Insegnamenti e programmi

 

FA/0152 - TOSSICOLOGIA DEGLI INQUINANTI AMBIENTALI E ALIMENTARI

Anno Accademico ​2019/2020

Docente
ROBERTO ​FRAU (Tit.)
VALENTINA ​BASSAREO
Periodo
Primo Semestre​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale​
Lingua Insegnamento




Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[50/24] ​ ​SCIENZE TOSSICOLOGICHE E CONTROLLO DI QUALITÀ [20/00 - Ord. 2017] ​ ​PERCORSO COMUNE864
Obiettivi

Durante il corso gli studenti dovranno acquisire:
1) LA CONOSCENZA E CAPACITA' DI COMPRENSIONE degli effetti degli inquinanti ambientali e alimentari sulluomo, con particolare riguardo ai meccanismi di tossicocinetica e tossicodinamica; del relativo impatto ambientale dal punto di immissione di un contaminante o di una miscela di contaminanti nellambiente e trasferimento nei vari costituenti dellecosistema; delle tecniche di biomonitoraggio ambientale e umano mediante lindividuazione di bioindicatori e biomarker utili per la valutazione dellimpatto di un inquinante sullambiente e relativa esposizione sulluomo.
2) LA CAPACITA' DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE (COMPETENZE): attraverso le conoscenze delle diverse classi di inquinanti ambientali e alimentari e dei meccanismi di tossicocinetica, tossicodinamica, lo studente dovrà dimostrare di saper prevedere gli effetti tossici di tali sostanze sullecosistema e sulluomo in base alle modalità di esposizione (occasionale, professionale); lo studente dovrà inoltre dimostrare di possedere competenze adeguate sia per ideare che per sostenere argomentazioni nello specifico campo di studio.
3) AUTONOMIA DI GIUDIZIO: lo studente deve saper riconoscere, raccogliere ed interpretare i dati utili a determinare giudizi autonomi, inclusa la riflessione su temi scientifici o etici connessi allo studio degli inquinanti ambientali e alimentari.
4) ABILITA' COMUNICATIVE: lo studente dovrà dimostrare di possedere competenze adeguate sia per ideare che per sostenere argomentazioni di tossicologia degli inquinanti ambientali e alimentari, dimostrando la capacità di aver acquisito i concetti di fisiologia/patologia/tossicologia generale inerenti agli inquinanti ambientali e alimentari presentati durante il corso; di possedere capacità di comunicare le conoscenze e le competenze acquisite con un linguaggio formale e appropriato prevalentemente nella forma scritta.
5) CAPACITA' DI APPRENDIMENTO necessarie per intraprendere studi successivi con un alto grado di autonomia.

Prerequisiti

Lo studente deve possedere nozioni di Anatomia e Fisiologia umana, acquisite nel primo anno del corso di Laurea, nonché conoscenze approfondite di Tossicologia Generale, esame fondamentale del secondo anno di studio. Inoltre, al fine di poter sostenere l'esame di Tossicologia degli Inquinanti Ambientali e Alimentari, lo studente deve avere già sostenuto gli esami di Fisiologia e di Tossicologia Generale.

Contenuti

Cenni generali di tossicologia ambientale e alimentare
Trasferimento di un inquinante nella biosfera
Indicatori biologici, biomonitoraggio ambientale e umano
Metalli: alluminio, arsenico, cadmio, piombo, mercurio, berillio, cromo, nichel
Fibre naturali e sintetiche. Pneumoconiosi: asbestosi, silicosi e antracosi.
Pesticidi: insetticidi, erbicidi, battericidi, fungicidi. Organoclorurati, organofosforici, piretroidi, rotenoidi,
neonicotinoidi, fipronil, glifosato. Paraquat e diquat
Idrocarburi alogenati: bifenili policlorurati, dibenzodiossine, dibenzofurani.
Inquinanti dell'aria: inquinamento ossidante o fotochimico, inquinamento riducente o solforoso. Ozono, ossido di
azoto, ossido di etilene, perossiacetilnitrato, aldeidi, acroleina. Particolato e metodi di misurazione.
Solventi: inalanti, benzene, toluene, metanolo.
Interferenti endocrini: bisfenolo A, ftalati (MEHP e DEHP), composti perfluorurati (PFOS e PFOA).
La catena alimentare come responsabile dell'introduzione di sostanze tossiche.
Le tossine di origine animale e vegetale.
Gli additivi alimentari: impiego di sostanze chimiche nel processo tecnologico degli alimenti, classificazione degli additivi alimentari, il perché del loro utilizzo, fattori che lo condizionano.
Sostanze tossiche prodotte dall'interazione dei nutrienti durante i processi tecnologici: prodotti di Maillard, prodotti di pirolisi delle proteine e aminoacidi, prodotti di ossidazione, D-aminoacidi, reazione tra amine e polifenoli, effetti dei trattamenti alcalini sulle proteine, reazione degli aminoacidi con i solventi, acidi grassi trans.
Le sostanze indesiderate introdotte negli alimenti durante le varie fasi della lavorazione: nitrosammine e nitrocomposti; idrocarburi aromatici policiclici; prodotti di ossidazione dei grassi, contaminanti rilasciati dal materiale di imballaggio.
Il ruolo degli alimenti nella modulazione degli effetti tossici. Meccanismi di interazione tra alimenti e sostanze tossiche; ruolo dei componenti degli alimenti nella modulazione degli effetti tossici.
Valutazione del rischio tossicologico degli xenobiotici assunti con la dieta.
Alimentazione e rischio tumori.

Metodi Didattici

Il corso ha una durata di circa 12 settimane (6 ore di lezioni frontali settimanali).

Verifica dell'apprendimento

Prova orale al termine delle lezioni negli appelli prestabiliti. Durante il corso sono previste 4 prove per verificare lo stato di l'apprendimento degli studenti degli argomenti in itinere.

Testi

Casarett & Doull's. Tossicologia. I fondamenti dell'azione delle sostanze tossiche (Settima Edizione).
Capuano, Dugo, Restani. Tossicologia degli alimenti (Terza Edizione).

Altre Informazioni

Il docente mette a disposizione degli studenti le slides alla fine di ogni lezione.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar