Obiettivi formativi

 

Il corso di Dottorato si prefigge come obiettivi formativi specifici:

1) Di fornire le competenze scientifiche dei meccanismi di base molecolari e cellulari dei sistemi neuronali ed endocrini.

2) Di fornire le competenze scientifiche per la valutazione del ruolo del gusto e dell’olfatto, sia in modelli sperimentali che nell’uomo, nella determinazione delle scelte alimentari e nel mantenimento dell’omeostasi a livello cellulare, tissutale e di organismo.

3) di fornire le competenze scientifiche per la valutazione nutrizionale degli alimenti, nonché le conseguenze delle carenze o integrazione di specifici nutrienti sulla funzionalità del sistema nervoso centrale e dei sistemi periferici, con particolare attenzione ai meccanismi d’azione a livello molecolare e cellulare, sia in modelli sperimentali che nell’uomo.

4) di fornire le competenze scientifiche per la valutazione della sicurezza degli alimenti, con particolare approfondimento sulle metodiche più innovative.

5) di fornire le competenze scientifiche sui sistemi di prevenzione e promozione della salute e per la valutazione dell’impatto delle abitudini alimentari e dell’attività fisica in contesti specifici, anche tramite un approccio epidemiologico, dal punto di vista neurologico, endocrinologico, gastroenterologico, ginecologico e cardiometabolico con particolare attenzione alle differenze di genere.

6) di fornire le competenze scientifiche sugli aspetti neuroimmunobiologici, epidemiologici e clinici dei disturbi alimentari con particolare attenzione alle differenze di genere.

7) Aspetti dismetabolici e alimentari negli effetti collaterali delle terapie mediche.

Inoltre, il Dottorato si prefigge come obiettivi generali:

la capacità di identificare ed affrontare problemi ed esigenze di ricerca e sviluppo di varia natura (tecnologica, sanitaria, produttiva o conoscitiva) relativi agli ambiti biomedico, nutrizionale ed agroalimentare. Utilizzare metodi informatici in rete per delineare e mantenere aggiornato il quadro di conoscenze ed esperienze disponibili. Curare progettazione e realizzazione dei relativi piani di studio di fattibilità e di ricerca, e/o piani di messa a punto tecnologica e applicativa, infine piani di monitoraggio e valutazione. Capacità di condurre la gestione organizzativa, di sicurezza, di smaltimento e riciclaggio dei rifiuti nella pratica di laboratorio degli ambiti indicati. Interagire con operatori di ruoli diversi, coordinare l’azione per i fini dei progetti, integrare ed analizzare i risultati ottenuti, curare la presentazione e trasmissione nelle forme adatte (pubblicazioni a stampa o in rete e trasmissione di relazioni ad Enti o committenti), in lingua italiana come in inglese. Sulla base di una personale esperienza applicativa, saper utilizzare tecnologie analitiche avanzate, strumenti statistici di rilevazione epidemiologica sul territorio e saper interfacciarsi con altre competenze tecnologiche specie di tipo molecolare, biochimico, informatico. Valutare interesse e validità del prodotto conoscitivo o tecnologico per la sua diffusione, collocazione, brevettabilità.

Questi obiettivi verranno perseguiti con didattica sia frontale che pratica tramite dei periodi da trascorrere nei laboratori dei Docenti che si occupano di queste tematiche.

Come risultati attesi ci si aspetta oltre all’acquisizione di tali competenze da parte dei Dottorandi, che verranno verificate con delle prove in itinere, un interesse da parte delle Aziende coinvolte nel Dottorato.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar