, moderato approfondimento, con piccole lacune; soddisfacenti capacità espressive e significativa padronanza del linguaggio scientifico; capacità dialogica e spirito critico ben rilevabili; buona capacità di sintesi e capacità di espressione grafica piú che accettabile.
d) Ottimo (da 27 a 29)
Il candidato dimostra un bagaglio di nozioni molto esteso, ben approfondito, con lacune marginali; notevoli capacità espressive ed elevata padronanza del linguaggio scientifico; notevole capacità dialogica, buona competenza e rilevante attitudine alla sintesi logica; elevate capacità di sintesi e di espressione grafica.
e) Eccellente (30)
Il candidato dimostra un bagaglio di nozioni molto esteso e approfondito, eventuali lacune irrilevanti; elevate capacità espressive ed elevata padronanza del linguaggio scientifico; ottima capacità dialogica, spiccata attitudine a effettuare collegamenti tra argomenti diversi; ottima capacità di sintesi e grande dimestichezza con l’espressione grafica.
La lode si attribuisce a candidati nettamente sopra la media, e i cui eventuali limiti nozionistici, espressivi, concettuali, logici risultino nel complesso del tutto irrilevanti.

Testi

Casarett & Doull’s “Elementi di Tossicologia” Casa editrice Ambrosiana
Goodman & Gilman “Le basi farmacologiche della terapia” McGraw-Hill

Golan “Principi di Farmacologia” Editrice Ambrosiana

Koob, Le Moal “Neurobiology of Addiction” Academic Press
Reviews e pubblicazioni sugli argomenti del corso fornite dal docente

Altre Informazioni

Reviews, pubblicazioni e copia delle diapositive sugli argomenti del corso

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar