Insegnamenti e programmi

 

FA/0148 - LABORATORIO DI ANALISI CHIMICA TOSSICOLOGICA E CONTROLLO DI QUALITÀ E ANALISI STRUMENTALE

Anno Accademico ​2021/2022

Docente
ALBERTO ​ANGIONI (Tit.)
Periodo
Annuale ​
Modalità d'Erogazione
Convenzionale ​
Lingua Insegnamento
 ​



Informazioni aggiuntive

CorsoPercorsoCFUDurata(h)
[50/24] ​ ​SCIENZE TOSSICOLOGICHE E CONTROLLO DI QUALITÀ [20/00 - Ord. 2017] ​ ​PERCORSO COMUNE13140
Obiettivi

Al termine del corso gli studenti avranno le basi necessarie per scegliere le tecniche analitiche più idonee da utilizzare nei laboratori di indagine chimico-tossicologica.
Durante il corso gli studenti dovranno acquisire:
CONOSCENZA E CAPACITA’ DI COMPRENSIONE dei principali concetti riguardanti l’indagine chimico-tossicologica. In particolare, dovranno conoscere le nozioni di base, teoriche e pratiche, sulle metodiche di separazione e purificazione dei campioni di varia natura, sulle metodiche di identificazione, caratterizzazione chimico-fisica e l’analisi quantitativa delle sostanze.
CAPACITA’APPLICATIVE: Gli studenti acquisiranno conoscenze sull’applicazione pratica delle tecniche necessarie per il trattamento dei campioni e la loro analisi quali-quantitativa.
AUTONOMIA DI GIUDIZIO: Le lezioni teoriche e le esercitazioni permetteranno agli studenti di acquisire maggiori capacità per affrontare e risolvere problemi inerenti alle tematiche in studio.
ABILITÀ NELLA COMUNICAZIONE: Gli studenti miglioreranno la loro capacità di presentare con competenza e con linguaggio appropriato i concetti e le problematiche proprie della disciplina.
CAPACITÀ DI APPRENDERE: Gli studenti miglioreranno la loro capacità di autoaggiornamento nel campo delle conoscenze e metodologie strumentali nello studio di problematiche chimiche inerenti al settore dell’analisi chimico-tossicologica. Gli studenti dovranno sviluppare le competenze necessarie per intraprendere studi successivi con un alto grado di autonomia

Prerequisiti

Gli studenti devono aver sostenuto l'esame di Chimica Organica e Fondamenti di Controllo di Qualità

Contenuti

MODULO I (I° semestre)
INTRODUZIONE AL CORSO
• Ripasso delle conoscenze stechiometriche di base utili nell’analisi chimica;
• Ripasso delle conoscenze sui metodi cromatografici
• Preparazione del campione per le analisi strumentali (HPLC e GC), estrazione e purificazione
• Classificazione dei metodi di analisi;
• Analisi strumentale:
Cromatografia Liquida – caratteristiche della strumentazione e applicazioni analitiche nel controllo di qualità
Gas- Cromatografia - caratteristiche della strumentazione e applicazioni analitiche nel controllo di qualità
Spettroscopia UV-VIS - caratteristiche della strumentazione e applicazioni analitiche nel controllo di qualità
Spettroscopia di fluorescenza - caratteristiche della strumentazione e applicazioni analitiche nel controllo di qualità
Spettrometria di massa - caratteristiche della strumentazione e applicazioni analitiche nel controllo di qualità
Spettroscopia di emissione atomica - Inductively Coupled Plasma - caratteristiche della strumentazione e applicazioni analitiche nel controllo di qualità

MODULO II (II° semestre)
INTRODUZIONE AL CORSO
• Sicurezza in laboratorio (normativa, DPI e comportamento in lab. Etichettatura delle sostanze chimiche: GHS, CLP e smaltimento rifiuti).
LE SOSTANZE CHIMICHE E LE LORO CARATTERISTICHE CHIMICO-FISICHE
• Il REACH e le informazioni sulle proprietà chimico-fisiche delle sostanze;
• Predizione delle caratteristiche chimico-fisiche, ADMEtox e metabolismo delle sostanze.
FASI CHE PRECEDONO LA DETERMINAZIONE DELL’ANALITA
• Campionamento;
• Solubilità, soluzioni, diluizioni e determinazione del pH.
• Trattamento del campione: distillazione, cristallizzazione, sublimazione, centrifugazione;
CARATTERIZZAZIONE E DETERMINAZIONE QUALI-QUANTITATIVA DELL’ANALITA:
• Cenni sul controllo di qualità delle materie prime;
• Determinazione di: punto di fusione, indice di rifrazione e potere rotatorio, densità e altri parametri;
• Analisi strumentale: IR, NMR, Elettroforesi.

Metodi Didattici

Il corso di 13 CFU è organizzato in due Moduli. Il Modulo I di 5 CFU, (56h, 8F + 48L) e il modulo II di 8 CFU (84h, 24F + 60L).
Le lezioni frontali sono propedeutiche alle esercitazioni in laboratorio.

Verifica dell'apprendimento

Il voto finale tiene conto di vari fattori:
• Qualità delle conoscenze, abilità, competenze possedute e/o manifestate:
a) appropriatezza, correttezza e congruenza delle conoscenze
b) appropriatezza, correttezza e congruenza delle abilità
c) appropriatezza, correttezza e congruenza delle competenze
• Modalità espositiva:
a) Capacità espressiva;
b) Utilizzo appropriato del linguaggio specifico della disciplina;
c) Capacità logiche e consequenzialità nel raccordo dei contenuti;
e) Capacità di collegare differenti argomenti trovando i punti comuni e istituire un disegno generale coerente, ossia curando struttura, organizzazione e connessioni logiche del discorso espositivo;
f) Capacità di sintesi anche mediante l’uso del simbolismo proprio della materia e l’espressione grafica di nozioni e concetti, sotto forma per esempio di formule, schemi, equazioni.
Qualità relazionali:
• Disponibilità allo scambio e all’interazione con il docente durante il colloquio.
Qualità personali:
a) spirito critico;
b) capacità di autovalutazione.
Il giudizio finale può essere:
a) Sufficiente (da 18 a 20/30)
Il candidato dimostra poche nozioni acquisite, livello superficiale, molte lacune. capacità espressive modeste, ma comunque sufficienti a sostenere un dialogo coerente; capacità logiche e consequenzialità nel raccordo degli argomenti di livello elementare; scarsa capacità di sintesi e capacità di espressione grafica piuttosto stentata; scarsa interazione con il docente durate il colloquio.
b) Discreto (da 21 a 23)
Il candidato dimostra discreta acquisizione di nozioni, ma scarso approfondimento, poche lacune; capacità espressive piú che sufficienti a sostenere un dialogo coerente; accettabile padronanza del linguaggio scientifico; capacità logiche e consequenzialità nel raccordo degli argomenti di moderata complessità; più che sufficiente capacità di sintesi e capacità di espressione grafica accettabile.
c) Buono (da 24 a 26)
Il candidato dimostra un bagaglio di nozioni piuttosto ampio, moderato approfondimento, con piccole lacune; soddisfacenti capacità espressive e significativa padronanza del linguaggio scientifico; capacità dialogica e spirito critico ben rilevabili; buona capacità di sintesi e capacità di espressione grafica piú che accettabile.
d) Ottimo (da 27 a 29)
Il candidato dimostra un bagaglio di nozioni molto esteso, ben approfondito, con lacune marginali; notevoli capacità espressive ed elevata padronanza del linguaggio scientifico; notevole capacità dialogica, buona competenza e rilevante attitudine alla sintesi logica; elevate capacità di sintesi e di espressione grafica.
e) Eccellente (30)
Il candidato dimostra un bagaglio di nozioni molto esteso e approfondito, eventuali lacune irrilevanti; elevate capacità espressive ed elevata padronanza del linguaggio scientifico; ottima capacità dialogica, spiccata attitudine a effettuare collegamenti tra argomenti diversi; ottima capacità di sintesi e grande dimestichezza con l’espressione grafica.
La lode si attribuisce a candidati nettamente sopra la media.
Modulo II
La verifica e la valutazione verrà effettuata durante l’anno con la correzione delle relazioni sulle esperienze di laboratorio e con un esame finale orale. Il voto finale include anche la valutazione, opportunamente pesata, delle relazioni dell’attività pratica di laboratorio.

Testi

Harris, Chimica Analitica quantitativa – Zanichelli
Wilson & Wilson Comprehensive Analytical Chemistry - Elsevier
Cozzi, Protti, Ruaro. Elementi di analisi chimica strumentale- Zanichelli
Hage, Carr – Chimica analitica ed analisi quantitativa – Piccin
D. A. Skoog, F. J. Holler, S. R. Crouch, Chimica Analitica Strumentale, EdiSES
Bauer -Analisi Strumentale – Piccin

Altre Informazioni

Modulo I
Saranno forniti strumenti agli studenti atti all’autovalutazione durante lo studio

Modulo II
Slides e tutorials saranno messi a disposizione degli studenti. Inoltre, sarà fornito ulteriore materiale di approfondimento. Il tutto sarà reso disponibile nella pagina docente.

contatti | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy