Sono in stato di gravidanza, come devo procedere?

 

La maternità è tutelata dalla legge 30 dicembre 1971, n. 1204, e successive modificazioni. E’ quindi prevista l’astensione obbligatoria per maternità. La specializzanda, dovrà assentarsi per “  maternità obbligatoria”, dall’inizio del settimo mese fino al terzo mese dopo il parto. Le specializzande hanno, comunque, la facoltà di astenersi dal lavoro a partire dal mese precedente la data presunta del parto e nei quattro mesi successivi al parto. La specializzanda dovrà comunicare  lo stato iniziale di gravidanza al Direttore della scuola e all’Ufficio Post- Lauream, allegando a tale comunicazione la certificazione di un medico specialista che attesti il suo stato.

Se si volesse usufruire del congedo per maternità che prevede l’astensione nei 2 mesi precedenti e i 3 successivi al parto, la specializzanda dovrà presentare, durante il sesto mese di gravidanza, la richiesta di astensione corredata di certificato medico attestante lo stato di gravidanza e la data prevista del parto. Se il parto dovesse avvenire anzitempo, farà comunque fede la “data presunta” e, da quella, si calcoleranno i tre mesi di astensione successivi.

Se viceversa si volesse usufruire della formula un mese prima e quattro dopo la data presunta del parto, all’atto della domanda, bisognerà allegare certificato di un ginecologo di una struttura pubblica che attesti, oltre allo stato di gravidanza, l’assenza di rischi per la salute della madre e del nascituro al prosieguo dell’attività.

 comunicazione stato di gravidanza

Sospensione per gravidanza ( anche per le gravidanze a rischio)

contatti | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy